Si è conclusa nel peggiore dei modi la disperata ricerca di Enrico Maccari, 55 anni, dirigente scomparso da Natale. L’uomo, ex manager di una importante azienda farmaceutica, padre di quattro figli, originario di Lecco ma legato al comasco. Suo padre infatti fu sindaco a Porlezza. Oggi gli uomini della Polizia di Stato hanno trovato il suo corpo senza vita in un appartamento a Milano.

Trovato il cadavere del dirigente scomparso a Natale

Il cadavere di Maccari era all’interno di uno stabile situato tra viale Monza e via Fratelli Pozzi a Milano. Proprio lì, il 29 dicembre, si era accesa una parziale scintilla di speranza per i familiari visto che in zona era stata ritrovata l’auto del professionista del Canton Ticino. Ma di lui nessuna traccia in quel momento. I familiari avevano assicurato che Maccari non aveva legami ufficiali, professionali o personali, con Milano. A rendere le cose ancora più inquietanti il fatto che sul mezzo erano stati ritrovati i medicinali che l’uomo avrebbe dovuto assumere quotidianamente. In auto invece non c’erano i due telefoni del manager.

Leggi anche:  Olindo e Rosa tornano in aula

Il giallo resta fitto

Sul caso sono in corso le indagini degli agenti della Squadra Mobile milanese. Saranno loro a dover far luce sugli ultimi giorni di Maccari e sulle circostanze della sua morte che al momento restano avvolte nel mistero. Come sconosciuta, al momento, è la posizione della compagna dell’uomo. La donna di origini straniere, con la quale Maccari aveva recentemente trascorso una vacanza, sarebbe infatti irreperibile.