La nuova stagione, l’8^ per  Il Giardino delle ore, segna un punto di svolta importante per la compagnia erbese. Nonostante prosegua nella continuità di una programmazione si è finalmente arrivati a una importante novità per gli spazi teatrali a disposizione della città.

Giardino delle ore, in attesa della nuova sala teatro

“Con il finanziamento per la Nuova Sala Teatro nell’ex tribunale di Erba – spiega il direttore artistico Simone Servergnini – nei prossimi anni ci troveremo di fronte a una nuova sfida sul fronte dell’offerta culturale da proporre al territorio. Per questo motivo questa stagione e la prossima si pongono come momento di passaggio e crescita importante”.

Tante compagnie sul palco di Erba

Il Giardino delle Ore sta allargando il numero di compagnie attive nella produzione di spettacoli e performance, ampliando così il bacino di artisti che vengono in contatto con la città. Continueranno poi le attività del festival ArtiGiano (festival estivo di arti diffuse) tra il teatro Licinium e i tanti comuni dell’Alta Brianza che programmano insieme il cartellone. Quest’anno, oltre ad Andrea Robbiano, a Erba arriverà Loris Fabiani con il suo Cinemalteatro.  Ppazio poi per il ritorno di Di Notte, uno spettacolo sulla Shoa il prossimo sabato 27 gennaio in occasione della giornata della memoria. Inoltre la compagnia varesina Viandanti Teatranti con Abbracciami Pirla  e l’anteprima di uno dei nuovi lavori della compagnia: Pink Block.

Leggi anche:  Passeggiata creativa a Como alla scoperta dell'apicoltura

Dove si svolgeranno gli spettacoli 2018

Tutti gli spettacoli si svolgeranno presso la sala Teatro di NoiVoiLoro, in attesa di avere una nuova casa per la Cultura, il Teatro e le Performing Arts. Dal 2 gennaio, inoltre, sarà attivo un nuovo corso in Scuola Giardino. Corso Adulti Propedeutico, il venerdì dalle 19 alle 21, prima lezione di prova. Tutto il programma della stagione è consultabile sul sito.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU