Giulio Russo, ex candidato sindaco di “Sinistra per Mariano”, dopo l’irruzione dei naziskin a Como, ha scritto al sindaco Giovanni Marchisio.

“Non vogliamo sia preludio di atti più gravi”

“Spettabile Sindaco Giovanni Marchisio, – si legge nella lettera – noi di Sinistra per Mariano, le scriviamo in merito all’incredibile fatto avvenuto martedì a Como, dove, come certamente saprà, è avvenuta una intrusione squadrista ( per fortuna verbale) ad un incontro di “Comosenzafrontiere”. Noi non vogliamo che questa “intrusione” sia il preludio ad atti più gravi, e considerata la Sua sensibilità nel ricordare le vittime del ventennio fascista, che tanta sofferenza a procurato anche nella nostra Città, e che lei puntualmente ricorda, le chiediamo di vigilare e prendere una posizione forte contro il rischio che atti simili si compiano nel nostro territorio”.

“Si vigili sulla situazione”

“Le chiediamo inoltre di vigilare sul fenomeno del rigurgito della nuova destra valutando con gli organi competenti (Magistratura) sull’osservanza della Costituzione che vieta l’apologia di fascismo” ha concluso Russo, sempre rivolgendosi al primo cittadino marianese.