Omicidio Cantù emergono nuovi particolari.

Nipote trovato in hotel a Novedrate

Un nuovo, agghiacciante, particolare sarebbe emerso nelle ultime ore riguardo all’omicidio dell’altra notte a Cantù. Luca Volpe, che ha massacrato il nonno Giovanni Volpe, infatti, sarebbe stato arrestato in un hotel di Novedrate, dove è stato trovato nel cuore della notte in compagnia di due prostitute. Secondo quanto è stato possibile ricostruire sino ad ora, dunque, il giovane avrebbe ucciso a coltellate il papà della mamma intorno alle 17 nell’appartamento che divideva con lui in via Monte Palanzone a Vighizzolo. Poi sarebbe uscito di casa ancora sporco di sangue e sarebbe fuggito con l’auto del nonno. Meta la Novedratese, dove carica in auto due prostitute per recarsi in un hotel.

Un delitto che ha sconvolto la frazione

L’omicidio di Giovanni Volpe ha sconvolto la frazione di Vighizzolo. I vicini di casa hanno infatti parlato di diverse liti nel corso degli anni, a causa della vita sregolata del ragazzo, che è anche andare in carcere diverse volte e che faceva uso di stupefacenti. Ma nessuno evidentemente immaginava un epilogo così efferato, nonostante il nonno negli ultimi tempi abbia manifestato la sua paura.

Leggi anche:  Street food approda oggi a Tavernerio

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU