Poco dopo le 23 di ieri le salme di mamma e figlia sono state portate fuori dall’appartamento di via Santuario, a Ornago. Si tratterebbe di duplice omicidio

 

La macabra scoperta ieri pomeriggio

A scoprire i cadaveri di Amalia Villa, 84 anni, e della figlia Marinella Ronco, 52 anni, è stata una vicina di casa. A ucciderle sarebbe stato il fratello dell’anziana donna,  Paolino Villa,  che viveva con loro e che si trova ora ricoverato in ospedale per un malore. Lì è ora piantonato.

 

 

Sospetti sul fratello

Gli investigatori hanno da subito rivolto le indagini sul fratello di Amalia Villa. L’uomo è un ex operaio della Alcam di Ornago ed è conosciuto in paese dove svolge attività di volontariato. Sul luogo del delitto sono state ritrovate tracce ematiche. Sul posto i carabinieri della scientifica.

Seguiranno aggiornamenti.