Esino migranti in protesta davanti al Comune.

Esino migranti in corteo, dipendenti chiusi in Comune

Hanno marciato fino al Comune di Esino, chiedendo di avere la residenza. I dipendenti comunali hanno preferito chiudersi all’interno del municipio e hanno poi chiesto l’intervento dei Carabinieri.

La marcia

E’ successo questa mattina, a Esino. Una ventina di richiedenti asilo, ospiti alla Montanina, sono andati in marcia non autorizzata fino al Comune, con tanto di cartelli e bandiere per chiedere che gli venga concessa la residenza. “C’è stata una piccola manifestazione non autorizzata”, dice il sindaco Pietro Pensa. “I migranti hanno cercato di entrare in Comune, gli addetti si sono dovuti chiudere dentro ed è stato necessario l’intervento dei carabinieri”. Oggetto della manifestazione, la richiesta di residenza: “Non è certo questo il modo di farle, costringere i dipendenti del comune a chiudersi dentro e a chiamare i carabinieri va oltre qualsiasi cosa”.