Telethon e musica si incontrano ad Arosio

“ La ricerca, tra il suono e la scienza”. Questo il titolo scelto dagli organizzatori per la manifestazione
che si svolgerà sabato 19 maggio alle 20.30 nell’auditorium comunale di Arosio .
Protagonisti della serata saranno gli allievi della Scuola di Musica “Vocis Musicae Studium” diretta dal Maestro Giancarlo Buccino. Guidati dai loro insegnanti, daranno vita al saggio di fine anno, prezioso e utile coronamento di una intensa e proficua formazione musicale , già iniziata da tempo per alcuni di loro, solo agli inizi per altri. Dopo tre anni, in cui il saggio si è svolto nelle altre sedi della scuola, a Bellagio e a Bosisio Parini, Arosio torna ad essere per i ragazzi e per la scuola la sede di una importante esperienza di incontro con il pubblico e di verifica del lavoro svolto.

La passione per la ricerca

Un evento che si realizza grazie alla collaborazione tra la scuola di musica “Vocis Musicae Studium”, il Coordinamento Provinciale Telethon di Lecco ed il Patrocinio del Comune di Arosio , e che rappresenta l’esito di una sinergia virtuosa tra due soggetti, che pur nella loro diversa identità, si trovano accomunati proprio dalla tensione verso una continua e appassionata attività di “ricerca”.
La “ricerca”da considerare da due diverse angolature , così come verranno illustrate durante la serata dai rappresentanti di Telethon. “Ricerca” per una istituzione che trova la sua ragion d’essere nel sostegno alla sperimentazione scientifica a favore di nuove scoperte per debellare o quantomeno curare malattie genetiche, tanto rare quanto crudeli.
“Ricerca” come instancabile attività di Telethon per la raccolta di fondi, alimentata da quell’ottimismo
della ragione che se dice che potrebbe bastare l’obbiettivo di raccogliere ogni anno anche un solo euro in più dell’anno prima, fa sì che proprio il Coordinamento Provinciale di Lecco sia sempre al primo posto a livello nazionale nella capacità di catalizzare e organizzare risorse umane e materiali per la realizzazione degli obbiettivi.
Ma la “ricerca””è anche il segno distintivo di una scuola di musica, figlia di una associazione musicale corale, il “Vocis Musicae Studium”, che anche nella scelta del suo nome proprio ha voluto sottolineare la particolare modalità con cui si rapporta al mondo della musica.

Leggi anche:  Doppio caso di bullismo alla Ripamonti parla la preside

Dalla scuola al Conservatorio

Lo “studium” come continua, rispettosa, “amorosa” attività di scambio e di scoperta di e con l’affascinante mondo della musica, in percorsi per i giovani, pensati e offerti dalla scuola fondata e diretta dal Maestro Giancarlo Buccino, coadiuvato da insegnanti competenti e attenti alla personale evoluzione di ogni singolo allievo. Una a scuola di qualità, come testimoniano i riscontri positivi di centinaia di bambini e ragazzi di Arosio e dei comuni limitrofi che nel corso di questi trentun anni di vita della scuola stessa hanno potuto ricercare e coltivare la loro relazione con la musica, conoscendone la storia, utilizzandone il linguaggio e gli strumenti, apprezzandone il valore come meraviglioso fattore di crescita personale e coesione sociale. Una proposta formativa incisiva ed efficace: ne è prova il fatto che per molti allievi il percorso qui iniziato ha potuto continuare e concludersi con successo al Conservatorio di Musica di Como e che alcuni di loro sono tornati nella scuola in veste di docenti.