Sergio Redalli, 65 anni di Merone, mercoledì 1 dicembre, è scivolato lungo un crinale mentre dal monte Sodadura stava raggiungendo con un amico il rifugio Nicola, ai Piani di Artavaggio.

Precipita per 150 metri e si salva

Lungo il percorso ci sono due saltini: “Sergio – ci ha raccontato l’amico – era davanti a me. Ha fatto due passi. Al terzo il rampone non ha retto. E’ stata una frazione di secondo. Né ha avuto lui il tempo di capire, né io quello di afferrarlo”. Redaelli può considerarsi un vero e proprio miracolato. E’ ricoverato al Manzoni di Lecco, con sei costole rotte e non è in pericolo di vita.

Tutti i dettagli su il Giornale di Erba da ieri, sabato 16 dicembre, in edicola