L’Italia non andrà ai Mondiali in Russia. Una sconfitta per tutto il calcio italiano e una brutta grana per il presidente della Figc, Carlo Tavecchio che è stato intercettato dal programma di Mediaset, Le Iene.

La situazione

Dopo il vertice di mercoledì a Roma, la posizione di Tavecchio in realtà sembrava più stabile. Ufficialmente l’unica opposizione era stata incassata da Damiano Tommasi, rappresentate dell’Associazione italiana calciatori. Dalla Fifa invece importantissimo l’appoggio del numero uno Gianni Infantino. Oggi però La Gazzetta dello Sport titola “Tavecchio vacilla”. Il perché è subito spiegato. Il presidente della Lega Pro, Gabriela Gravina dichiara: “I consiglieri della Lega Pro con cui mi sono confrontato in questi giorni vogliono le dimissioni di questo Consiglio Federale. E, onestamente, le richiede anche la stragrande maggioranza delle nostre società”. Se così fosse quindi al presidente della Figc verrebbe a mancare il sostegno di un fedelissimo.

Le parole di Tavecchio

Intanto, il numero uno della Figc è stato intercettato da Le Iene, scaricando tutta la colpa sull’ex ct Gian Piero Ventura. “È una debacle tecnica: è stata colpa sua. Contro la Svezia sono state fatte scelte tecniche sbagliate della formazione. Ma chi ha scelto il tecnico? (ha chiesto La Iena, ndr) Sì, è vero l’ho scelto io”. Sul suo stato d’animo: “Non sono per niente sereno, non riesco a dormire da 4 giorni. Abbiamo giocato proprio male: con gente alta quasi 1 metro e 90 noi crossavamo in mezzo. Dovevamo aggirarli coi piccoletti, ma loro stavano in panchina. Come si fa a non far giocare Insigne. L’ho detto allo staff prima della partita”.

Leggi anche:  Uomo scomparso appello della famiglia

“Non ero contento del tecnico”

Sul clima prima della Svezia: “I giocatori erano tutti uniti, hanno pianto un’ora dopo la sconfitta. Vedere Buffon in lacrime? È un grande, ha partecipato in tutti i modi. Ci mancava che venisse a metà campo per dare una mano a tutti”. Nessun pentimento per non aver cambiato tecnico in corsa. “Non faccio questi colpi di testa, anche se personalmente non ero contento della situazione tecnica. È comunque tutta colpa di Ventura, ha scelto lo staff, ha fatto tutto lui. Noi, come Federazione, non abbiamo mai interferito politicamente. E per il futuro? Cerchiamo il meglio. Allegri, Mancini, Ancelotti… questi sono i nomi, dico fuocherello. E Conte? Fuoco”.

L’ora della verità

Tavecchio ha le ore contate? Per saperlo dobbiamo aspettare l’esito del Consiglio federale di domani.

L’ANTICIPAZIONE DE LE IENE (Il sevizio integrale in onda questa sera)

Tavecchio a Le Iene

Questa è solo una piccola anticipazione della lunga intervista realizzata da Nicolò De Devitiis al Presidente della FIGC Carlo Tavecchio che rompe il silenzio e ci confida clamorose rivelazioni.

Pubblicato da Le Iene su Sabato 18 novembre 2017