Brucia la strega in un grande rogo. Successo per la seconda edizione della manifestazione.

Brucia la strega appianese

Questa sera, alle 21, i volontari della Pro loco hanno appiccato il fuoco alla catasta di legna preparata in piazza Libertà. In cima, la sagoma della strega. Presenti circa 400 persone che hanno deciso, simbolicamente, di ritrovarsi per scacciare il freddo. Un bel momento di festa, preceduto da una fiaccolata partita da Villa Rosnati. I partecipanti sono arrivati in piazza camminando e facendo rumore, soprattutto al grido di “Al rogo. Al rogo”. La serata è poi proseguita con dell’ottimo cibo: risotto, vin brulè e dolci.