Questa mattina in prefettura a Como è stato presentato un nuovo sistema per la gestione delle emergenze per gli autisti di ASF.

Contatto diretto per gestire le emergenze

A bordo dei mezzi l’autista potrà avere un contatto diretto con la centrale AREU e segnalaerà la richiesta di intervento tramite tre funzionalità. La prima richiede l’intervento per emergenza sanitaria e vigili del fuoco con la possibilità di contatto vocale con la centrale operativa in cui l’autista specifica i dettagli dell’intervento per agevolare il soccorso. La seconda funzionalità attiva una chiamata “Silent” che tramite la centrale operativa AREU viene inoltrata direttamente alle forze dell’ordine informando che c’è una richiesta di intervento da parte dell’autista e segnalando la localizzazione del mezzo. Nel terzo caso, il sistema segnala che è in corso una aggressione armata.

Il commento del Prefetto

Bruno Corda, Prefetto di Como, ha spiegato: “I cittadini in questo modo potranno sentirsi più sicuri. Devono sapere che sui mezzi ogni tipo di emergenza può essere fronteggiata. Questo è un progetto che rientra nella sicurezza partecipata.

I partecipanti alla conferenza

Oltre a Bruno Corda, Prefetto di Como, il Questore, Giuseppe De Angelis, Guido Garzena, Responsabile CUR (Centrale Unica di Risposta) NUE (Numero Unico Europeo di Emergenza) per le province di Varese-Como-Lecco e Annarita Polacchini, amministratore delegato di ASF il nuovo sistema per la gestione delle emergenze per gli autisti di ASF realizzato in collaborazione con l’AziendaRegionale Emergenza Urgenza Lombarda (AREU). Erano inoltre presenti il Presidente dell’Agenzia del trasporto pubblico locale di Varese, Como e Lecco, Angelo Colzani e la Direttrice, Luisa Cecilia Velardi.

Leggi anche:  Furti in casa la rabbia di Molteni

Il commento dell’amministratore delegato ASF

“Con l’implementazione di queste nuove funzionalità – dichiara Annarita Polacchini, Amministratore Delegato di ASF – vogliamo dare ai nostri autisti e ai nostri clienti uno strumento in più per la gestione di tutte le tipologie di emergenza che possono capitare a bordo dei nostri autobus. Rendere il viaggio più sicuro sotto tutti i punti di vista – prosegue – è da sempre uno degli obiettivi dell’azienda. La collaborazione con Prefettura, FFOO e Areu consentirà infatti di assicurare un pronto intervento sia per la gestione delle emergenze.”