Nel pomeriggio del 31 ottobre 2017, i Carabinieri della Stazione CC di Fino Mornasco hanno arrestato A. A. , 27 anni, tunisino residente a Como, pregiudicato.

Arrestato tunisino

E’ stato sorpreso da un addetto alla sicurezza del negozio “Max Factory” di Vertemate con Minoprio, via per Bregnano, subito dopo essersi impossessato di due capi di abbigliamento che aveva nascosto all’interno della sua giacca. Scoperto, l’uomo cercava di darsi a precipitosa fuga, ma, vistosi raggiunto, reagiva colpendo ripetutamente il suo inseguitore. Una pattuglia dei Carabinieri di Fino Mornasco ha bloccato definitivamente il ladro.

Finito in manette

Per lui sono scattate le manette per il reato di “rapina impropria” e, su disposizione del p.m. di turno, è stato posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Como. L’addetto alla sicurezza del negozio “Max Factory”, a causa delle lesioni riportate nel corso della colluttazione, veniva medicato presso l’Ospedale di Cantù. Il tunisino, al momento dell’arresto, era assoggettato all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria disposto dal Tribunale di Como, a seguito di un suo precedente arresto risalente allo scorso 26 ottobre, effettuato da personale della Questura di Como. Anche in quella circostanza, A.A. era stato sorpreso a rubare, questa volta degli articoli per telefonia, all’interno del supermercato Esselunga di Como, piazza Fisac.