(Lurate Caccivio) Volontaria alla guida della sua auto a 94 anni, Alma Clerici è la colonna della Caritas.

Volontaria ultra 90enne

Una vitalità invidiabile, un’energia senza pari e quella voglia di mettersi al servizio dei più bisognosi. Chissà se, alla fine, la ricetta dell’elisir dell’eterna giovinezza non sia proprio il desiderio di spendersi in prima persona, mettendosi in gioco e donandosi sempre senza risparmiarsi mai. Clerici ne è l’esempio, schiva ma con un sorriso in grado di scaldare i cuori, è presente tre volte alla settimana durante l’orario di apertura dello sportello Caritas. E mai si è lasciata vincere dai normali acciacchi dell’età. Con una grande voglia di fare, è diventata un po’ l’icona del volontariato silenzioso, la “mascotte” di quel pugno di uomini e donne che hanno scelto di occupare il proprio tempo libero per regalarlo a chi vive un momento difficile.

La vita di Alma in Caritas

“Sono in Caritas da 25 anni – spiega Clerici, presente, e non è nemmeno il caso di dirlo, durante l’inaugurazione della nuova sede – Ho lavorato in una tessitura di Bulgarograsso per una vita e, dopo la morte di mio marito, ho deciso di dare una mano a chi aveva bisogno di un aiuto concreto. E’ stata una scelta spontanea perché è importante impegnarsi in prima persona. Mi sono ritrovata a casa, senza figli e ho pensato che avrei potuto spendere il mio tempo libero in questo modo”. Da allora non ha mai mancato un appuntamento. Una vera protagonista della storia della comunità e la sua presenza immancabile in parrocchia il martedì, il giovedì e anche il sabato. Con il sole e con la pioggia arriva a bordo della sua “Fiat 600” d’epoca attirando lo sguardo di curiosi e appassionati. Poi, al lavoro per distribuire viveri e vestiti. “Mi hanno rinnovato la patente a ottobre per altri due anni, con l’unica raccomandazione di non prendere l’autostrada. Fare del volontariato mi dà la forza per andare avanti ma mi piace anche il giardinaggio e, soprattutto, curare i fiori”. La stessa forza che lei ha donato a tante famiglie in difficoltà. E sono davvero tante: 40 persone aiutate al mese, 12 mesi all’anno e 25 anni di impegno. Nella sua vita Clerici ha regalato un sorriso a 12.000 bisognosi. “A pensarci quasi non ci si crede ma dopo molto tempo insieme, ormai, siamo diventati una famiglia. E questo è un bel traguardo”.

Leggi anche:  Under 16 Cantù vola in finale: stasera si gioca lo scudetto

(Giornale di Olgiate, sabato 11 novembre)