Una giornata con i ragazzi di Penna Nera VIDEO

Una giornata con i ragazzi di Penna Nera VIDEO

Dalla comunità “Arcobaleno” al centro socio educativo di via D’Adda due video ci raccontano la giornata tipo dei ragazzi di Penna Nera. Tantissime le attività in cui sono coinvolti grazie anche ai loro educatori. Nell’ultimo video, realizzato da Marta Di Stasi, i ragazzi ospiti della comunità alloggio di via Santo Stefano sono stati seguiti dal loro risveglio fino al momento della buona notte. Fanno ginnastica, si preparano i pasti, vanno a fare la spesa, ballano, cantano e si divertono. Non mancano anche i laboratori didattici e creativi.

La storia della cooperativa

La cooperativa nasce con atto notarile il giorno 8 novembre 1985, da un’idea del “Gruppo Alpini” di Mariano, ristrutturando un vecchio stabile messo a disposizione dalla Parrocchia. Inizia la sua attività il giorno 2 febbraio 1987 con la precisa scelta operativa di porsi come concreta possibilità riabilitativa per portatori di handicap medio-gravi. Dopo solo tre anni, di fronte a richieste di nuovi inserimenti si prende in considerazione un primo ampliamento (un raddoppio) che viene inaugurato il 17 giugno 1990 permettendo di ospitare 19 Utenti; ma questa non è ancora una soluzione ottimale.

Così prende corpo un ulteriore intervento: un raddoppio dell’esistente struttura, che prevede una razionale sistemazione dei laboratori e del magazzino, la realizzazione di una palestra per l’attività motoria, un locale mensa e un piccolo negozio che viene inaugurato il 4 ottobre 1998, accogliendo 38 utenti. Tutto questo e stato ed è un cammino fatto in questi anni supplendo al problema del “dopo l’obbligo scolastico” con lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione dei servizi socio-sanitari ed educativi rivolti a persone disabili attraverso la gestione di un servizio di formazione all’autonomia (SFA), trasformato in Centro socio-educativo (CSE) nel 2008.

Da alcuni anni la Cooperativa si è fatta propria la crescente preoccupazione dei genitori di garantire ai propri figli un accompagnamento verso la vita adulta, non solo di sviluppo di autonomie, di relazioni affettive, ma soprattutto residenziali nel momento in cui motivi di salute e difficoltà impreviste impediscono loro di esercitare la necessaria supervisione sulle attività quotidiane. La Cooperativa di fronte al problema del “durante noi” e del “dopo noi” supplendo alla mancanza di strutture disponibili sul territorio ha portato a termine una struttura residenziale denominata Comunità Alloggio Arcobaleno.

La comunità alloggio

La Comunità Alloggio “Arcobaleno” è una struttura residenziale per disabili, ultimata nel 2009, si trova in via Santo Stefano nel centro storico di Mariano Comense, adiacente al Centro Geriatrico “PORTA SPINOLA” e ad un vasto parco pubblico, è strategicamente integrata nel contesto cittadino al fine di favorire l’integrazione con il vicinato. É stata appositamente pensata ed organizzata per accogliere dieci soggetti con disabilità fisico-psichico-sensoriali di grado medio-grave.
Tutti i servizi si trovano nelle immediate vicinanze: la Chiesa principale, il Municipio, l’Ospedale, la Biblioteca, le Forze dell’Ordine, la Stazione Ferroviaria, la Fermata del Bus, gli Esercizi Commerciali.

Leggi anche:  Frontalieri ristorni a rischio un problema per i Comuni di frontiera

Il Piano Terra, riservato alle parti comuni, è composto da 8 locali: Lavanderia – Stireria, Bagno – Antibagno (destinato all’utenza e uno destinato al personale)
Soggiorno/Studio, Cucina, Dispensa, Ufficio, Ripostiglio.
Il Primo Piano si configura come spazio privato e personalizzato per gli ospiti residenti, strutturato in 5 spaziose camere doppie (per un totale di 10 posti letto) modernamente e funzionalmente arredate con ampi armadi, comodini, appendiabiti e scrivanie. Due camere sono dotate di bagno completo privato. Una sesta camera singola, anch’essa provvista di bagno completo, è riservata al personale. Altri due bagni completi sono a disposizione degli ospiti residenti.L’attenzione alla composizione estetica, la cura degli arredamenti, la possibilità di personalizzare le stanze da parte degli ospiti e la configurazione stessa degli stessi spazi interni, del tutto simili a quelli di una casa, mirano a creare un ambiente accogliente che garantisce la qualità della vita degli ospiti residenti e favorisca la loro integrazione. Oltre alla Comunità Alloggio, alla quale sono destinati il Piano Terra ed il Primo Piano, la struttura, è dotata di un ultimo piano, mansardato concepito come ampio open-space destinato ad attività ludico-creative, momenti di svago, relax e socializzazione.

 

La mostra mercato di Natale

Intanto la Bottega magica di Penna Nera ha «sfornato» i suoi capolavori di artigianato. Dall’8 al 17 dicembre in sala civica i ragazzi e gli educatori della cooperativa «Penna Nera» vi aspettano per un mercatino speciale. I lavori confezionati per il Natale saranno venduti per ottenere fondi per i progetti del sodalizio.

 

Ecco i video

Una giornata tipo alla comunità “Arcobaleno”-  2018

Una giornata al centro socio educativo – 2017