Nell’ambito del progetto presentato poche settimane fa, “La Rebbio che vorrei“, sono state aperte le candidature per gli orti urbani che nasceranno nel quartiere.

Orti urbani a Rebbio: 24 vicino a via Ennodio

In aprile è stato presentato alla cittadinanza e sta prendendo forma il progetto “La Rebbio che vorrei”. L’iniziativa, realizzata dalla Cooperativa Sociale Ecofficine, in partnership con l’associazione L’isola che c’è, la Cooperativa Sociale Il Seme e la Cooperativa Sociale Si Può Fare con il sostegno di Fondazione Cariplo, ambisce a riqualificare il territorio in 15 mesi. Prima tappa di questo percorso la creazione di 24 orti urbani in prossimità di via Ennodio, che saranno ultimati per il prossimo autunno.

Come candidarsi

Nel frattempo è già possibile sottoporre la propria candidatura per accedere ad uno di questi orti entro e non oltre giovedì 14 giugno prossimo. Da sottolineare che non saranno accolte le candidature di chi già possiede un orto. Inoltre per favorire lo scambio intergenerazionale l’assegnazione degli spazi sarà ripartita in 12 spazi agli over 60 e altrettanti agli under 60. La graduatoria sarà presentata dopo il 14 giugno seguendo due criteri: la residenza all’interno della circoscrizione Como sud (Quartieri di Breccia, Camerlata, Prestino, Rebbio) e la trasmissione della domanda (fa fede la data e l’ora riportata sul modulo cartaceo o dell’invio del modulo via mail).

Leggi anche:  Perdita d'acqua a Como chiusa via Monti

La domanda può essere trasmessa attraverso le seguenti modalità:

  • Consegna a mano del modulo di candidatura presso la Cooperativa Sociale Il Seme, ubicata in via Varesina 103, nelle seguenti fasce orarie: lunedì , martedì e giovedì  dalle  9 alle 13; mercoledì dalle 14 alle 18.
  • Trasmissione del modulo via e-mail all’indirizzo agricoltura@ilseme.info indicando in oggetto “candidatura orti urbani”. Il modulo è disponibile qui.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Foto: Cooperativa sociale Il Seme