La Pallacanestro Cantù è lieta di comunicare che, in occasione della partita casalinga di domenica 4 marzo contro la Sidigas Avellino, scenderà in campo al fianco di “Associazione Abilitiamo Autismo ONLUS”.

Pallacanestro Cantù sosterrà l’associazione di Carugo

La società biancoblù sosterrà l’associazione di Carugo, in provincia di Como, per un progetto finalizzato alla realizzazione di una comunità residenziale per giovani adulti affetti da autismo. La comunità si costituirà presso Cascina Cristina, sita in località Fecchio di Cantù, assegnata in comodato d’uso gratuito all’associazione dalla commissione economica S. Vincenzo, con ristrutturazione a carico dell’Associazione Abilitiamo Autismo ONLUS.

Progetto

In provincia di Como, il progetto finalizzato alla realizzazione di una comunità residenziale per giovani adulti affetti da autismo. La comunità si costituirà presso Cascina Cristina, sita in località Fecchio di Cantù, assegnata in comodato d’uso gratuito all’associazione dalla commissione economica S. Vincenzo, con ristrutturazione a carico dell’Associazione Abilitiamo Autismo ONLUS.

Disturbi dello spettro autistico

L’autismo è un disturbo che coinvolge tutto lo sviluppo della persona, che determina disabilità sociale impattando sulle capacità di comunicazione e sulle modalità di comportamento, coinvolgendo principalmente tre aree: linguaggio e comunicazione, interazione sociale e interessi ristretti e stereotipati.

I dettagli del progetto

Grazie ad un gesto di grande e generosa disponibilità, il Consiglio Pastorale Comunità San Vincenzo di Cantù ha deciso di mettere a disposizione del progetto Cascina Cristina. L’Associazione Abilitiamo Autismo ONLUS, facendosi carico della ristrutturazione e riqualificazione del suddetto edificio, si propone di realizzare sul territorio brianzolo un contesto innovativo per la presa in carico della persona adulta con autismo.

Leggi anche:  Pallacanestro Cantù parla Gerasimenko VIDEO

Cascina Cristina Archinto di Fecchio

Grazie alle sue caratteristiche, si presta magnificamente al progetto: la casa è infatti immersa nel verde, protetta e riservata, oltre ad essere adiacente al nucleo abitativo urbano di Cantù, offrendo dunque diverse opportunità per attività agricole, lavorative e occupazionali.

Il contesto

Abitativo potrà accogliere 12 persone autistiche adulte la cui elevata complessità comportamentale e assistenziale non consente loro di vivere al proprio domicilio. Verrà utilizzato come requisito per l’accesso al servizio residenziale RSD la diagnosi di autismo (DSM-V 2013), l’invalidità del 100% e la contestuale presenza della certificazione di handicap grave ai sensi della legge 104/92.

Le condizioni abitative

Richiameranno quelli della casa familiare con spazi accessibili e adeguati alle esigenze e bisogni della persona autistica, compreso il diritto alla riservatezza. Il progetto coinvolgerà professionisti esperti e competenti del settore, enti pubblici (regione, enti locali, ATS, istituti di ricerca e cura) e privati, nonché associazioni e/o strutture aventi analoghe finalità.

Per una donazione

L’associazione Abilitiamo Autismo ONLUS – “Abitiamo e Abilitiamo” è stata creata da genitori, familiari e amici di giovani adulti affetti da autismo. Di seguito i dati bancari per sostenere il progetto con una donazione: IT52P0843051100000000114383 Presso: Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù Banca di Credito Coopertativo Soc. Coop. Filiale di Carugo (CO).

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU