Claudio Ghislanzoni non ce l’ha fatta: il candidato erbese non entrerà in Regione Lombardia.

Le prime dichiarazioni

Il consigliere comunale, candidato per la Regione Lombardia ha ricevuto 1.315 preferenze. Nella provincia di Como, Ghislanzoni è stato il secondo più votato della lista Fratelli d’Italia che ha raccolto complessivamente il 4,50% dei voti. “Sono felice per il risultato ottenuto a Erba perché la città ha risposto per promuovere la mia candidatura in Regione – ha detto – Avrei fatto il consigliere regionale con il massimo impegno e la massima dedizione. Mi spiace però che i numeri non me lo permetteranno perché è mancata la risposta in altre città dove abbiamo lavorato come Cantù, Como e Mariano”.

Tanti voti alla lista

Fratelli d’Italia a Erba ha raccolto tanti voti (circa un migliaio) ma – come sottolinea Ghislanzoni – “gli elettori non sempre hanno indicato il mio cognome a fianco del simbolo”. Il consigliere erbese ci tiene comunque a rivolgere un ringraziamento ai suoi lettori: “Ringrazio tutti gli erbesi per l’appoggio che mi hanno dato: spero e credo che abbiano premiato l’impegno che ho messo sempre in questi anni nell’amministrare la nostra città”.