Un importante contratto questa settimana è stato firmato nella sede di Fino Mornasco della D-Orbit, giovanissima azienda del settore spaziale. Sarà la loro tecnologia, con la fondamentale collaborazione del colosso francese Arianespace, a portare nanosatelliti nello spazio.

Nanosatelliti nello spazio grazie alla tecnologia italiana

“D-Orbit ha firmato un contratto per il lancio del suo primo ION CubeSat Carrier – ha spiegato il CCO della D-Orbit Nicola Panesi – E’ una piattaforma di 150 kg che sarà lanciata nello spazio con il lanciatore Vega tra maggio e giugno 2019 e che trasporterà nano satelliti di terze parti, di clienti”.

Un’importante svolta commerciale e tecnologica per la start up nata nel 2011 tra le mura di Como Next a Lomazzo e arrivata a Fino Mornasco perché, grazie al proprio successo, aveva bisogno di un quartier generale più spazioso. Oggi ha poco più di 30 giovanissimi dipendenti tra le sedi di Fino Mornasco, di Firenze, in Portogallo e negli USA.

Un ampio servizio sul Giornale di Cantù da oggi, sabato 5 aprile, in edicola 

Leggi anche:  Defibrillatore donato alla scuola da Polisportiva e Volontari del Lario

DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui