Maxi blitz tra le attività commerciali di Campione d’Italia ieri sera tra le 18 e le 24. I Carabinieri del Nucleo di Campione d’Italia, coordinati dal comando provinciale di Como, con il supporto dei Nas di Milano e del Nil di Como hanno effettuato controlli a tappeto tra gli esercizi pubblici dell’exclave italiana in Svizzera.

Blitz tra le attività commerciali

Quattro le persone denunciate, tre esercizi commerciali temporaneamente chiusi e oltre 70mila euro di sanzioni sono il risultato dell’operazione delle forze dell’ordine di ieri notte. Tra le attività controllate quattro sono risultate irregolari per diversi motivi. Per questo sono scattate sanzioni per 9.500 euro da parte dei Nas, per  52.749 euro da parte dei Nil e 16mila euro di sanzioni amministrative.

La Kirin snc ad esempio ha mancato l’aggiornamento del documento valutazione dei rischi, manca la verifica dell’idoneità al lavoro del personale dipendente nonché l’adozione di provvedimenti inerenti il piano di emergenza, senza contare le carenze strutturali. A questo si aggiunge la presenza di tre lavoratori in nero per i quali è scattata la sospensione dell’attività sino alla regolarizzazione di queste posizioni.  Per questi motivi è stato denunciato in stato di libertà J. J., 34enne cinese residente a Milano e socio uncio amministratore della società.

E’ stata denunciata anche S. Y. 46enne russa residente a Campione e titolare del bar “La Bodeguita”.  I Carabinieri hanno infatti riscontrato nel suo locale la mancata redazione del documento di valutazione dei rischi, la mancata formazione al lavoro del personale dipendente nonché la mancata informazione di personale dipendente. Manca inoltre la nomina del medico e la conseguente visita medica del personale.

Leggi anche:  Donna scomparsa ad Alzate: ricerche in corso

Problemi anche al Casinò

Sono state sospese le attività e denunciati i titolari anche di un bar e un ristorante all’interno del Casinò di Campione. E’ stato infatti denunciato A. G., 46enne residente a Campione e amministratore unico della Campione express srl che gestisce il bar dipendenti del Casinò. In esso sono stati riscontrati la mancata redazione del documento di valutazione dei rischi nonché un lavoratore in nero, con conseguente sospensione delle attività fino alla regolarizzazione della situazione.

Grossi problemi anche al Ristorante Week Restaurant all’interno della casa da gioco, per il quale è stato denunciato il legale rappresentante. Le forze dell’ordine hanno infatti trovato e sequestrato 100 kg di generi alimentari, quali carne, pesce e verdure surgelate, malamente conservati.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU