Un nuovo episodio di atti vandalici contro l’auto di servizio della Polizia locale di Grandate. Si tratta del quarto episodio in poco più di un anno.

Atti vandalici contro l’auto di servizio

“Nei giorni scorsi nel solito garage pubblico di via Parini è stata presa di mira per la quarta volta la vettura di servizio della Polizia Locale che è stata completamente ricoperta di un liquido giallastro. Questa volta non ammaccature e rigature e nemmeno disegni sconci, ma il tappo della benzina è stato divelto e gettato e rotto in mille pezzi” ha spiegato il consigliere di “Grandate il mio paese” Dario Lucca a La Coccinella Parlante.

“L’auto immediatamente ripulita”

“Ho appreso che l’autovettura è stata fatta ripulire immediatamente al lavaggio e, di fatto, è stata cancellata ogni presunta prova per risalire ai violenti ignoti danneggiatori. Come sempre bocche cucite in Municipio quasi che far sapere quel che succedere è scandalo.

L’autovettura della Polizia Locale non è proprietà privata degli Amministratori, del Segretario comunale o dei dirigenti comunali. La macchina dei vigili è di tutti perché pagata dalla collettività e quindi il mio sfogo – per conto del 27% dei cittadini di Grandate che hanno pagato e che rappresento – è più che legittimo.

Leggi anche:  Dopo il successo a "Quelli che il Calcio" esce il nuovo singolo dei Jaspers. VIDEO

Sono e siamo indignati perché assistiamo inermi allo sfascio di ogni cosa. Ci sono telecamere profumatamente pagate dal popolo che, con ogni probabilità, non hanno ripreso nulla ancora questa volta. Nessuno desidera far sapere questo nuovo atto contro la Pubblica Amministrazione anzi… tutti scocciati per le mie domande” ha sottolineato il consigliere di minoranza Lucca.