Questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Cernezzi il vicesindaco Alessandra Locatelli, il rappresentante di Libera Como Stefano Tosetti, il presidente del Coordinamento comasco per la pace Mario Forlano e il rappresentante di CSV Francesco Beretta hanno presentato l’iniziativa che si terrà a Como per la 23esima Giornata della memoria delle vittime innocenti delle mafie.

Giornata della memoria: corteo a Como

Quest’anno sarà Foggia ad ospitare la manifestazione nazionale organizzata da Libera –  Associazioni, nomi e numeri contro le mafie. Come di consueto ormai dal 1996 ci si ritrova per leggere i nomi delle vittime innocenti di tutte le mafie. Una ricorrenza ancora più speciale quest’anno perché il 21 marzo non è più solo la “festa” dell’associazione bensì una ricorrenza civile della Repubblica. Lo scorso anno infatti il Parlamento ha votato il suo inserimento tra quelle ufficiali.

Se l’iniziativa di Libera Lombardia si terrà a Mantova, a Como non mancherà un evento per questa ricorrenza. Libera Como infatti, con il patrocinio del Comune e il sostegno del Coordinamento comasco per la pace e di CSV Insubria, ha organizzato un evento per il 21 marzo. L’appuntamento è fissato a Porta Torre alle ore 19 da dove partirà un corteo per le vie del centro fino ad arrivare in piazza Duomo. In questo luogo verranno letti i nomi, circa 900, delle vittime innocenti di mafia. Tra questi ci sarà anche il nome di Cristiana Mazzotti, giovane milanese figlia di imprenditori che negli anni Settanta venne rapita dalla mafia dalla casa delle vacanze della famiglia che si trovava nell’erbese.

Leggi anche:  Schiamazzi fuori dal cinema di Arosio sui social scatta la violenza

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU