Yaka Volley travolge la Pallavolo Fossano.

Yaka Volley: netta vittoria per 3 set a 0

L’aveva detto Filippo Lualdi alla fine della partita contro Acqui Terme persa al quinto set. “Stiamo tranquilli perché dopo questa sera tra 15 giorni vinciamo tranquillamente contro Fossano” . Così è stato. All’interno di una partita difficile per entrambe le formazioni, che dovevano entrambe vincere per allontanarsi dalle zone calde della classifica, lo Yaka si prende una bella vittoria per 3 a 0.

Il bilancio

La squadra di casa è partita bene.  Avanti 8-1 nel primo set, anche si è fatta recuperare fino al pareggio a 13, gli yakeasi poi hanno ripreso il gioco vincendo il set. Nel secondo e nel terzo set gli yakesi hanno dominato fin dalle prime battute. La squadra è stata trascinata da uno spettacolare Gasparini, che al servizio trova ben 5 ace, da un Regattieri preciso nella distribuzione e dalla sezione muro dello Yaka, Reggiori e Tascone in primis, che ha chiuso con 13 muri contro i soli 3 degli avversari. Ottime le prestazioni di Favaro, Top Scorer a fine gara con 15 punti a referto, e dei 2 liberi Muselli e Abou Zeid che hanno dato per tutti il match tranquillità e stabilità in ricezione e difesa.

La partita

Taiana parte col sestetto con Regattieri in palleggio Favaro opposto, Reggiori e Stella centrali e Gasparini Lualdi schiacciatori con Muselli libero. Subito Lualdi e l’ace di Gasparini valgono il vantaggio Yaka 3-1 con Favaro che mette a terra il 4-1. A nulla vale il time-out degli ospiti con Reggiori che si prende il 5-1. Il coach avversario si gioca il primo time-out, ma Gasparini tira a tutto braccio per il doppio ace dell’8-1, Fossano si sblocca, ma Tascone a muro ci regale il 10-3. Fossano però si riprende e guadagna punti (12-8). Regattieri a muro si prende il 13-8. Ma ancora gli ospiti lottano per il -3 (13-10), con Taiana che ferma subito il gioco. L’avversario continua a giocare meglio e si prende il pareggio a 13. Gli yakesi si sbloccano con Regattieri e Reggiori (16-14). Favaro insieme a Lualdi portano lo Yaka avanti 18-14. Gli yakesi ritrovano gioco e il muro di Reggiori con l’ace di Gasparini valgono il 21-16. Sul servizio di Reggiori, Tascone chiude subito il 23-16. Il muro di Lualdi dunque vale il setball (24-16). Ci pensa subito Reggiori a trovare l’ace della vittoria 25-16.

Leggi anche:  Yaka Volley sconfitto da Torino

Il secondo set

Subito Regattieri dai 9 metri forza al servizio in avvio di secondo set per il vantaggio Yaka 3-0. Abou Zeid vola in difesa e Lualdi trasforma il 5-3. Poi Tascone a muro firma il 6-3 e sale in cattedra per il vantaggio 9-4. Lualdi scaraventa nei 3 metri la palla del 10-6, mentre Regattieri è preciso e Gasparini con Favaro lanciano lo Yaka avanti 12-6. Fossano cerca di reagire (12-9), ma lo Yaka torna avanti 15-9 con Favaro. L’ace di Lualdi vale il 19-13, mentre Reggiori a muro firma il 21-16 e Favaro a tutto braccio il 22-17. Precisa la ricezione di Muselli che lancia Favaro al 23-18. Quest’ultimo a muro firma anche il setball 24-18. Fossano lo annulla, ma sbaglia il servizio regalando la vittoria agli yakesi.

Il terzo set

Subito avanti 2-1 lo Yaka nel terzo grazie al bellissimo muro a uno di Favaro. Dai 9 metri Gasaprini forza al servizio trovando il doppio ace del 4-1. Reggiori scaraventa nei 3 metri la palla del 6-2 mentre Favaro firma il 7-3 e Tascone di prima l’8-3. Regattieri porta la squadra sul 9-4. Lo Yaka tiene a distanza l’avversario (12-7),  con Favaro (14-8), Lualdi (16-8) e Reggiori di forza che si prende il 18-10. Finale di set con gli yakesi avanti 21-13 grazie alla bellissima difesa di Muselli e all’attacco millimetrico di Gasaprini, che si prende anche il 22-13. Fossano si sblocca (22-15), ma sbaglia regalando allo Yaka il setball 24-15. Gli ospiti lo annullano, ma Gasaprini scaraventa a terra la palla che vale la vittoria del set 25-16.

Le parole del coach

 

Il coach yakese Fabio Taiana ha commentato così a fine partita: “era una partita difficile e siamo riusciti a giocarla abbastanza bene mantenendo alto ritmo e concentrazione. Sono 3 punti importanti sia per il morale sia per la classifica, che fanno ben sperare per le prossime gare”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU