Cerca bisnonno attraverso Facebook, mobilitando tutti i Tagliabue.

Il messaggio

E’ stato sufficiente un messaggio sulla pagina “Sei di Bregnano se…” per mobilitare la cittadinanza. Paula Tagliabue cerca infatti il suo bisnonno che, carte alla mano, dovrebbe essere vissuto a Bregnano e poi migrato in Argentina. Paula scrive: “Ciao a tutti i Tagliabues! Come stai? Lascio questo messaggio per condividere la mia ricerca. Sto cercando informazioni sul mio bis-bisnonno, Antonio Tagliabue, di Como, Italia. Secondo la figura nell’atto del battesimo di uno dei suoi figli, proveniva dal comune di Bregnano. Nacque nel 1861 circa e migrò in Argentina intorno al 1880. Qui sposò Asunta Spindola, italiana, di Pavia. È venuta più tardi per sposarlo. Qui si stabilirono nella provincia di Buenos Aires, nella città di Ensenada de Barragán, vicino alla città di La Plata, Argentina. Antonio Tagliabue era un fornaio, che era il lavoro che aveva qui, fondò il primo panificio chiamato “La Alianza” nella città di Ensenada de Barragán, nella provincia di Buenos Aires. Avevano 8 figli, secondo le informazioni che ho raccolto: Alberto, Elena, Emiliana, Reinaldo Antonio (mio bisnonno), Raúl, Ana, Ema e Irene. Secondo i racconti di famiglia, Asunta Spindola è tornata in Italia con le figlie femmine, ma non ne conosciamo le ragioni. Scrivo qui perché forse tu puoi aiutarmi nella ricerca. Condivido con te una fotografia, seduto, in nero, il mio bis-bisnonno, Antonio Tagliabue, dal quale cerco dati. Condivido anche con te il certificato di battesimo di uno dei tuoi figli, che mostra il luogo di origine del mio bis-bisnonno e il certificato di battesimo del mio bisnonno, Reinaldo Antonio. Lascio un saluto, felice anno nuovo”.

Diverse risposte

Alcuni bregnanesi hanno quindi risposto al messaggio, mobilitandosi alla ricerca del Tagliabue giusto. Chissà mai che con il nuovo anno non ci possa essere una felice ricongiunzione famigliare. Chi avesse informazioni può inviare una mail a paulatagliabue@gmail.com.