Cena solidale di Natale, una vera festa comunitaria a Uggiate Trevano.

Cena solidale di Natale con Cdd, Sfa e Vita indipendente

Bilancio ottimo per l’iniziativa di sabato 2 dicembre, a Uggiate Trevano. Prima la messa delle 18, con i ragazzi e gli operatori del Cdd di Uggiate Trevano e dello Sfa e del progetto Vita Indipendente. È stata una messa animata anche dai ragazzi del Cdd. Alcuni di loro hanno letto la preghiera dei fedeli, mentre
altri hanno portato all’altare i doni, durante l’offertorio. “Ringraziamo don Marco e don Sandro per aver rinnovato anche quest’anno l’invito a partecipare a questo momento. Così come ringraziamo la comunità che in questi anni ci ha accolto, conosciuto e sostenuto, facendoci sentire parte di questo territorio e
permettendoci di sperimentarci anche al di fuori delle porte del centro”, ha commentato il direttore del Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese, Andrea Catelli. A seguire, la cena solidale organizzata nella struttura del Cdd, con quasi 200 persone tra ospiti, famiglie, operatori sindaci, l’associazione “Dono” e tanti amici del Consorzio.

Leggi anche:  Test di orientamento per gli studenti delle medie

Volontari attivi in cucina, ragazzi dello Sfa all’opera come camerieri

Il menù della cena è stato cucinato dai volontari dell’associazione “Dono”, mentre i ragazzi dello Sfa, Servizio di formazione all’autonomia, hanno servito ai tavoli. Cristina Zanin, presidente dell’associazione “Dono”: “Ringraziamo tutti coloro che hanno concorso a realizzare questa serata molto riuscita. I volontari. Gli operatori. I cuochi. Gli amministratori. Tutto quello che è stato raccolto sarà devoluto ai servizi dell’associazione. E naturalmente vogliamo
ringraziare chi ha donato i premi per la lotteria: Gioielleria Falcone, Fiori di Giulia e Macelleria Valli di Uggiate Trevano, Anna Catelli e Lario Vini”.