Questa mattina il Teatro Sociale ha ospitato la Festa della Polizia per i 166 anni dalla sua fondazione. Per l’occasione sono stati riconosciuti i meriti al personale della Polizia di Stato che si è particolarmente distinto per le sue azioni.

Festa della Polizia ecco tutti i riconoscimenti

E’ stata concessa la promozione per merito straordinario: all’assistente capo coordinatore della Polizia di Stato Francesco Fiore. Fondatamentale il suo apporto in indagini tese ad individuare i componenti di un gruppo criminale responsabile di un’efferata rapina ad un furgone portavalori. Encomio solenne al sostituto commissario della Polizia di Stato Adelio Parenti che ha coordinato un’articoalta indagine di Polizia giudiziaria. Encomio anche per al sovrintendente Roberto Bolla, all’assistente capo coordinatore Alberto Scusato, all’assistente capo Carlo Falcetta, all’assistente capo Leonardo Labadessa, all’assistente capo Pietro Taraborrelli. Stesso premio anche al sovrintendente capo coordinatore Alessio Sinibaldi che ha aiutato a sgominare due associazioni criminali dedite allo spaccio.

E’ stata invece concessa la lode al commissario capo Sergio Papulino “per l’impegno profuso nel dirigere un’operazione di Polizia Giudiziaria che si concludeva con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un sacerdote, responsabile di atti sessuali con minorenni e prostituzione minorile”. Lode anche al sovrintendente capo coordinatore Mario Gallotta, all’assistente capo coordinatore Luigi Moccia per il soccorso ad una persona che si era immersa nella gelide acque del Lago di Como. Analogo premio al sovrintendente capo coordinatore Ercole Alberto Bianchetti, al sovrintendente capo coordinatore Riccardo Ricciardi Grisi, al sovrintendente Gianfranco Caccavo che si sono distinti in una delicata attività investigativa con l’identificazione di un adolescente come responsabile di abusi sessuali nei confronti di uma bimba di due anni.

Leggi anche:  Si apre un enorme buco nell'asfalto FOTO

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU