Un grande successo per la Città dei Balocchi 2017. I numeri sono in crescita su tutta la linea rispetto all’edizione precedente, a partire dalle presenze in città.

Città dei Balocchi 2017: le presenze

Ottima performance per la XXIV edizione della nota manifestazione natalizia comasca. Nel contesto del progetto CrowdInsights, sono stati monitorati i flussi di accesso a Piazza Duomo e Piazza Grimoldi. Per farlo sono stati utilizzati avanzati sensori IoT (conta persone) installati agli accessi della piazza. La stima finale è di 1.976.000 accessi (circa 120mila in più dello scorso anno, nonostante il meteo inclemente abbia influito non poco su alcuni giorni clou come il 26 dicembre, il 1 e il 6 gennaio), con le ore di maggiore affluenza nel pomeriggio. Si parla quindi di un 6,6% di affluenza in più rispetto al 2016.

I giorni che hanno registrato la massima affluenza sono stati venerdì 8 dicembre (Immacolata) con 81mila ingressi, sabato 16 dicembre con 71mila ingressi, sabato 9 dicembre con 68mila ingressi, sabato 23 dicembre con 66.600 ingressi e sabato 30 dicembre con 65.200 ingressi.

Leggi anche:  I-Days 2018 | Tutto quello che c'è da sapere

La manifestazione traina il turismo invernale

Se non sono mancati gli italiani in città per la manifestazione, tantissimi sono stati i turisti. La Città dei Balocchi si conferma trinante per il turismo invernale. Il sito di prenotazioni Booking ha infatti comunicato che l’indice di occupazione delle strutture è stato sempre molto alto per tutto il mese di dicembre. Laa punta massima si è registrata a Capodanno con il 99%, portando Como nella top ten delle località italiane.

Grande successo sui social

Chi è arrivato in città non ha rinunciato a postare contenuti sui social network riguarda la città di Como e la manifestazione. Sono stati conteggiati 2.300.000 contatti su Facebook (+58% rispetto allo scorso anno) e 11.350 “mi piace” (+50%), 115mila visualizzazioni Twitter, 3.850 foto condivise su Instagram solo con l’utilizzo dell’hashtag ufficiale Città dei Balocchi (+114%). Senza contare le foto condivise senza hashtag e quelle con hashtag differenti.