Furto in villa a Dongo: rubati 100mila euro a un commerciante.

Furto in villa sul lago

Scorrazzavano su e giù per il Lario, sia nel Lecchese che in provincia di Como, i topi d’appartamento arrestati ieri dai Carabinieri di Sesto San Giovanni (Mi).

Le bande erano due

Smantellate tra sabato e domenica due differenti bande di ladri specializzate in furti in appartamento, entrambe composte da cittadini di nazionalità albanese, irregolari e pregiudicati. Tutti e sei i malviventi si trovano ora nel carcere di Monza.

Pendolari dei furti

I malviventi erano dei pendolari dei furti: partivano dalla loro base logistica, allestita in un appartamento di viale Fulvio Testi, diretti sul lago di Como e di Lecco. Qui prendevano di mira soprattutto ville. In un mese, i militari hanno ricondotto alla banda ben venticinque furti. In un caso, la refurtiva di un singolo colpo, messo a segno ai danni di un facoltoso negoziante di Dongo, ammontava a 100mila euro. Colpi registrati anche a Asso, Gera Lario, San Siro, Tremezzina e Canzo.

Leggi anche:  Morti in corsia, questa mattina l'esumazione di Domenico Brasca

Altra operazione

Sempre i Carabinieri del Norm, domenica sera, hanno fermato un’auto all’uscita della Tangenziale, all’altezza di via Di Vittorio, sempre a Sesto San Giovanni. A bordo del veicolo c’erano tre albanesi. Dalla perquisizione della Fiat Bravo sono spuntati fuori dei gioielli asportati nel pomeriggio da una casa di Parma, per un bottino complessivo di 10mila euro. I preziosi erano stati nascosti dai tre in un calzino di spugna, sistemato sotto la pulsantiera che regola il funzionamento dei finestrini.