Gli architetti erano stati attaccati, ma l’Ordine ha dato loro ragione

Nessun errore dei progettisti

Si chiude positivamente per gli architetti Pietro Donato Latorre e Fabio Gerosa la vicenda che li ha visti attaccati sul progetto della Darsena Brera a Bosisio Parini. I professionisti pusianesi erano stati accusati dal legale di Egirent di gravi lacune a livello progettuale.

Accusati di lacune progettuali

I due architetti avevano realizzato l’opera nel 2012: serviva a valorizzare il parco a terra. Solo più tardi la Darsena era stata messa a disposizione dei battelli sul lago: all’epoca, invece, serviva per natanti di piccole dimensioni e per canoe. Con questa finalità l’avevano progettata Latorre e Gerosa. E invece erano stati accusati di gravi lacune progettuali, come mancanza di illuminazione adeguata, mancanza di scivolo per i disabili per accedere ai battelli  e altezza dell’acqua troppo bassa per le manovre di natanti di grosse dimensioni.

L’Ordine li ha “assolti”

L’operato dei professionisti pusianesi era finito sotto la lente dell’Ordine degli architetti che però ha deliberato di archiviare la faccenda, dando così ragione a Latorre e Gerosa. “Eravamo tranquilli. La vicenda si è chiusa, ma ora agiremo noi per vie legali”, dichiarano.

Leggi anche:  Cannabis al supermercato la scelta di Lidl in Svizzera

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU