Giornale di Como http://giornaledicomo.it Thu, 21 Jun 2018 20:22:11 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.6 Lecco Como Milano: oggi raffica di treni cancellati http://giornaledicomo.it/attualita/lecco-como-milano-raffica-treni-cancellati/ Thu, 21 Jun 2018 20:04:45 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53780 E’ stata una giornata da dimenticare – l’ennesima – per il trasporto ferroviario in Lombardia. Tanto che nelle ultime ore è intervenuto anche l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilita’ Claudia Maria Terzi che ha scritto a Trenord:”Il punto di non ritorno e’ stato oltrepassato” Delirio Trenord: oggi quasi 40 treni cancellati “Il punto di […]

Continua la lettura di Lecco Como Milano: oggi raffica di treni cancellati su Giornale di Como.

]]>
E’ stata una giornata da dimenticare – l’ennesima – per il trasporto ferroviario in Lombardia. Tanto che nelle ultime ore è intervenuto anche l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilita’ Claudia Maria Terzi che ha scritto a Trenord:”Il punto di non ritorno e’ stato oltrepassato”

Delirio Trenord: oggi quasi 40 treni cancellati

“Il punto di non ritorno e’ stato oltrepassato. Siamo al cospetto di una catena di disservizi quotidiani che investe, a vari livelli, tutte le linee lombarde. Quanto successo oggi, con decine e decine di corse cancellate in una sola giornata sulle medesime tratte, e’ l’ultimo caso eclatante di una lunga serie e riflette la sostanziale inadeguatezza di Trenord, incapace di assicurare un servizio che possa definirsi tale”. Lo ha detto poco fa l’assessore regionale ai trasporti Claudia Maria Terzi che ha scritto a Trenord dopo l’ennesima giornata di ritardi e treni soppressi.

Solo nella giornata di oggi giovedì 21 giugno sono stati 10 i treni cancellati sulla linea ferroviaria Bergamo-Treviglio, 17 sulla Lecco-Molteno-Como e 10 sulla Lecco-Molteno-Milano. 

E l’assessore regionale Terzi ha voluto chiedere spiegazioni alla società:

“Per quanto riguarda la Bergamo-Treviglio mi e’ statoriferito che tutto e’ derivato dal guasto a un singolo treno nella serata precedente. Mi chiedo come sia possibile che questo abbia comportato l’azzeramento, di fatto, delle corse per tutta la giornata successiva, con le aggravanti di un preavviso poco tempestivo e di problemi nella predisposizione delle navette sostitutive.

Mi riservo di fare tutte le verifiche del caso, ma e’ chiaro che molti problemi ai treni sono connessi alla vetusta’ del parco mezzi. Regione Lombardia e’ intervenuta finanziando l’acquisto di nuovi convogli che, dati i tempi tecnici non certo brevi, potranno entrare in servizio a partire dal 2020. Per quanto concerne la Lecco-Molteno-Como e la Lecco-Molteno-Milano, le soppressioni paiono legate alla carenza di personale: nuove assunzioni sono previste nei prossimi mesi, ma evidentemente la societa’ sta scontando una programmazione deficitaria da questo punto di vista, con i piani occupazionali aziendali che non hanno tenuto conto della curva dei pensionamenti del personale piu’ anziano. Nei confronti di Trenord, societa’ che non controlliamo direttamente e che e’ compartecipata alla pari da Trenitalia, eroghiamo pesanti sanzioni che pero’ di certo non compensano i disagi che i cittadini sono costretti a subire” – ha concluso l’assessore.

Continua la lettura di Lecco Como Milano: oggi raffica di treni cancellati su Giornale di Como.

]]>
Addio Chiara Corti l’ultimo commosso saluto http://giornaledicomo.it/cronaca/addio-chiara-corti-lultimo-commosso-saluto/ http://giornaledicomo.it/cronaca/addio-chiara-corti-lultimo-commosso-saluto/#respond Thu, 21 Jun 2018 16:14:09 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53773 Ultimo commosso saluto a Chiara Corti oggi ai funerali celebrati a Erba. Folla ad Arcellasco Ad Arcellasco una folla di parenti, amici e conoscenti non sono voluti mancare oggi pomeriggio al funerale di Chiara Corti, la bibliotecaria di Figino Serenza morta martedì a soli 44 anni per una grave malattia.  Tante le persone che si […]

Continua la lettura di Addio Chiara Corti l’ultimo commosso saluto su Giornale di Como.

]]>
Ultimo commosso saluto a Chiara Corti oggi ai funerali celebrati a Erba.

Folla ad Arcellasco

Ad Arcellasco una folla di parenti, amici e conoscenti non sono voluti mancare oggi pomeriggio al funerale di Chiara Corti, la bibliotecaria di Figino Serenza morta martedì a soli 44 anni per una grave malattia.  Tante le persone che si sono strette attorno al marito Mario Camnasio e alla figlia Camilla dopo il triste lutto.

L’addio

Chiara Corti, 44 anni, mamma e bibliotecaria, risiedeva a Erba nella frazione di Bindella. Faceva la bibliotecaria, prima a Erba e poi a Figino Serenza. All’inizio degli Anni Duemila era stata consigliere comunale a Erba, eletta nell’Amministrazione guidata da Enrico Ghioni. Chi la conosceva adorava il suo amore per i libri, il suo sorriso e la sua gentilezza.

 

 

Continua la lettura di Addio Chiara Corti l’ultimo commosso saluto su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/addio-chiara-corti-lultimo-commosso-saluto/feed/ 0
Attilio Fontana a Cantù: appuntamento a domani http://giornaledicomo.it/attualita/attilio-fontana-cantu-domani/ http://giornaledicomo.it/attualita/attilio-fontana-cantu-domani/#respond Thu, 21 Jun 2018 15:55:55 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53770 Domani il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana sarà a Cantù. Attilio Fontana a Cantù: appuntamento a domani Il presidente domani, venerdì 22 giugno, alle 15 visiterà il cantiere del nuovo blocco operatorio dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù, insieme al presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi, al direttore generale dell’ASST Lariana, Marco Onofri, ai medici […]

Continua la lettura di Attilio Fontana a Cantù: appuntamento a domani su Giornale di Como.

]]>
Domani il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana sarà a Cantù.

Attilio Fontana a Cantù: appuntamento a domani

Il presidente domani, venerdì 22 giugno, alle 15 visiterà il cantiere del nuovo blocco operatorio dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù, insieme al presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi, al direttore generale dell’ASST Lariana, Marco Onofri, ai medici e agli infermieri dell’ospedale.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Attilio Fontana a Cantù: appuntamento a domani su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/attilio-fontana-cantu-domani/feed/ 0
Assessore assente: al suo posto un cartonato VIDEO http://giornaledicomo.it/politica/assessore-assente-suo-posto-cartonato/ Thu, 21 Jun 2018 15:50:04 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53775 Un cartonato per segnalare l’assenza dell’assessore regionale Terzi. Assessore assente: al suo posto un cartonato E’ quello che si è portato oggi, giovedì 21 giugno, in commissione Trasporti il consigliere del PD, Pietro Bussolati: “L’assessore Claudia Terzi non è venuta a discutere del futuro dei trasporti in Commissione, così ho deciso di portare il suo […]

Continua la lettura di Assessore assente: al suo posto un cartonato VIDEO su Giornale di Como.

]]>
Un cartonato per segnalare l’assenza dell’assessore regionale Terzi.

Assessore assente: al suo posto un cartonato

E’ quello che si è portato oggi, giovedì 21 giugno, in commissione Trasporti il consigliere del PD, Pietro Bussolati: “L’assessore Claudia Terzi non è venuta a discutere del futuro dei trasporti in Commissione, così ho deciso di portare il suo cartonato. Mentre Regione, Fnm e Ferrovie litigano, e l’assessore latita in commissione, i pendolari cuociono nei treni sotto il sole. Sono lavoratrici e lavoratori lombardi vessati dalla malagestione e dall’inedia di Regione Lombardia”.

Le (non) risposte dell'assessore Terzi ai pendolari

Stamattina in Commissione #Trasporti avrei voluto chiedere all'assessore Terzi come intende affrontare la questione #Trenord e i disagi dei #pendolari. Avrei voluto, appunto… #laLombardiamerita

Pubblicato da Pietro Bussolati su giovedì 21 giugno 2018

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Assessore assente: al suo posto un cartonato VIDEO su Giornale di Como.

]]>
Canapa light: punti vendita a rischio http://giornaledicomo.it/attualita/canapa-light-punti-vendita-a-rischio/ http://giornaledicomo.it/attualita/canapa-light-punti-vendita-a-rischio/#respond Thu, 21 Jun 2018 15:47:51 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53768 Canapa light: punti vendita a rischio. Il Consiglio Superiore della Sanità raccomanda limiti al commercio. Canapa light: punti vendita a rischio Erano diventati in breve una vera e propria miniera d’oro i “canapa shop” diffusi in tutta Italia, come anche a Cantù, Erba e Como, ora però la vendita della “canapa legale” potrebbe subire un […]

Continua la lettura di Canapa light: punti vendita a rischio su Giornale di Como.

]]>
Canapa light: punti vendita a rischio. Il Consiglio Superiore della Sanità raccomanda limiti al commercio.

Canapa light: punti vendita a rischio

Erano diventati in breve una vera e propria miniera d’oro i “canapa shop” diffusi in tutta Italia, come anche a Cantù, Erba e Como, ora però la vendita della “canapa legale” potrebbe subire un forte ridimensionamento dopo il parere espresso dal Consiglio superiore della sanità (Css), su richiesta qualche mese fa dal Ministero della Salute. Oggetto della presa di posizione i «prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa».

Le raccomandazioni del CSS

Il Css ha ritenuto che «non può essere esclusa la pericolosità».

«I prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa – evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” – sono attualmente venduti nei ‘canapa shop’ come un prodotto da collezione, dunque non destinato al consumo. Secondo quanto indicato da documento: «La biodisponibilità di Thc anche a basse concentrazioni, non è trascurabile, sulla base dei dati di letteratura; per le caratteristiche farmacocinetiche e chimico-fisiche, Thc e altri principi attivi inalati o assunti con le infiorescenze di cannabis sativa possono penetrare e accumularsi in alcuni tessuti, tra cui cervello e grasso, ben oltre le concentrazioni plasmatiche misurabili.

Consumo senza possibilità di monitoraggio

Tale consumo avviene al di fuori di ogni possibilità di monitoraggio e controllo della quantità effettivamente assunta e quindi degli effetti psicotropi che questa possa produrre, sia a breve che a lungo termine».

Pertanto, il Css mette però in guardia rispetto ad un possibile uso di tali prodotti, avvertendo che «non può essere esclusa la pericolosità» della cosiddetta cannabis o marijuana light. Per questo «raccomanda che siano attivate nell’interesse della salute individuale e pubblica misure atte a non consentire la libera vendita».

Al momento non sono stati presi provvedimenti ufficiali. Qualora si arrivasse a un divieto di commercializzazione sarebbe un disastro economico per una filiera in piena espansione e che ha avuto exploit considerevoli negli ultimi anni.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Canapa light: punti vendita a rischio su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/canapa-light-punti-vendita-a-rischio/feed/ 0
Il comasco Claudio Borghi eletto presidente della Commissione Bilancio http://giornaledicomo.it/attualita/borghi-presidente-della-commissione-bilancio/ http://giornaledicomo.it/attualita/borghi-presidente-della-commissione-bilancio/#respond Thu, 21 Jun 2018 15:37:55 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53766 Dopo quasi tre mesi dalla prima seduta delle Camere, oggi, giovedì 21 giugno, sono stati scelti i presidenti delle comissioni permanenti, assegnati tutti a 5 Stelle e Lega. I vertici sono tutti assegnati a Lega e Cinque Stelle. Presente anche il comasco Claudio Borghi. Il comasco Claudio Borghi eletto presidente della Commissione Bilancio “Sono stato […]

Continua la lettura di Il comasco Claudio Borghi eletto presidente della Commissione Bilancio su Giornale di Como.

]]>
Dopo quasi tre mesi dalla prima seduta delle Camere, oggi, giovedì 21 giugno, sono stati scelti i presidenti delle comissioni permanenti, assegnati tutti a 5 Stelle e Lega. I vertici sono tutti assegnati a Lega e Cinque Stelle. Presente anche il comasco Claudio Borghi.

Il comasco Claudio Borghi eletto presidente della Commissione Bilancio

“Sono stato eletto presidente della Commissione Bilancio della Camera. Con più voti rispetto alla maggioranza teorica. Grazie a tutti voi che mi avete sostenuto sino a questo traguardo” ad annuciarlo via social network è stato Claudio Borghi, consigliere della Lega nel Comune di Como e parlamentare alla Camera, tra i fedelissimi di Matteo Salvini.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Il comasco Claudio Borghi eletto presidente della Commissione Bilancio su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/borghi-presidente-della-commissione-bilancio/feed/ 0
Maroni Formigoni: tegole giudiziarie per i due ex governatori della Lombardia http://giornaledicomo.it/attualita/maroni-formigoni-tegole-giudiziarie-per-i-due-ex-governatori-della-lombardia/ http://giornaledicomo.it/attualita/maroni-formigoni-tegole-giudiziarie-per-i-due-ex-governatori-della-lombardia/#respond Thu, 21 Jun 2018 15:16:46 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53763 Maroni Formigoni: due ex governatori della Lombardia, un analogo destino, negli ultimi tempi, almeno sul fronte giudiziario. Maroni Formigoni e le cause Tre giorni orsono è toccato al leghista Roberto Maroni risalire alla ribalta per via di una doppia sentenza emessa dai giudici del Tribunale di Milano. L’ex Presidente di regione Lombardia è stato riconosciuto colpevole solo […]

Continua la lettura di Maroni Formigoni: tegole giudiziarie per i due ex governatori della Lombardia su Giornale di Como.

]]>
Maroni Formigoni: due ex governatori della Lombardia, un analogo destino, negli ultimi tempi, almeno sul fronte giudiziario.

Maroni Formigoni e le cause

Tre giorni orsono è toccato al leghista Roberto Maroni risalire alla ribalta per via di una doppia sentenza emessa dai giudici del Tribunale di Milano. L’ex Presidente di regione Lombardia è stato riconosciuto colpevole solo di uno dei due reati che gli venivano contestati, la turbata libertà del contraente per l’affidamento alla ex collaboratrice Mara Carluccio di un incarico in un ente di ricerca regionale.

L’ex segretario del Carroccio è stato invece assolto “perché il fatto non sussiste” dal reato di induzione indebita (avrebbe fatto pressioni illecite per far partecipare a una missione a Tokyo un’altra sua ex collaboratrice, Mariagrazia Paturzo, a cui, secondo l’accusa, Maroni sarebbe stata legato da una “relazione affettiva”).

“Assolto e condannato allo stesso tempo. Un colpo al cerchio e una alla botte per una raccomandazione mai fatta”, ha dichiarato a caldo Maroni, convinto che in Appello arriverà un’assoluzione piena.

Cinque milioni sequestrati al “celeste”

E’ notizia di oggi invece il fatto che la Corte dei Conti della Lombardia ha disposto il sequestro di 5 milioni di euro a carico dell’ex Governatore della Regione, il ciellino lecchese Roberto Formigoni per la vicenda Maugeri.

In sostanza, avrebbe ricevuto oltre 400mila euro, tra contanti, orologi, spese per viaggi tra il Sudafrica e la Croazia e il noleggio di jet e barche, per conto di un imprenditore, in cambio dello sblocco di stanziamenti.

SCOPRI QUANTO GLI E’ STATO SEQUESTRATO E PERCHE’ SUL GIORNALEDILECCO.IT

Continua la lettura di Maroni Formigoni: tegole giudiziarie per i due ex governatori della Lombardia su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/maroni-formigoni-tegole-giudiziarie-per-i-due-ex-governatori-della-lombardia/feed/ 0
A design Exhibition con i vincitori del concorso allo Spazio Ratti http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/a-design-exhibition-con-i-vincitori-del-concorso-allo-spazio-ratti/ http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/a-design-exhibition-con-i-vincitori-del-concorso-allo-spazio-ratti/#respond Thu, 21 Jun 2018 15:00:44 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53568 “A design Exhibition”. Allo Spazio Ratti i progetti di design dei vincitori del concorso “A Design Award & Competition”, dal 10 giugno al 7 luglio. A design Exhibition: la mostra dei vincitori “A Design Award & Competition” è il simbolo dell’innovazione e dell’eccellenza nel Design. Nata 8 anni fa a Como, ha ottenuto grande successo […]

Continua la lettura di A design Exhibition con i vincitori del concorso allo Spazio Ratti su Giornale di Como.

]]>
“A design Exhibition”. Allo Spazio Ratti i progetti di design dei vincitori del concorso “A Design Award & Competition”, dal 10 giugno al 7 luglio.

A design Exhibition: la mostra dei vincitori

“A Design Award & Competition” è il simbolo dell’innovazione e dell’eccellenza nel Design. Nata 8 anni fa a Como, ha ottenuto grande successo nel panorama artistico e ogni anno il numero di partecipanti e Paesi coinvolti aumenta notevolmente. Quest’anno i progetti premiati sono 1.962 suddivisi in 99 categorie e in cinque differenti premi: Platinum, Gold, Silver, Bronze e Iron. I progetti vincitori saranno esposti presso lo Spazio Culturale Antonio Ratti – ex Chiesa di San Francesco fino al prossimo 7 luglio.

Il pubblico e gli appassionati di Design sono inoltre invitati a partecipare all’incontro che si terrà presso lo Spazio Culturale Antonio Ratti – ex Chiesa di San Francesco, il 30 giugno alle 18. I partecipanti avranno l’occasione di ammirare i progetti vincitori e i nuovi trends nel campo del Design d’Interni, Design del Prodotto, Architettura, Grafica, Fashion, Packaging, Video e molto altro. Inoltre, ci sarà la possibilità di conoscere di persona alcuni vincitori della competizione e osservare da vicino i progetti originali e prototipi esposti nella mostra.

Spazio Ratti si trova in largo Spallino 1 a Como. ingresso gratuito. Orari: tutti i giorni dalle 11 alle 14 e dalle 15 alle 18.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di A design Exhibition con i vincitori del concorso allo Spazio Ratti su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/a-design-exhibition-con-i-vincitori-del-concorso-allo-spazio-ratti/feed/ 0
I-Days 2018 | Tutto quello che c’è da sapere http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/i-days-2018-tutto-quello-che-ce-da-sapere/ Thu, 21 Jun 2018 10:08:49 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53700 Dopo due edizioni monzesi al Parco di Villa Reale, gli I-Days approdano all’ex Area Expo di Rho. La cittadina dell’hinterland milanese aveva già ospitato l’edizione 2009 della manifestazione, quella della mancata esibizione degli Oasis scioltisi poche ore prima di salire sul palco all’epoca allestito nell’Arena Fiera. Da oggi, giovedì 21 giugno, fino a domenica 24, l’ex Area […]

Continua la lettura di I-Days 2018 | Tutto quello che c’è da sapere su Giornale di Como.

]]>
Dopo due edizioni monzesi al Parco di Villa Reale, gli I-Days approdano all’ex Area Expo di Rho. La cittadina dell’hinterland milanese aveva già ospitato l’edizione 2009 della manifestazione, quella della mancata esibizione degli Oasis scioltisi poche ore prima di salire sul palco all’epoca allestito nell’Arena Fiera. Da oggi, giovedì 21 giugno, fino a domenica 24, l’ex Area Expo di Rho si colorerà di musica.

I-Days Festival saluta Monza per andare a Rho

Apertura cancelli

I cancelli degli I-Days 2018 apriranno ufficialmente oggi, giovedì 21 giugno, alle 16.00 e l’organizzazione raccomanda al pubblico di raggiungere l’area del concerto almeno entro le 18.00. Venerdì 22 giugno invece le porte verranno aperte alle 14.00 mentre gli ultimi due giorni si potrà accedere all’area dalle 16.00.

Il programma

Giovedì 21 giugno

16:45 Slydigs
17:30 DJ set Virgin Radio
18:00 Richard Ashcroft
19:30 Liam Gallagher
21:30 The Killers

Venerdì 22 giugno

15:00 Omar Pedrini
16:00 Lany
16:30 DJ set Virgin Radio
17:00 The Last Internationale
18:15 Catfish & The Bottlemen
19:30 Stereophonics
21:00 Pearl Jam

Sabato 23 giugno

16:40 Joan Thiele
17:30 Isaac Gracie
18:00 DJ set Virgin Radio
18:30 Ride
19:45 Placebo
21:30 Noel Gallagher’s High Flying Birds
23:15 Paul Kalkbrenner

Domenica 24 giugno

17:30 CRX
18:30 Wolf Alice
19:45 The Offspring
21:30 Queens of the Stone Age

I-Days festival 2018: gli ospiti

Il biglietto speciale Trenord per gli I-DAYS 2018

Trenord pensa a tutto e in occasione degli I-Days ha preparato un biglietto speciale che comprende il viaggio in treno da qualsiasi stazione di Milano a Rho Fiera e il ritorno a Milano Porta Garibaldi superficie a bordo di una delle corse straordinarie organizzate per il festival, oltre che i treni già in programma. Il biglietto speciale ha un costo di 4,40 euro ed è in vendita sull’e-Store Trenord fino a esaurimento posti. Al momento dell’acquisto è necessario specificare il treno scelto per il rientro a Milano.

I treni straordinari notturni per il rientro a Milano

Per gli I-DAYS Trenord ha organizzato corse straordinarie per il rientro a Milano, che da Rho Fiera in 20 minuti raggiungeranno la stazione di Milano Porta Garibaldi superficie senza effettuare fermate intermedie. Gli orari delle corse e ulteriori informazioni sulla proposta di Trenord per gli I-DAYS sono disponibili sul sito www.trenord.it.

Bus organizzati

C’è la possibilità di raggiungere gli I-Days anche con i bus. per farlo basta contattare il servizio ufficiale EVENTI IN BUS al numero 0585-44758 o tramite il loro sito web www.eventinbus.com. Sarà previsto un parcheggio dedicato per i bus organizzati. Per informazioni contattare 02-36541823

Modalità di accesso per le persone con difficoltà motorie

Non è presente nessuna barriera architettonica sul percorso d’accesso all’area del concerto. Sono presenti parcheggi per disabili nelle aree parcheggio di Rho Fiera Milano.

Restano i Tokens

Dopo la nota negativa dello scorso anno dell’utilizzo dei Tokens, quest’anno saranno comunque presenti. I tokens sono dei gettoni del valore di tre euro l’uno, non rimborsabili, che bisognava scambiare all’entrata con il denaro corrente prima di entrare nell’area concerto per poter far acquisti.

Continua la lettura di I-Days 2018 | Tutto quello che c’è da sapere su Giornale di Como.

]]>
Uomo precipita da tre metri a Fino Mornasco http://giornaledicomo.it/cronaca/uomo-precipita-tre-metri-fino-mornasco/ http://giornaledicomo.it/cronaca/uomo-precipita-tre-metri-fino-mornasco/#respond Thu, 21 Jun 2018 14:49:09 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53758 Uomo precipita da tre metri. L’incidente è avvenuto questo pomeriggio intorno alle 16. Uomo precipita da tre metri a Fino L’uomo, 61 anni, si trovava all’interno di un impianto lavorativo in via Risorgimento. Secondo quanto è stato possibile ricostruire sarebbe precipitato da circa tre metri d’altezza. Subito sono arrivate la Croce Azzurra di Cadorago e […]

Continua la lettura di Uomo precipita da tre metri a Fino Mornasco su Giornale di Como.

]]>
Uomo precipita da tre metri. L’incidente è avvenuto questo pomeriggio intorno alle 16.

Uomo precipita da tre metri a Fino

L’uomo, 61 anni, si trovava all’interno di un impianto lavorativo in via Risorgimento. Secondo quanto è stato possibile ricostruire sarebbe precipitato da circa tre metri d’altezza. Subito sono arrivate la Croce Azzurra di Cadorago e un’automedica che hanno soccorso l’uomo. Dopo i primi attimi di terrore, sembra che l’uomo non sia in pericolo di vita.

Spetterà ai Carabinieri di Cantù, giunti sul posto, stabilire i motivi della caduta.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Uomo precipita da tre metri a Fino Mornasco su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/uomo-precipita-tre-metri-fino-mornasco/feed/ 0
Addio Chiara bibliotecaria morta a soli 44 anni http://giornaledicomo.it/cronaca/addio-chiara-bibliotecaria-morta-a-soli-44-anni/ http://giornaledicomo.it/cronaca/addio-chiara-bibliotecaria-morta-a-soli-44-anni/#respond Thu, 21 Jun 2018 08:09:06 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53672 Addio a Chiara Corti, bibliotecaria morta a soli 44 anni: Erba e Figino Serenza in lutto. Triste scomparsa Si è dovuta arrendere alla crudeltà della malattia Chiara Corti, bibliotecaria di Figino Serenza residente a Erba. Aveva soltanto 44 anni: lascia  il marito Mario Camnasio e la figlia Camilla. La donna, residente nella frazione erbese di […]

Continua la lettura di Addio Chiara bibliotecaria morta a soli 44 anni su Giornale di Como.

]]>
Addio a Chiara Corti, bibliotecaria morta a soli 44 anni: Erba e Figino Serenza in lutto.

Triste scomparsa

Si è dovuta arrendere alla crudeltà della malattia Chiara Corti, bibliotecaria di Figino Serenza residente a Erba. Aveva soltanto 44 anni: lascia  il marito Mario Camnasio e la figlia Camilla. La donna, residente nella frazione erbese di Bindella, era molto conosciuta perché aveva lavorato in biblioteca prima a Erba e poi a Figino Serenza. Amava la cultura e i libri e il suo lavoro per lei era come una vocazione.

Ricordo commosso

La notizia della scomparsa di Chiara Corti ha lasciato tutti senza parole. A Erba, dove agli inizi degli Anni Duemila aveva ricoperto anche l’incarico di consigliere comunale nell’Amministrazione guidata da Enrico Ghioni, l’ha voluta ricordare Giorgio Meroni: “Purtroppo ci ha lasciato una grande donna”, ha scritto il consigliere di maggioranza.

Toccanti la parole d’addio a Chiara Corti di una libreria di Cantù: “Spazio Libri La Cornice non ha perso Chiara, perché di lei ci rimane il sorriso perenne, la voglia di leggere e leggere, la passione per questo nostro lavoro a volte così difficile, le modalità così accoglienti e che stendeva come una coperta calda su tutti gli avventori di quella stupenda biblioteca di Figino Serenza, così famosa grazie a lei e ad Enrica, suo e nostro pilastro. E ci rimane la sua forza. Che forza. Noi non la sappiamo narrare, sappiamo solo che irradiava tutti e ci lasciava senza parole a guardare tra le nostre mani colme di piccoli problemi, che all’improvviso si scioglievano.Grazie Chiara, continuiamo con te sempre negli occhi e come hai scritto: ti insegneranno a non risplendere. E tu splendi, invece”.

Oggi i funerali a Erba

I funerali della bibliotecaria Chiara Corti si terranno oggi, giovedì 21 giugno, nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Erba (frazione Arcellasco) in via Guglielmo Marconi.

 

Continua la lettura di Addio Chiara bibliotecaria morta a soli 44 anni su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/addio-chiara-bibliotecaria-morta-a-soli-44-anni/feed/ 0
Ribaltamento in auto per un 75enne FOTO http://giornaledicomo.it/cronaca/ribaltamento-in-auto-per-un-75enne-foto/ http://giornaledicomo.it/cronaca/ribaltamento-in-auto-per-un-75enne-foto/#respond Thu, 21 Jun 2018 14:31:50 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53747 Ribaltamento in auto nel comune di Alta Valle Intelvi intorno all’ora di pranzo per un 75enne. Ribaltamento in auto: ferito un anziano Intorno alle 13 di oggi, 21 giugno, sono stati chiamati d’urgenza i soccorsi in viale Campione d’Italia a Lanzo d’Intelvi per un’auto ribaltata. Alla guida c’era un uomo di 75 anni che è […]

Continua la lettura di Ribaltamento in auto per un 75enne FOTO su Giornale di Como.

]]>
Ribaltamento in auto nel comune di Alta Valle Intelvi intorno all’ora di pranzo per un 75enne.

Ribaltamento in auto: ferito un anziano

Intorno alle 13 di oggi, 21 giugno, sono stati chiamati d’urgenza i soccorsi in viale Campione d’Italia a Lanzo d’Intelvi per un’auto ribaltata. Alla guida c’era un uomo di 75 anni che è rimasto ferito nell’impatto. A soccorrerlo un’ambulanza della Cri di San Fedele Intelvi che lo ha poi trasportato non in gravi condizioni all’ospedale di Gravedona. In posto per mettere in sicurezza la strada anche due squadre di Vigili del Fuoco arrivate da Menaggio e San Fedele. Sul luogo dell’incidente anche i Carabinieri di Menaggio che dovranno stabilire le cause di quanto accaduto.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Ribaltamento in auto per un 75enne FOTO su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/ribaltamento-in-auto-per-un-75enne-foto/feed/ 0
Ruba nei box, fermato. Ecco come le vittime possono recuperare la refurtiva FOTO http://giornaledicomo.it/cronaca/ruba-nei-box-monte-olimpino/ http://giornaledicomo.it/cronaca/ruba-nei-box-monte-olimpino/#respond Thu, 21 Jun 2018 14:28:04 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53740 Ruba nei box. Nella notte tra mercoledì e giovedì 21 giugno, intorno alle 21, alla Questura di Como è arrivata la segnalazione di un furto in atto a Monte Olimpino. Ruba nei box a Monte Olimpino In zona Villa Aprica è stato segnalato un uomo intento a rubare delle biciclette. Arrivati sul posto gli agenti, […]

Continua la lettura di Ruba nei box, fermato. Ecco come le vittime possono recuperare la refurtiva FOTO su Giornale di Como.

]]>
Ruba nei box. Nella notte tra mercoledì e giovedì 21 giugno, intorno alle 21, alla Questura di Como è arrivata la segnalazione di un furto in atto a Monte Olimpino.

Ruba nei box a Monte Olimpino

In zona Villa Aprica è stato segnalato un uomo intento a rubare delle biciclette. Arrivati sul posto gli agenti, hanno notato W.R, 27 anni, marocchino, che con fare sospetto cercava di allontanarsi dal condominio portando al seguito due bici, una sacca da tennis ed una borsa contenente generi alimentari. Fermato, l’uomo, non è riuscito a dare spiegazioni su quanto era in suo possesso. I Poliziotti, allora, lo hanno accompagnato sulla vettura di servizio e hanno preso contatto con gli inquilini del condominio in cui si erano svolti i fatti per avere contezza di quanto asportato dai loro box.

Irregolare sul territorio e con precedenti

Gli oggetti che i condomini riconoscevano sono stati restituiti ai legittimi proprietari gli altri sono stati trasportati in Questura per gli atti di rito. Dalle verifiche effettuate gli agenti hanno appreso che W.R. risultava, non solo irregolare sul territorio nazionale, ma gravato da precedenti di polizia indagato per possesso di oggetti atti ad offendere e tratto già in arresto in passato per furto con strappo. L’uomo è stato arrestato per tentato furto pluriaggravato in concorso e denunciato per mancata ottemperanza all’Ordine del Questore di lasciare il territorio Italiano. Associato alle camere di sicurezza della Questura è ora in attesa di direttissimo.

Ecco tutta la refurtiva

In possesso della Questura è rimasta diversa refurtiva che ancora deve essere ritirata dai leggittimi proprietari.

• Nr 01 cellulare di colore nero marca Samsung con vetro infranto con relativa batteria priva di SIM.
• Nr 01 cellulare di colore nero marca Iphone con vetro danneggiato con batteria integrata.
• Nr 01 cellulare di colore blu marca samsung modello G900F con relativa batteria e scheda Lycamobile con numero seriale “8939350070007514177”.
• Nr 01 paio di occhiali di metallo da donna da vista marca “village” con custodia nera di marca “Vision”.
• Nr 01 paio di occhiali da uomo da vista in metallo marca “turbo” e relativa custodia.
• Nr 01 paio di occhiali con montatura in metallo da sole.
• Nr 01 paio di occhiali di colore nero da sole di marca “WAYFARER” con costudia in similpelle di colore marrone di marca “Rayban”.
• Nr 01 torcia a led di colore arancione.
• Nr 01 paio di auricolari di colore bianco modello “apple”
• Nr 01 chiavetta USB di marca “Verbatim” di colore nero
• Nr 01 caricatore USB di marca “Kensington” di colore nero
• Nr 01 auricolare di colore nero marca “Nokia”.
• Nr 01 lucchetto da bici di colore nero di marca “Abus”.
• Nr 01 cavo connettore di colore nero marca “Sbs”.
• Nr 01 caricatore USB di colore nero marca “LG” con cavo usb “bianco”.
• Nr 01 paio di auricolari di colore bianco-nero marca “Nokia”.
• Nr 01 mollettone di metallo
• Nr 01 caricatore di cellulare da auto marca “whynot” di colore viola.
• Nr 01 caricatore da auto di colore nero marca “Belkin”.
• Nr 01 paio di auricolari di colore bianco-nero senza marca
• Nr 01 torcia da auto in metallo marca “Led Lenser”.

Una cassetta portagioielli con all’interno:
• Nr 01 orologio con cinturino in metallo marca “Seiko”.
• Nr 01 orologio con cinturino nero in plastica marca “Casio”.
• Nr 01 cinturino in metallo di colore “oro”
• Nr 01 portachiavi in similpelle di colore “Marrone”
• Nr 01 collana di pietra di colore celeste.
• Nr 01 spilla di colore con una perla all’interno.
• Nr 01 spilla di colore oro con una perla al centro.
• Nr 01 collana in plastica di colore bianco-nero
• Nr 01 orologio di colore celeste scuro di marca “Casio”.
• Nr 01 bracciale in metallo di colore “oro” con brillantini.
• Nr 01 medaglia con la dicitura “Scuola Livigno SCI”
• Nr 01 portachiavi in metallo “associazione diabetici Como”
• Nr 01 girocollo in perla e di colore “argento”.
• Nr 01 collana in pietra di colore “verde”.
• Nr 01 portachiavi in metallo di marca “Mercedes”.
• Nr 01 spilla in metallo.
• Nr 01 spilla di colore oro con pietre marroni.
• Nr 01 portachiavi in similpelle-metallo di marca “Mercedes”.
• Nr 01 medaglia in metallo con la dicitura “AAST Madesimo”.
• Nr 01 braccialetto in legno.
•Nr 01 medaglia in metallo colore “bronzo” con la dicitura “Artiglieri d’italia Venezia”.
• Nr 01 tagliaunghie con una chiave attaccata.
• Nr 01 braccialetto di colore “oro”.
• Nr 01 medaglia di colore oro con la dicitura “camera di commercio”.
• Nr 01 spilla con se pietre di colore “nero”.
• Nr 01 rosario con la croce.
• Nr 01 orecchino di colore “oro” con una finta perla.
• Nr 01 orecchino di colore “oro” a forma di fiore.
• Nr 01 paio di orecchini di colore “oro” con una perla a forma di goccia.
• Nr 01 orecchino di colore “oro” con materiale intrecciato.
• Nr 10 braccialetto in metallo rigidi.
• Nr 01 collana di colore “oro” con 12 pietrine in metallo di colore “nero”.
• Nr 01 girocollo con pietrine in metallo di colore bianco-nero.
• Nr 02 ciondoli in metallo a forma di “madonnina”.
• Nr 01 orecchino in metallo con una perla.
• Nr 01 orecchino a forma di “8” con pietrine azzurrine e con due perle.
• Nr 01 paio di orecchino in metallo con un brillantino.
• Nr 01 orecchino in metallo di colore “verde”.

Una custodia rigida di colore nera marca “Enrico Coveri” con all’interno:
• Nr 02 monete da 5 franchi svizzeri ;
• Nr 01 moneta da 1 franco svizzero ;
• Nr 01 moneta da 2 euro ;
• Nr 01 moneta da 1 euro ;
• Nr 03 moneta da 20 cent di euro ;
• Nr 03 moneta da 10 cent di euro ;
• Nr 01 moneta di 5 cent di euro ;
• Nr 01 moneta da 2 cent di euro ;
• Nr 05 moneta da 1 cent di euro ;

• Una borsa “porta racchette” da tennis di colore rosso-nero di marca “Wilson”;
• Nr 02 bottiglie magnum di CHAMPAGNE “Jean Aubry et Fils” con relative scatole in cartone di colore legno chiaro.

Ecco come ritirare gli oggetti rubati

Il materiale sequestrato è a disposizione degli uffici della Questura di Como in viale Roosevelt. Chi li riconoscesse deve inviare una mail all’indirizzourp.quest.co@pecps.poliziadistato.it

Continua la lettura di Ruba nei box, fermato. Ecco come le vittime possono recuperare la refurtiva FOTO su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/ruba-nei-box-monte-olimpino/feed/ 0
Futuro dei giornalisti, convegno in Liguria: anche la Lombardia in trasferta http://giornaledicomo.it/attualita/futuro-dei-giornalisti-convegno-in-liguria-anche-la-lombardia-in-trasferta/ Thu, 21 Jun 2018 14:20:32 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53748 Quale sarà il futuro dei giornalisti? Una domanda complessa, alla quale si cercherà di dar risposta nel corso di un convegno con la partecipazione di esponenti nazionali dell’Ordine dei Giornalisti e della FNSI. Futuro dei giornalisti: il convegno Avrà luogo presso la Società Economica di Chiavari (GE), sabato 23 giugno 2018 alle ore 11. E’ […]

Continua la lettura di Futuro dei giornalisti, convegno in Liguria: anche la Lombardia in trasferta su Giornale di Como.

]]>
Quale sarà il futuro dei giornalisti? Una domanda complessa, alla quale si cercherà di dar risposta nel corso di un convegno con la partecipazione di esponenti nazionali dell’Ordine dei Giornalisti e della FNSI.

Futuro dei giornalisti: il convegno

Avrà luogo presso la Società Economica di Chiavari (GE), sabato 23 giugno 2018 alle ore 11. E’ organizzato da Tribuna Stampa, che sin dal 1965, ovvero dalla costituzione dell’Ordine, ha rappresentato i pubblicisti, ovvero i giornalisti che non svolgono esclusivamente questa professione.

Il convegno è aperto al pubblico perché – intendendosi aprire con questo convegno un dibattito sul rinnovamento del quadro normativo nel quale i giornalisti andranno operare – questo dibattito non poteva non coinvolgere tutti i cittadini, essendo un’informazione completa ed indipendente elemento essenziale per lo sviluppo del Paese.

Aperto da un cenno di benvenuto del sindaco di Chiavari, Marco Di Capua, e del presidente della Società Economica, Francesco Bruzzo, il convegno di rilievo nazionale si svolge per un motivo quasi simbolico a Chiavari nella sede della Società Economica in quanto in un certo senso culla del pubblicismo, grazie al ruolo svolto da un compianto presidente della Società Economica, Antonio Garbarino.

Il “famigerato” GDPR

Il disagio nel quale si dibatte la categoria, la necessità di colmare un distacco fra l’operatore e l’utente dell’informazione, oltre all’inadeguata rappresentanza dei pubblicisti, hanno suggerito per il convegno tre temi.

Il primo tema riguarda i possibili rischi dopo il 25 maggio scorso, ovvero dopo l’entrata in vigore del Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali (General Data Protection Regulation), per determinate categorie, come per esempio i giornalisti. Senza la pubblicazione del Decreto Legislativo in itinere, che renda operative in Italia le deroghe e le esenzioni, che lo stesso Regolamento consente per svariate categorie, i giornalisti, le associazioni di pubblico interesse, come le associazioni di Volontariato di Protezione Civile, ed altri gruppi potrebbero essere a rischio. Al riguardo, oltre ad esperti del settore, per le similitudini intercorrenti, interverrà il presidente della Consulta Nazionale del Volontariato di Protezione Civile, Patrizio Losi.

Abolizione o modifica dell’Ordine?

Il secondo tema è centrale per il futuro della nostra professione e riguarda il quadro normativo, che potrebbe regolare la nostra attività, dopo un’eventuale abolizione od una modifica della legge istitutiva dell’Ordine e le modalità della partecipazione dei pubblicisti, che sono larga maggioranza dei giornalisti italiani, ad un’eventuale proposta di modifica. Sarà considerata in particolare la legge n.4 del 2013 che potrebbe applicarsi ai giornalisti in caso di abolizione della legge istitutiva ed ipotesi di modifica. Parteciperanno fra gli altri al dibattito Gino Falleri, Vice Presidente OdG del Lazio, Assunta Currà, Vice Presidente Associazione Lombarda Giornalisti, Angelo Baiguini Consigliere Nazionale dell’OdG, Franz Foti, Consigliere Nazionale FNSI.

Giù le mani dai pubblicisti

Il terzo tema riguarda la ricerca di un modo concreto per i pubblicisti d’essere solidali con i colleghi oggetto di intimidazione, ovvero riguarda la ricerca di un modo concreto di tutelare la libertà d’informazione e la possibilità di contrastare fenomeni di altissima pericolosità sociale. Alberto Spampinato, dell’associazione Ossigeno per l’informazione, e testimonianze al proposito, potrebbero indurre la FNGPI alla ricerca di forme di collaborazione con questa organizzazione. Grazie al fatto di venirne a conoscenza per loro presenza anche nell’attività non giornalistica, i giornalisti pubblicisti avrebbero la possibilità di segnalare alla Direzione Investigativa Antimafia (DIA), fatti e circostanze, che alimentino il ragionevole dubbio della presenza sul territorio di quanto il Codice Penale all’articolo 416 bis associazione di tipo mafioso, anche di tipo non tradizionale. Ciò potrebbe costituire un’importante e penetrante azione preventiva avverso l’intimidazione di colleghi e particolarmente utile per combattere un fenomeno di altissima pericolosità sociale.

I criteri di rappresentanza dei giornalisti pubblicisti negli organismi di
categoria sono inadeguati. Ad esempio, il Consigliere Nazionale
dell’Ordine dei Giornalisti, Angelo Baiguini (nella foto), si trova a dover
rappresentare da solo circa 14.000 giornalisti pubblicisti della Lombardia,
ovvero più del 10% di tutti i giornalisti italiani.

Continua la lettura di Futuro dei giornalisti, convegno in Liguria: anche la Lombardia in trasferta su Giornale di Como.

]]>
Statale Regina verso un nuovo sistema di videosorveglianza tra Argegno e Menaggio http://giornaledicomo.it/attualita/statale-regina-verso-un-nuovo-sistema-di-videosorveglianza-tra-argegno-e-menaggio/ http://giornaledicomo.it/attualita/statale-regina-verso-un-nuovo-sistema-di-videosorveglianza-tra-argegno-e-menaggio/#respond Thu, 21 Jun 2018 14:10:39 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53710 Una firma importante per il lago di Como questa mattina, giovedì 21 giugno, alla Prefettura di Como. Il Prefetto Bruno Corda e l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato, unitamente al Responsabile dell’Area Compartimentale della Lombardia dell’A.N.A.S. S.p.A., alla Presidente della Provincia di Como Maria Rita Livio e ai sindaci dei Comuni di Argegno, Colonno, Griante, […]

Continua la lettura di Statale Regina verso un nuovo sistema di videosorveglianza tra Argegno e Menaggio su Giornale di Como.

]]>
Una firma importante per il lago di Como questa mattina, giovedì 21 giugno, alla Prefettura di Como. Il Prefetto Bruno Corda e l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato, unitamente al Responsabile dell’Area Compartimentale della Lombardia dell’A.N.A.S. S.p.A., alla Presidente della Provincia di Como Maria Rita Livio e ai sindaci dei Comuni di Argegno, Colonno, Griante, Menaggio, Sala Comacina e Tremezzina, hanno firmato l’accordo per la realizzazione della infrastruttura per la videosorveglianza e la gestione del monitoraggio del traffico lungo la statale Regina nel tratto stradale Argegno Menaggio. Il progetto creerà tre varchi videosorvegliati in concomitanza delle strettoie della Regina, già gestite da semafori intelligenti a Colonno, Sala Comacina e Ossuccio. Una realtà che dovrebbe vedere la luce entro fine anno ma anche probabilmente non sarà operativo prima della prossima estate.

Statale Regina verso la riqualificazione del sistema di videosorveglianza

Poco più di un mese fa, dopo anni di trattative e lavoro, erano stati stanziati da Regione Lombardia dei fondi del valore di 200mila euro per la videosorveglianza del traffico sulla Regina. Oggi alla presenza di istituzioni e forze dell’ordine è stato siglato l’accordo tra le parti. Il prossimo passo sarà quello di realizzare un bando di gara per l’appalto. E in questo senso la Provincia di Como, centrale appaltante della zona, si è già resa disponibile per farlo affinché questo progetto veda la luce il prima possibile.

“Questa firma è il culmine di un’intensa attività volta a trovare una soluzione sulla Regina in attesa della variante della Tremezzina – ha spiegato il Prefetto Corda – E per questo progetto c’è stata una mobilitazione trasversale dal punto di vista politico per trovare una soluzione. Inoltre il sistema avrà vitalità nel tempo, anche dopo che sarà realizzata la variante. Il sistema infatti si integra con il controllo del territorio dei vari Comuni  e collega in tempo reale la telecamera sul territorio, il database della Questura e il centro operativo”.

De Corato: “I Comuni devono interessarsi alla videosorveglianza”

“Per la Lombardia questo progetto è importante perché dà  risposta alle richieste di tanti cittadini – ha sottolineato l’assessore De Corato – Richieste che non sono rimaste inascoltate e che hanno portato a questa soluzione. Questo progetto infatti ha l’obiettivo di favorire la mobilità del traffico e monitorare la viabilità in un tratto di strada dove specialmente in questo periodo (l’estate, ndr) verifica una strutturale congestione viabilistica causata anche da mezzi ingombranti. Sarà un modo anche per aiutare i mezzi di soccorso e le forze dell’ordine che faticano a passare su quella stessa strada. Mi preme ricordare che ancora pochi Comuni hanno attivato la videosorveglianza, 280 su 1500 della Lombardia. E’ importante farlo in consorzio e spero che siano in molti a farlo nei prossimi giorni con il nuovo bando pubblicato da Regione Lombardia”.

Fermi: “Sperimentiamo in vista di un secondo lotto”

“Nel tratto della statale Regina tra Argegno e Menaggio potremo garantire maggiore sicurezza grazie al nuovo sistema di videosorveglianza e monitoraggio del traffico. Il protocollo per la realizzazione del progetto che abbiamo sottoscritto questa mattina, è stato reso possibile grazie allo stanziamento di 200mila euro da parte di Regione Lombardia. Si tratta di un intervento significativo per contribuire a gestire al meglio i problemi di congestionamento, di sicurezza e di emergenza che con sempre maggiore frequenza si verificano sulla Regina. Ancora una volta Regione Lombardia dimostra così in modo concreto di essere attenta e pronta a raccogliere le sollecitazioni dei Comuni del centro lago e del territorio lariano”.

Con queste parole ha dimostrato la propria soddisfazione il Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi che nella precedente legislatura da Sottosegretario ha lavorato molto per questo progetto. “Sulla Regina gli episodi di congestionamento del traffico veicolare, specie nelle strettoie di Colonno, Sala Comacina e Ossuccio, comportano gravi pericoli per l’incolumità delle persone e per questo motivo abbiamo deciso di realizzare un sistema di videosorveglianza e monitoraggio del traffico che integra e implementa il sistema semaforico già presente, consentendo il coordinamento da remoto di eventuali situazioni di congestionamento e di emergenza tramite la sala operativa della Polizia locale del Comune di Tremezzina, a cui farà capo l’attuazione del progetto stesso”.

Quindi ha concluso: E’ un modello unico in Lombardia e potrebbe diventare una sperimentazione per l’utilizzo in un secondo lotto di strada del lago di Como ma non solo. Se funziona potrebbe diventare utile anche in altre zone critiche del territorio lombardo”.

Il Comune di Tremezzina in prima linea

Mauro Guerra

Capofila di questa iniziativa fin dalle sue origini, così come per la variante, è stato il Comune di Tremezzina. “Questo pezzo di territorio della sponda occidentale del lago ha visto crescere esponenzialmente il traffico, turistico come commerciale – ha spiegato il sindaco di Tremezzina Mauro Guerra – Ma è un tratto dalla struttura arcaica e inadeguata per sopportarlo. Questo appuntamento è importante perché è un tassello di un mosaico che con la variante vuole dare una risposta strutturale definitiva ma dall’altro abbiamo progressivamente messo in atto soluzioni sulla Regina”. E sarà infatti proprio il comando di Polizia locale di Tremezzina, nella propria centrale operativa a Ossuccio, a sorvegliare con le nuove telecamere e coordinare gli interventi.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Statale Regina verso un nuovo sistema di videosorveglianza tra Argegno e Menaggio su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/statale-regina-verso-un-nuovo-sistema-di-videosorveglianza-tra-argegno-e-menaggio/feed/ 0
Sparo a Monte Olimpino arrestato comasco http://giornaledicomo.it/cronaca/sparo-a-monte-olimpino-arrestato-comasco/ http://giornaledicomo.it/cronaca/sparo-a-monte-olimpino-arrestato-comasco/#respond Thu, 21 Jun 2018 13:59:48 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53736 Sparo a Monte Olimpino arrestato comasco. Intorno alle 19 di domenica 17 giugno, gli agenti delle Volanti unitamente a personale della Squadra Mobile della Questura di Como sono intervenuti in via Cardina a Como. Sparo a Monte Olimpino arrestato comasco Dopo una lite tra due uomini, uno in motorino l’altro a piedi, uno dei due ha […]

Continua la lettura di Sparo a Monte Olimpino arrestato comasco su Giornale di Como.

]]>
Sparo a Monte Olimpino arrestato comasco. Intorno alle 19 di domenica 17 giugno, gli agenti delle Volanti unitamente a personale della Squadra Mobile della Questura di Como sono intervenuti in via Cardina a Como.

Sparo a Monte Olimpino arrestato comasco

Dopo una lite tra due uomini, uno in motorino l’altro a piedi, uno dei due ha estratto una pistola e ha sparato un colpo. Tanti i residenti della zona avevano allertato il 112, spaventati dai colpi di arma da fuoco. Gli investigatori ritengono potesse essere a scopo intimidatorio, ma non escludono altre ipotesi. Già in serata gli uomini della Questura avevano individuato L.F, 50enne comasco che sarebbe il responsabile degli spari.

L’uomo in manette

Visti gli elementi di prova raccolti e l’evidente pericolosità dell’indagato, l’Autorità Giudiziaria ha disposto a suo carico la misura cautelare della custodia in carcere. Questa mattina la Polizia di Stato di Como ha dato esecuzione all’ordinanza emessa dal Gip presso il Tribunale di Como, accompagnando in carcere L.F., pregiudicato, per i reati di porto abusivo e detenzione di arma da fuoco, minaccia aggravata, accensioni ed esplosioni pericolose, porto di armi od oggetti atti ad offendere.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Sparo a Monte Olimpino arrestato comasco su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/sparo-a-monte-olimpino-arrestato-comasco/feed/ 0
Prete schiaffeggia bambino durante il battesimo. L’attacco di Facchinetti http://giornaledicomo.it/attualita/prete-schiaffeggia-bambino-battesimo/ http://giornaledicomo.it/attualita/prete-schiaffeggia-bambino-battesimo/#respond Thu, 21 Jun 2018 13:03:59 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53723 Sta facendo il giro dei social network un video proveniente dalla Francia che ritrae un sacerdote prendere a schiaffi un bambino durante il battesimo. Prete schiaffeggia bambino durante il battesimo Il bimbo di pochi mesi piange e il prete ha una reazione violenta: prima lo prende a schiaffi poi lo stringe fortissimo. Questo video postato […]

Continua la lettura di Prete schiaffeggia bambino durante il battesimo. L’attacco di Facchinetti su Giornale di Como.

]]>
Sta facendo il giro dei social network un video proveniente dalla Francia che ritrae un sacerdote prendere a schiaffi un bambino durante il battesimo.

Prete schiaffeggia bambino durante il battesimo

Il bimbo di pochi mesi piange e il prete ha una reazione violenta: prima lo prende a schiaffi poi lo stringe fortissimo. Questo video postato su Facebook sta suscitando molte polemiche.

PER GUARDARE IL VIDEO CLICCA QUI

Le parole di Facchinetti

Il marianese Francesco Facchinetti ha postato il video, corredato da un durissimo commento.

“Guardate questo video fino alla fine. Questo prete pezzo di m… che dovrebbe essere cancellato dalla faccia della terra. Ditemi dove abita che lo vado a sotterrare con le mie mani. Che sia radiato immediatamente dalla chiesa e che sia frustato nella pubblica piazza. Che ritorni presto l’era della ghigliottina. Per queste m… non c’è perdono”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Prete schiaffeggia bambino durante il battesimo. L’attacco di Facchinetti su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/prete-schiaffeggia-bambino-battesimo/feed/ 0
Maturità i commenti degli studenti del “Pessina” VIDEO http://giornaledicomo.it/attualita/maturita-i-commenti-degli-studenti/ http://giornaledicomo.it/attualita/maturita-i-commenti-degli-studenti/#respond Thu, 21 Jun 2018 13:00:19 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53712 Maturità: bene gli studenti del “Pessina” di Appiano Gentile. Commenti  sulla seconda prova di maturità Gli studenti dell’istituto “Pessina” hanno concluso le prime due prove degli esami di maturità. Sembrano soddisfatti e sollevati. Si confrontano sul lavoro svolto e cercano di farsi forza a vicenda. Le tracce scelte dal Ministero per la prova di italiano […]

Continua la lettura di Maturità i commenti degli studenti del “Pessina” VIDEO su Giornale di Como.

]]>
Maturità: bene gli studenti del “Pessina” di Appiano Gentile.

Commenti  sulla seconda prova di maturità

Gli studenti dell’istituto “Pessina” hanno concluso le prime due prove degli esami di maturità. Sembrano soddisfatti e sollevati. Si confrontano sul lavoro svolto e cercano di farsi forza a vicenda. Le tracce scelte dal Ministero per la prova di italiano non hanno riscosso un grande successo tra i ragazzi: molti hanno scelto il saggio breve sulla solitudine o sulla creatività ma non è mancato chi ha optato per la traccia tecnico-scientifica o per quella socio-economica. La seconda prova, invece, variava a seconda dell’indirizzo. Per i ragazzi del socio-sanitario li aspettava uno scritto sul maltrattamento minorile, per quelli del commerciale un esame di economia, mentre per l’indirizzo turistico l’argomento era il franchising.  Ora li aspetta la terza prova e poi i temuti orali a partire da mercoledì. Sabato sul Giornale di Olgiate le interviste e le foto dei maturandi.

Continua la lettura di Maturità i commenti degli studenti del “Pessina” VIDEO su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/maturita-i-commenti-degli-studenti/feed/ 0
Tentato omicidio a Luisago http://giornaledicomo.it/cronaca/tentato-omicidio-a-luisago/ http://giornaledicomo.it/cronaca/tentato-omicidio-a-luisago/#respond Thu, 21 Jun 2018 12:30:25 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53717 Tentato omicidio a Luisago. I militari della Stazione Carabinieri di Fino Mornasco, alle prime luci dell’alba di oggi, giovedì 21 giugno, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di R.M., originario della provincia di Monza e Brianza, classe 1976. Tentato omicidio a Luisago L’indagine, condotta dai militari della Stazione Carabinieri di Fino […]

Continua la lettura di Tentato omicidio a Luisago su Giornale di Como.

]]>
Tentato omicidio a Luisago. I militari della Stazione Carabinieri di Fino Mornasco, alle prime luci dell’alba di oggi, giovedì 21 giugno, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di R.M., originario della provincia di Monza e Brianza, classe 1976.

Tentato omicidio a Luisago

L’indagine, condotta dai militari della Stazione Carabinieri di Fino Mornasco, è stata sviluppata a seguito del grave evento di sangue accaduto a Luisago nel corso della serata del 13 giugno. In quell’occasione due persone erano finite al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia con lesioni d’arma da taglio, due persone della provincia di Savona.

Ricostruzione inverosimile

La prima ricostruzione dei fatti, fornita nell’immediatezza da una delle vittime, non aveva convinto i militari operanti. Il teste, infatti, aveva riferito che un cittadino extracomunitario, a Luisago, in via IV Novembre, aveva prima richiesto loro del denaro e poi, a seguito del rifiuto opposto, li aveva aggrediti con un coltello. Le vittime dell’aggressione si sono poi recate autonomamente all’ospedale. La dinamica fornita è apparsa sin da subito inverosimile, andando in contrasto con gli approfondimenti investigativi. L’analisi dei sistemi di video sorveglianza presenti in loco, come anche la ricostruzione dei fatti basata su numerosi testimoni, ha fatto definitivamente luce sulla vicenda, consentendo di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a carico del R.M. in ordine al reato di tentato omicidio e porto di oggetti atti ad offendere.

I probabili motivi della lite

Ancora da chiarire, nel dettaglio, le precise motivazioni a base della lite scaturita tra le parti (attualmente al vaglio degli inquirenti). Il motivo della contesa sembrerebbe essere la compravendita di alcuni macchinari e incongruenze sul relativo pagamento. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato portato alla casa circondariale di Monza.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Tentato omicidio a Luisago su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/tentato-omicidio-a-luisago/feed/ 0
Il Premio Città di Como ospita Glenn Cooper http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/il-premio-citta-di-como-ospita-glenn-cooper/ http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/il-premio-citta-di-como-ospita-glenn-cooper/#respond Thu, 21 Jun 2018 12:30:00 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53545 Un evento dal respiro internazionale nell’ambito del Premio Città di Como. Arriva infatti in città per presentare il suo libro Glenn Cooper. Premio Città di Como ospita l’autore internazionale Glenn Cooper, autore di bestseller tradotti e venduti in tutto il mondo a partire dal clamoroso successo della trilogia de “La biblioteca dei morti”, sarà il […]

Continua la lettura di Il Premio Città di Como ospita Glenn Cooper su Giornale di Como.

]]>
Un evento dal respiro internazionale nell’ambito del Premio Città di Como. Arriva infatti in città per presentare il suo libro Glenn Cooper.

Premio Città di Como ospita l’autore internazionale

Glenn Cooper

Glenn Cooper, autore di bestseller tradotti e venduti in tutto il mondo a partire dal clamoroso successo della trilogia de “La biblioteca dei morti”, sarà il prossimo ospite del Premio internazionale di letteratura comasco. L’appuntamento è per sabato 23 giugno alle 18 alla libreria ubik di piazza San Fedele dove con l’autore dialogheranno Flavio Santi, autore e membro della giuria del Premio, e Giorgio Albonico, storico fondatore della manifestazione.

L’autore arriva in città per presentare il suo nuovo libro, “I figli di Dio”, edito da NORD che si preannuncia come un thriller perfetto per l’estate. Si tratta di un romanzo ricco di suspense che affronta argomenti appassionanti come il rapporto tra fede e scienza. Protagonista è ancora una volta Cal Donovan, affascinante e colto professore di Storia delle religioni all’Università di Harvard, già protagonista dei due libri precedenti di Cooper “Il segno della croce” ed “Il debito”.

In questo nuovo racconto a lui il compito d’incontrare tre ragazze di nome Maria che a distanza di chilometri si sono scoperte incinte pur essendo vergini. Il Vaticano lo ha incaricato di capire se quello che è successo loro sia un miracolo autentico. Ma nel giro di poche ore delle tre vergini si perdono le tracce. Cosa sta succedendo? Chi ha preso le tre vergini? Mentre il mondo si interroga sulla loro sorte, Cal intuisce che forze oscure fuori e dentro le gerarchie ecclesiastiche hanno messo in moto un piano per destabilizzare dalle fondamenta il papato di Celestino VI. A lui il compito di sventare una potente minaccia contro la chiesa di Roma.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Il Premio Città di Como ospita Glenn Cooper su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/il-premio-citta-di-como-ospita-glenn-cooper/feed/ 0
Traffico internazionale stupefacenti: arresti anche a Inverigo VIDEO http://giornaledicomo.it/cronaca/traffico-internazionale-stupefacenti-arresti-anche-a-inverigo-video/ http://giornaledicomo.it/cronaca/traffico-internazionale-stupefacenti-arresti-anche-a-inverigo-video/#respond Thu, 21 Jun 2018 09:33:13 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53692 Traffico internazionale stupefacenti. Conclusa l’indagine “Bellezza”: 15 arresti, sequestro di 43 kg di cocaina e di oltre 234mila euro in contanti. Traffico internazionale stupefacenti Nella mattinata di oggi, 21 giugno, i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Varese, al termine di un’articolata e complessa attività investigativa finalizzata alla repressione del traffico internazionale di sostanze […]

Continua la lettura di Traffico internazionale stupefacenti: arresti anche a Inverigo VIDEO su Giornale di Como.

]]>
Traffico internazionale stupefacenti. Conclusa l’indagine “Bellezza”: 15 arresti, sequestro di 43 kg di cocaina e di oltre 234mila euro in contanti.

Traffico internazionale stupefacenti

Nella mattinata di oggi, 21 giugno, i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Varese, al termine di un’articolata e complessa attività investigativa finalizzata alla repressione del traffico internazionale di sostanze stupefacenti (indagine denominata “Bellezza”), hanno dato esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano, su richiesta della Procura della Repubblica a quella sede, nei confronti di 8 persone (7 di nazionalità albanese e 1 italiano), residenti in provincia di Varese, in grado di introdurre nel territorio dello Stato ingenti partite di droga da smerciare sul territorio lombardo.

Arresto in flagranza di reato

Le indagini sul conto del sodalizio criminale, condotte dalle Fiamme Gialle sotto il coordinamento del Sostituto Procuratore della Repubblica, Dr. Luigi Luzi, avevano già condotto all’arresto, in flagranza di reato, di altre 7 persone, nonché al sequestro di oltre 43 Kg. di cocaina, di denaro contante per 234.000 euro e di 3 autovetture, utilizzate per il trasporto delle partite di droga.

L’operazione

Nello specifico, a seguito di un’intensa attività di monitoraggio dei principali soggetti coinvolti nel traffico illecito, avvalendosi di indagini tecniche di ascolto delle conversazioni telefoniche, ambientali e telematiche, nel corso dell’attività d’indagine erano già stati eseguiti i seguenti sequestri:
– presso il casello autostradale di Melegnano (MI), veniva arrestato un cittadino albanese, in quanto trovato in possesso di 102 gr. di cocaina;
– in località Jerago con Orago (VA), veniva arrestato, in flagranza di reato, 1 cittadino italiano, di ritorno dall’Olanda, in quanto sulla sua macchina sono stati rinvenuti e sequestrati, nascosti all’interno di tre doppifondi naturali, 9 panetti per un peso totale di 8.549gr di cocaina;
in località Inverigo (CO), venivano arrestati, in flagranza di reato, 2 fratelli di nazionalità albanese, rinvenendo e sequestrando presso il loro domicilio 32.263 grammi di cocaina ed 233 mila e 950 euro in contanti;
sempre in località Inverigo (CO), a seguito di un’ulteriore perquisizione presso l’abitazione dei medesimi soggetti, venivano sequestrati ulteriori 824 grammi di cocaina;
– in località Selvazzano Dentro (PD), venivano arrestati, in flagranza di reato, 2 cittadini di nazionalità albanese, e sequestrato un panetto contenente complessivamente 1.078 gr cocaina, rinvenuto all’interno dell’autovettura sulla quale viaggiavano;
– in località Cardano al Campo (VA), veniva arrestato, in flagranza di reato, 1 cittadino di nazionalità albanese, e un panetto contenente complessivamente 534 gr di cocaina, rinvenuto all’interno dell’autovettura sulla quale viaggiava.

Contatti con l’estero

Di particolare interesse è apparsa la figura di un soggetto albanese residente a Cassano Magnago (VA), disoccupato, che si occupava di tenere i contatti con i fornitori di cocaina nel nord Europa, trattarne l’acquisto e curarne l’arrivo in Italia tramite autovetture dotate di doppifondi.

La vendita dello stupefacente

Una volta varcato il confine nazionale, lo stupefacente, in prima battuta stoccato all’interno di un’abitazione di Castiglione Olona (VA), veniva venduto in cospicue quantità con la collaborazione di due suoi connazionali: uno residente a Gallarate (VA) e uno a Castiglione Olona (VA).

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Traffico internazionale stupefacenti: arresti anche a Inverigo VIDEO su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/traffico-internazionale-stupefacenti-arresti-anche-a-inverigo-video/feed/ 0
Incidente a Gera Lario coinvolte 6 persone http://giornaledicomo.it/cronaca/incidente-a-gera-lario-6-persone/ http://giornaledicomo.it/cronaca/incidente-a-gera-lario-6-persone/#respond Thu, 21 Jun 2018 12:12:55 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53709 Poco prima di mezzogiorno c’è stato un incidente a Gera Lario. Incidente a Gera Lario Sulla ss340 Regina si sono scontrate due auto. Sul posto sono intervenute squadre dei Vigili del fuoco di Dongo. Coinvolte bene due persone tra cui una bimba di 4 anni e un bambini di 6, tre donne di 27, 51 […]

Continua la lettura di Incidente a Gera Lario coinvolte 6 persone su Giornale di Como.

]]>
Poco prima di mezzogiorno c’è stato un incidente a Gera Lario.

Incidente a Gera Lario

Sulla ss340 Regina si sono scontrate due auto. Sul posto sono intervenute squadre dei Vigili del fuoco di Dongo. Coinvolte bene due persone tra cui una bimba di 4 anni e un bambini di 6, tre donne di 27, 51 e 75 anni e un uomo di 82. Sul posto anche i Carabinieri di Menaggio e un’ambulanza che è rientrata all’ospedale di Gravedona in codice verde. Nessuno dei feriti era grave.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Incidente a Gera Lario coinvolte 6 persone su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/incidente-a-gera-lario-6-persone/feed/ 0
Forza Nuova apre la sede a Cantù. L’indignazione dell’Anpi http://giornaledicomo.it/attualita/forza-nuova-apre-la-sede-a-cantu-lindignazione-dellanpi/ http://giornaledicomo.it/attualita/forza-nuova-apre-la-sede-a-cantu-lindignazione-dellanpi/#respond Thu, 21 Jun 2018 12:07:24 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53708 Polemica sull’apertura della sede canturina di Forza Nuova. L’Anpi si indigna, “Apprendiamo con dispiacere dell’apertura della sede del noto movimento di estrema destra Forza Nuova a Cantù. Di per sé la presenza di Forza Nuova a Cantù è bene sottolineare che rimane residuale e irrilevante (0 seggi nelle ultime elezioni amministrative), ma desta un certo […]

Continua la lettura di Forza Nuova apre la sede a Cantù. L’indignazione dell’Anpi su Giornale di Como.

]]>
Polemica sull’apertura della sede canturina di Forza Nuova. L’Anpi si indigna,

“Apprendiamo con dispiacere dell’apertura della sede del noto movimento di estrema destra Forza Nuova a Cantù. Di per sé la presenza di Forza Nuova a Cantù è bene sottolineare che rimane residuale e irrilevante (0 seggi nelle ultime elezioni amministrative), ma desta un certo sconcerto leggere che all’apertura della sede sarà presente il segretario nazionale Roberto Fiore, già condannato per banda armata e associazione sovversiva, e leggere delle attività ispirate alla discriminazione etnica rivolte solo agli italiani”.

Forza Nuova apre la sede a Cantù. L’indignazione dell’Anpi

“Tra l’altro la scelta di situare la sede in una via dedicata al partigiano Angelo Longoni da un lato come ha dichiarato il nostro presidente provinciale Invernizzi è un vero e proprio sfregio alla memoria, dall’altro è stato in questi giorni, loro malgrado…, l’occasione per ricordare sui giornali la figura del Longoni, ucciso dai repubblichini di Salò durante la Liberazione di Cantù dal nazifascismo”.

“Il Comune intervenga”

“Cogliamo l’occasione per invitare l’Amministrazione Comunale e tutti i partiti politici ad adottare anche a Cantù provvedimenti che impegnino il Comune a non concedere spazi pubblici a chi non si riconosce nei valori della nostra Costituzione, provvedimento già adottato da molti Comuni, tra cui recentemente anche quello di Mariano Comense”.
A.N.P.I. – Sezione di Mariano Comense e Cantù

Continua la lettura di Forza Nuova apre la sede a Cantù. L’indignazione dell’Anpi su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/forza-nuova-apre-la-sede-a-cantu-lindignazione-dellanpi/feed/ 0
Tormentone dell’estate 2018: dalla canzone di Irama a Giusy Ferreri a Sfera Ebbasta http://giornaledicomo.it/attualita/tormentone-dellestate-2018-canzone/ Thu, 21 Jun 2018 10:40:53 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53703 Ritorna d’attualità il tema della canzone martellante che segnerà i mesi più caldi: quale sarà il tormentone dell’estate 2018? La Lombardia è ben rappresentata… in “gioco” ci sono anche i milanesi Sfera Ebbasta e Giusy Ferreri e il brianzolo Irama fresco vincitore di Amici di Maria De Filippi. Tormentone dell’estate 2018 Certo è difficile rivaleggiare […]

Continua la lettura di Tormentone dell’estate 2018: dalla canzone di Irama a Giusy Ferreri a Sfera Ebbasta su Giornale di Como.

]]>
Ritorna d’attualità il tema della canzone martellante che segnerà i mesi più caldi: quale sarà il tormentone dell’estate 2018? La Lombardia è ben rappresentata… in “gioco” ci sono anche i milanesi Sfera Ebbasta e Giusy Ferreri e il brianzolo Irama fresco vincitore di Amici di Maria De Filippi.

Tormentone dell’estate 2018

Certo è difficile rivaleggiare con star internazionali come Alvaro Soler o David Guetta… ma alla fine il tormentone spesso e volentieri parla italiano, com’è giusto che sia. E, infatti, fra gli artisti di casa nostra i favoriti per l’entrata nelle top ten radiofoniche e Web ci sono anche i romani Thegiornalisti, il siciliano Lorenzo Fragola e l’asse Salento-Calabria con Boomdabash e Loredana Bertè.

Ma la Lombardia non è da meno, anzi…

Irama da Monza con furore

Ha vinto Amici di Maria De Filippi con il suo pop-rap melodico e ora il monzese Irama sta scalando le classifiche con il suo brano “Nera“, già tra i più scaricati in Rete, gomito a gomito con mostri sacri come Fedez e J-Ax.

Da GiornalediMonza.it: Il cantante monzese Irama vince “Amici”

Giusy Ferreri da Abbiategrasso… a Bangkok

La “nostra” palermitana cresciuta ad Abbiategrasso riuscirà a bissare il successo planetario del tormentone (quello sicuramente sì) Roma-Bangkok in coppia con Baby K?

Giusy Ferreri ci prova stavolta con il milanese Takagi, già nei Gemelli Diversi e ora anche produttore di successo: il loro brano “Amore e capoeira” è una ballata dal sapore latino con ingredienti elettronici.

Il rapper di Cinisello è un romanticone

A scapito dell’aspetto un po’ truce (come del resto vale per tutti i rapper) Sfera Ebbasta da Cinisello balsamo è un romanticone. E infatti il suo cavallo di battaglia “Cupido“, seppur in circolazione ormai da tempo, non è detto che diventi anche il tormentone dell’estate 2018 o almeno si posizioni nella parte alta delle classifiche.

Da laMartesana.it: Wind Music Awards 2018: Sfera Ebbasta arriva in carrozza e ritira 5 statuette

Continua la lettura di Tormentone dell’estate 2018: dalla canzone di Irama a Giusy Ferreri a Sfera Ebbasta su Giornale di Como.

]]>
Pallacanestro Cantù un giocatore ai saluti http://giornaledicomo.it/sport/pallacanestro-cantu-13/ http://giornaledicomo.it/sport/pallacanestro-cantu-13/#respond Thu, 21 Jun 2018 10:18:54 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53696 La Pallacanestro Cantù comunica di aver rescisso consensualmente il contratto in essere con l’atleta Giacomo Maspero. Pallacanestro Cantù saluta un giocatore Il giocatore è uscito anticipatamente dal contratto biennale firmato nell’estate del 2017. Il club desidera ringraziare l’ala per l’impegno profuso nel corso della passata stagione, terminata con il raggiungimento dei playoff scudetto. “La società […]

Continua la lettura di Pallacanestro Cantù un giocatore ai saluti su Giornale di Como.

]]>
La Pallacanestro Cantù comunica di aver rescisso consensualmente il contratto in essere con l’atleta Giacomo Maspero.

Pallacanestro Cantù saluta un giocatore

Il giocatore è uscito anticipatamente dal contratto biennale firmato nell’estate del 2017. Il club desidera ringraziare l’ala per l’impegno profuso nel corso della passata stagione, terminata con il raggiungimento dei playoff scudetto. “La società – si legge dalla nota – augura a Giacomo le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera”.

Tutti i nuovi arrivi a Cantù

E’ arrivato Ike Joseph Udanoh
Ecco anche Shaheed Davis
Frank Brandon Gaines la nuova guardia 
Arriva anche Omar Calhoun

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Pallacanestro Cantù un giocatore ai saluti su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/sport/pallacanestro-cantu-13/feed/ 0
Picchetto delle associazioni LGBTQ contro Fontana http://giornaledicomo.it/attualita/presidio-lgbt-contro-fontana/ http://giornaledicomo.it/attualita/presidio-lgbt-contro-fontana/#respond Thu, 21 Jun 2018 08:33:46 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53677 Le associazioni LGBTQ del territorio scendono in strada in occasione della visita del governatore lombardo Attilio Fontana, prevista per domani pomeriggio a Cantù. Il presidente della Regione visiterà infatti domani i reparti dell’ospedale Sant’Antonio Abate. Patrocinio negato AGEDO – Associazione genitori  e amici di omosessuali – in rotta di collisione con il governatore, sarà presenti […]

Continua la lettura di Picchetto delle associazioni LGBTQ contro Fontana su Giornale di Como.

]]>
Le associazioni LGBTQ del territorio scendono in strada in occasione della visita del governatore lombardo Attilio Fontana, prevista per domani pomeriggio a Cantù. Il presidente della Regione visiterà infatti domani i reparti dell’ospedale Sant’Antonio Abate.

Patrocinio negato

AGEDO – Associazione genitori  e amici di omosessuali – in rotta di collisione con il governatore, sarà presenti fuori dal presidio ospedaliero, con un picchetto di protesta per poter esporre al Presidente le proprie ragioni. Le associazioni LBBTQ lombarde hanno criticato duramente infatti le scelte di Regione Lombardia, la quale ha negato il patrocinio al Pride di Milano del prossimo 30 giugno, pur avendolo concesso invece al “Family day”. Anche per questo motivo, la mobilitazione di domani pomeriggio a Cantù sarà un modo di fare sentire la propria voce nei confronti del presidente Attilio Fontana, a pochi giorni dall’atteso evento di Milano.

Il comunicato di Agedo

“In Agedo, spieghiamo ai genitori traumatizzati ,che avere un figlio omosessuale non è affatto diverso dall’avere un figlio etero. Non è l’orientamento sessuale che qualifica una persona – ha dichiarato la vicepresidente Dolores de Marco – . Pur restando diversi, tutti hanno lo stesso diritto di essere felici. Come faranno questi figli a essere uguali agli altri se non sono uguali per loro le leggi che regolamentano la vita dei cittadini? Pensiamo a quante cose non potranno fare: se si legheranno legalmente con un compagno/a, per il nostro legislatore loro non hanno diritto a una famiglia, e di rimando noi ad essere nonni. Ricordo le parole di Grazia, una nostra socia, quando in una discussione ci disse: la prima cosa sono i diritti dei bambini, e questa la ritengo anch’io una priorità sacrosanta. Chiediamo quindi al Governatore il rispetto per ogni tipo di famiglia, anche le famiglie Arcobaleno, create sull’amore e dall’amore perché è l’uomo che decide le sue scelte, e lo Stato deve garantirne i diritti.

La Vicepresidente di Agedo  Milano, Mamma e futura (forse) nonna  Arcobaleno”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Picchetto delle associazioni LGBTQ contro Fontana su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/presidio-lgbt-contro-fontana/feed/ 0
Cosa fare nel weekend: le attività a Villa Bernasconi, Carlotta e del Grumello http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/cosa-fare-nel-weekend-le-attivita-a-villa-bernasconi-carlotta-e-del-grumello/ http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/cosa-fare-nel-weekend-le-attivita-a-villa-bernasconi-carlotta-e-del-grumello/#respond Thu, 21 Jun 2018 07:30:26 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53535 Alla ricerca di idee su cosa fare nel weekend a Como e sul Lario? Ecco le attività in programma a Villa Carlotta, del Grumello e Bernasconi. Cosa fare nel weekend: workshop a Villa Bernasconi Un’estate ricca di eventi a Villa Bernasconi a Cernobbio. Anche questo fine settimana infatti sono in programma appuntamenti per tutti i […]

Continua la lettura di Cosa fare nel weekend: le attività a Villa Bernasconi, Carlotta e del Grumello su Giornale di Como.

]]>
Alla ricerca di idee su cosa fare nel weekend a Como e sul Lario? Ecco le attività in programma a Villa Carlotta, del Grumello e Bernasconi.

Cosa fare nel weekend: workshop a Villa Bernasconi

Un’estate ricca di eventi a Villa Bernasconi a Cernobbio. Anche questo fine settimana infatti sono in programma appuntamenti per tutti i gusti. Il primo evento da segnare in calendario è il secondo incontro del workshop dedicato agli Orti urbani, sociali e didattici promossa nell’ambito del progetto RETe.LI. Villa bernasconi quindi dalle 9 di sabato 23 giugno ospiterà il workshop dal titolo “Layout spaziale: cosa vorrei nell’orto condiviso” che vedrà come relatrice Laura Galluzzo del Politecnico di Milano.

Verranno affrontati diversi argomenti relativi a questa tematica, ovvero cosa ci si aspetta di avere nell’area comune, che attività ci si immagina, e tutti insieme si definiranno le aree comuni attrezzate, le diverse funzioni e attività che ci si aspetta di svolgere nello spazio in questione. Per partecipare la registrazione è obbligatoria sul sito www.villabernasconi.eu. Il terzo e ultimo appuntamento del ciclo dedicato agli orti urbani si terrà sabato 7 luglio.

La mostra nella dimora cernobbiese

Ma non solo. La nota dimora liberty di Cernobbio da domenica 24 giugno ospiterà anche una mostra dedicata all’artista milanese Roberto Gavinelli, in arte Vinelli. A vent’anni dalla sua scomparsa infatti, la moglie Dawn Steve Cain ha voluto rendere omaggio alla memoria del marito con la prima esposizione delle opere “Cattedrali”, a Villa Bernasconi fino a domenica 1° luglio.

La storia di Gavinelli, classe 1941, è di quelle che hanno fatto la storia dell’Italia. Al termine dei suoi studi infatti prosegue l’attività paterna nella società di produzione di aromi per l’industria delle bevande. Negli anni Sessanta l’azienda Gavinelli diventa fornitrice di San Pellegrino proponendo un aperitivo analcolico come alternativa agli aperitivi classici. Sono frutto di questa collaborazione prodotti come il SanBitter e il Chinotto ma nel 1991 cede a San Pellegrino la sua attività e alcune delle sue formule, per dedicarsi a tempo pieno all’attività artistica esprimendo genio e creatività. Lascia una collezione di Cattedrali visionarie e un ricettario di formule mai realizzate in mostra da lunedì a venerdì dalle 14 alle 18 e sabato e domenica dalle 10 alle 18.

Festeggiare il Solstizio d’estate a Villa Carlotta

Una giornata ricca di eventi quella di venerdì 22 giugno, durante la quale Villa Carlotta a Tremezzina festeggerà con i suoi visitatori il Solstizio d’estate. Dalle 18 alle 24 infatti si susseguiranno passeggiate, laboratori e osservazioni. Si andrà alla riscoperta dei gesti della tradizione legati al mistero dell’acqua di San Giovanni e ai benefici che ad essa erano attribuiti, in un rito tramandato da anni.

E all’imbrunire, dopo una passeggiata nel parco e nell’antico uliveto della dimora alla scoperta delle specie spontanee commestibili, si scoprirà come queste possano essere utilizzate in cucina. Con il maître chocolatier Stefano Franzi il pubblico sarà poi introdotto alla scoperta dei segreti del mondo della pasticceria dove le erbe spontanee fanno la loro parte. A seguire, “Sogno di una notte di mezza estate” con l’introduzione al mondo dell’astronomia a cura del professor Corrado Lamberti e l’osservazione del cielo notturno in collaborazione con il Gruppo Astrofili Brianza.

E per i “Piccoli erboristi al solstizio” è previsto un programma speciale. Dalle 18 alle 24 per i bambini dai 6 ai 12 anni sono previsti una passeggiata nel parco alla scoperta delle erbe di San Giovanni, un pic nic all’uliveto e un laboratorio speciale solo per loro, durante il quale potranno realizzare un semplice preparato erboristico, partendo da materiali naturali ed atossici trovati nel parco. Alla fine tutti a degustare le delizie di Franzi e a guardare il cielo con Lamberti.

Festa d’estate a Villa del Grumello

Le due dimore comasche unite da un meraviglioso parco, Villa Sucota e Villa del Grumello, si preparano alla tradizionale “Festa d’estate” che si terrà dalle 10 alle 19 domenica 24 giugno. Per quel che riguarda Villa Sucota, la dimora ospiterà al piano terra per tutta la giornata la mostra “Antonio Ratti costruire con la seta”. Nel frattempo dalle 10.30 alle 12.30 (con replica tra le 15.30 e le 17.30) la serra ospiterà il laboratorio per bambini dai 4 agli 10 anni “Spazio creativo – Quando la natura si trasforma in arte” condotto da Arianna Sacchi e Sara Alawie.

Nel pomeriggio invece, dalle 15.30 alle 17.30 mci sarà la possibilità di fare un giro in carrozza dal piazzale di Villa Sucota fino alle scuderie di Villa del Grumello. Allo stesso orario la sala conferenze ospiterà il laboratorio per bambini tra i 4 e i 10 anni “Al galoppo”, organizzato dal Museo del Cavallo Giocattolo.

Non mancheranno attività anche a Villa del Grumello dove dalle 10.30 si terrà “Qi gong e taiji quan nel parco, coltivare l’energia nella natura” a cura di Centro Como, Fisiq Kyp asd. Alla stessa ora, sempre gli operatori del Centro Como, intratterranno i più piccoli all’orto del Grumello con “Arti marziali per bambini”.  Infine dalle 11.30 sempre all’orto del Grumello sarà possibile partecipare a “Prendiamoci cura del nostro orto” con la naturalista Anna Bocchietti.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Cosa fare nel weekend: le attività a Villa Bernasconi, Carlotta e del Grumello su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/cosa-fare-nel-weekend-le-attivita-a-villa-bernasconi-carlotta-e-del-grumello/feed/ 0
Truffa da migliaia di euro. Condannata una commercialista di Arosio http://giornaledicomo.it/attualita/truffa-da-migliaia-di-euro-condannata-una-commercialista-di-arosio/ http://giornaledicomo.it/attualita/truffa-da-migliaia-di-euro-condannata-una-commercialista-di-arosio/#respond Thu, 21 Jun 2018 07:18:20 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53666 Condanne a Monza per la commercialista di Arosio e per suo marito. In particolare il giudice Giovanni Gerosa ha condannato alla pena di un anno e otto mesi di reclusione (pena non sospesa) e 600 euro di multa la commercialista e 10 mesi di reclusione (pena sospesa) e 300 euro di multa per il marito. […]

Continua la lettura di Truffa da migliaia di euro. Condannata una commercialista di Arosio su Giornale di Como.

]]>
Condanne a Monza per la commercialista di Arosio e per suo marito. In particolare il giudice Giovanni Gerosa ha condannato alla pena di un anno e otto mesi di reclusione (pena non sospesa) e 600 euro di multa la commercialista e 10 mesi di reclusione (pena sospesa) e 300 euro di multa per il marito. I due sono stati ritenuti responsabili di un giro di truffe da svariate decine di migliaia di euro. Si tratta di Agata Rota e il coniuge Giovanni Rocca, difesi dall’avvocato del Foro di Monza, Lelio Cerizza. In ballo c’è una presunta truffa da oltre 100.000 euro.

Truffa da migliaia di euro. Condannata una commercialista di Arosio

Secondo la ricostruzione del tribunale di Monza, avevano convinto un conoscente a versare 112.500 euro in assegni, prospettandogli la possibilità di costituire una nuova società con la quale partecipare a una procedura fallimentare al tribunale di Varese, subentrando in una società soggetta a un concordato preventivo. In realtà non si è costituita alcuna società, ma i due imputati hanno incassato gli assegni provocando alla vittima, un uomo di 45 anni di Muggiò, un consistente danno patrimoniale. Tra le parti offese c’è anche un professionista di Seregno che, in qualità di consulente del lavoro, aveva dovuto incassare il pagamento di parcelle per un importo di 2.600 euro, ma l’assegno si è rivelato scoperto. Il “grosso” della truffa l’aveva subita il 45enne di Muggiò.

Il racconto della vittima

«I soldi – aveva raccontato la vittima nella denuncia sporta ai carabinieri – sarebbero dovuti essere versati al tribunale quale deposito cauzionale per poter partecipare all’acquisto, ovvero al subentro di una società in concordato preventivo». «Fidandomi – aveva aggiunto – consegnai il denaro che poi ho scoperto è invece stato incassato da loro e mai utilizzato per i fini concordati». L’avvocato difensore, durante le sue conclusioni, aveva chiesto la derubricazione del capo di imputazione, trasformando l’accusa da truffa in appropriazione indebita, ma il giudice non ha accolto la linea difensiva. «L’imputata – aveva detto l’avvocato Cerizza – si era fatta sottoscrivere dei mandati professionali e in più da parte sua c’era stato un riconoscimento di debito, tanto che aveva già restituito una parte dei soldi dovuti, ma i pagamenti non sono stati poi portati a termine». La Pubblica Accusa, invece, rappresentata in aula dal vice procuratore onorario, Paola Suglia, aveva chiesto la condanna a due anni di reclusione per entrambi.

Continua la lettura di Truffa da migliaia di euro. Condannata una commercialista di Arosio su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/truffa-da-migliaia-di-euro-condannata-una-commercialista-di-arosio/feed/ 0
Sulla tangenziale gratuita il Pd Como attacca Landriscina: “Non sta facendo nulla” http://giornaledicomo.it/politica/sulla-tangenziale-gratuita-il-pd-como-attacca-landriscina-non-sta-facendo-nulla/ http://giornaledicomo.it/politica/sulla-tangenziale-gratuita-il-pd-como-attacca-landriscina-non-sta-facendo-nulla/#respond Thu, 21 Jun 2018 07:15:36 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53660 La questione della tangenziale gratuita è diventato il cavallo di battaglia del Pd comasco. Togliere il pedaggio alla tangenziale di Como è stato uno dei punti fermi della campagna elettorale del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana nel Comasco. Ora però i tempi si allungano e la fine di quest’opera nonché l’eliminazione del pedaggio sembrano […]

Continua la lettura di Sulla tangenziale gratuita il Pd Como attacca Landriscina: “Non sta facendo nulla” su Giornale di Como.

]]>
La questione della tangenziale gratuita è diventato il cavallo di battaglia del Pd comasco. Togliere il pedaggio alla tangenziale di Como è stato uno dei punti fermi della campagna elettorale del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana nel Comasco. Ora però i tempi si allungano e la fine di quest’opera nonché l’eliminazione del pedaggio sembrano un’utopia.

Tangenziale gratuita: la situazione in Regione

Non a caso recentemente in Consiglio regionale si sono mossi i consigliere comaschi Angelo Orsenigo (Pd) e Raffaele Erba (M5s) con una interrogazione. Atto al quale il presidente è stato chiamato a rispondere con risposta scritta, per mettere nero su bianco le sue intenzioni sul tema. Poco soddisfatto della risposta Orsenigo che l’ha definita “L’ennesima presa in giro”. “Il presidente Fontana lo ha confermato: la Pedemontana va finita per esprimere tutte le sue potenzialità di arteria fondamentale per le nostre zone. Ma il fatto che la società annunci un nuovo metodo di pagamento per chi vi transita, ci fa capire chiaramente che la gratuità promessa è rinviata sine die. Noi siamo d’accordo sul fatto che il secondo lotto della tangenziale di Como vada completato, ma non accettiamo l’ennesima presa in giro per i cittadini e gli utenti sull’eliminazione del pedaggio. Non è possibile continuamente dilazionare i tempi. Non è un modo serio di governare”, ha spiegato.

Pd contro Landriscina

Sul tema si sta battendo anche il Pd di Como nel Consiglio comunale cittadino che chiede lumi sull’attività sul tema del sindaco Mario Landriscina. In occasione della seduta del 29 maggio scorso infatti il consigliere dem Gabriele Guarisco, in fase di preliminari, aveva parlato anche di questo. “Avevo invitato il sindaco Landriscina a verificare con Regione Lombardia quali fossero i tempi per ottenere la sbandierata gratuità per la tangenziale di Como, o quanto meno che fine avessero fatto le promesse di Maroni governatore prima, ed elettorali di Fontana poi”.

“Ricordiamo tutti bene non solo le date fissate dal presidente Maroni, ovvero il 1° gennaio e, in seguito, il 1° giugno, ma anche gli impegni presi nero su bianco dal candidato a essere suo successore, che venne più volte a Como sostenendo che avrebbe fatto togliere il pedaggio – prosegue Guarisco –. Dunque, se non altro per un moto d’orgoglio, mi sembrava che la città avrebbe dovuto farsi sentire con i palazzi di Milano”.

Risultato? “Non ho ricevuto nemmeno una reazione alla mia richiesta. Né in quella sede, né in seguito. Né dal sindaco, né dall’assessore preposto. Oggi è chiaro a tutti: la gratuità della nostra tangenziale è di là da venire e sarebbe doveroso per il sindaco rimarcare con decisione nelle sedi opportune che questo, oltre a vanificare l’effettiva utilità dell’infrastruttura, lascia i comaschi ostaggio del traffico – conclude Guarisco –. Il silenzio del sindaco mi preoccupa non solo per il futuro del pedaggio, ma anche perché dalla Regione dicono che entro fine estate dovrebbero terminare lo studio sulle alternative di progetto del secondo lotto: non vorrei che le nuove ipotesi fossero penalizzanti per il territorio del nostro Comune che, in tal caso, dovrebbe farsi sentire”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Sulla tangenziale gratuita il Pd Como attacca Landriscina: “Non sta facendo nulla” su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/politica/sulla-tangenziale-gratuita-il-pd-como-attacca-landriscina-non-sta-facendo-nulla/feed/ 0
Sesso con lo studente 13enne: prof arrestata a Bergamo http://giornaledicomo.it/cronaca/sesso-con-lo-studente-13enne-prof-arrestata-a-bergamo/ http://giornaledicomo.it/cronaca/sesso-con-lo-studente-13enne-prof-arrestata-a-bergamo/#respond Thu, 21 Jun 2018 07:09:32 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53662 Sesso con lo studente di 26 anni più giovane: la professoressa di lettere delle medie “innamorata” è stata scoperta e ora si trova ai domiciliari. Sesso con lo studente Una storia davvero incredibile, quella che riporta GiornalediTreviglio.it. Lei, 40 anni, con alle spalle un matrimonio finito e due figli si è innamorata. O almeno questo è […]

Continua la lettura di Sesso con lo studente 13enne: prof arrestata a Bergamo su Giornale di Como.

]]>
Sesso con lo studente di 26 anni più giovane: la professoressa di lettere delle medie “innamorata” è stata scoperta e ora si trova ai domiciliari.

Sesso con lo studente

Una storia davvero incredibile, quella che riporta GiornalediTreviglio.it. Lei, 40 anni, con alle spalle un matrimonio finito e due figli si è innamorata. O almeno questo è ciò che sostiene. Lui, 26 anni più giovane, ne ha da poco compiuti 14, ma all’epoca dei fatti ne aveva ancora 13 e durante i rapporti avuti con la prof è sempre stato consenziente. A far venire alla luce la relazione, ben nascosta agli occhi di tutti, ci ha pensato una segnalazione alla Procura della Repubblica di Bergamo.

Gli atti sessuali con minori di 14 anni sono puniti con la condanna da cinque a dieci anni. Se il protagonista è un genitore o un educatore, come in questo caso, il limite di età del minorenne sale a 16 anni. LEGGI TUTTO SU GIORNALEDITREVIGLIO.IT

Continua la lettura di Sesso con lo studente 13enne: prof arrestata a Bergamo su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/sesso-con-lo-studente-13enne-prof-arrestata-a-bergamo/feed/ 0
Tentato furto a Vertemate cerca di rubare vestiti Armani http://giornaledicomo.it/cronaca/furto-a-vertemate/ http://giornaledicomo.it/cronaca/furto-a-vertemate/#respond Thu, 21 Jun 2018 06:46:31 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53658 Furto a Vertemate con Minoprio. I militari della Stazione Carabinieri di Cermenate, nel corso del pomeriggio di ieri, mercoledì 20 giugno, hanno tratto in arresto uomo con l’accusa di furto aggravato all’interno di un negozio. Tentato furto a Vertemate Il tutto è accaduto all’interno del negozio “Armani” di Vertemate con Minoprio. L’uomo ha cercato di […]

Continua la lettura di Tentato furto a Vertemate cerca di rubare vestiti Armani su Giornale di Como.

]]>
Furto a Vertemate con Minoprio. I militari della Stazione Carabinieri di Cermenate, nel corso del pomeriggio di ieri, mercoledì 20 giugno, hanno tratto in arresto uomo con l’accusa di furto aggravato all’interno di un negozio.

Tentato furto a Vertemate

Il tutto è accaduto all’interno del negozio “Armani” di Vertemate con Minoprio. L’uomo ha cercato di oltrepassare il sistema di anti-taccheggio con occultati, all’interno di una borsa, capi di abbigliamento per valore totale di circa 300 euro. T.G., classe 1976, non ha fatto i conti con il personale della sicurezza che, si è subito accorto dei movimenti sospetti dell’uomo, e ha repentinamente dato l’allarme richiedendo l’intervento delle Forze dell’ordine.

Il pronto intervento

Altrettanto veloce è stata la risposta della pattuglia della Stazione di Cermenate che, in pochissimi istanti, ha raggiunto il luogo dell’evento e bloccato il malvivente. La refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari, mentre l’uomo è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza.  Nel corso della mattinata, sarà celebrato il rito direttissimo.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Tentato furto a Vertemate cerca di rubare vestiti Armani su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/furto-a-vertemate/feed/ 0
Troppo alcol a Como e Cantù, in ospedale due giovani SIRENE DI NOTTE http://giornaledicomo.it/cronaca/troppo-alcol-a-como-e-cantu-in-ospedale-due-giovani-sirene-di-notte/ http://giornaledicomo.it/cronaca/troppo-alcol-a-como-e-cantu-in-ospedale-due-giovani-sirene-di-notte/#respond Thu, 21 Jun 2018 06:19:17 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53655 Ecco che cos’è successo nella notte tra il 20 e il 21 giugno e come si sono mossi i soccorsi in Provincia. Troppo alcol a Como e Cantù I soccorsi sono stati allertati per giovane di 19 anni intorno alle 22.47. Troppo alcol, sul posto la Croce Azzurra di Como che l’ha portato in codice […]

Continua la lettura di Troppo alcol a Como e Cantù, in ospedale due giovani SIRENE DI NOTTE su Giornale di Como.

]]>
Ecco che cos’è successo nella notte tra il 20 e il 21 giugno e come si sono mossi i soccorsi in Provincia.

Troppo alcol a Como e Cantù

I soccorsi sono stati allertati per giovane di 19 anni intorno alle 22.47. Troppo alcol, sul posto la Croce Azzurra di Como che l’ha portato in codice verde al Sant’Anna. Il Mercoledrink “colpisce” ancora a Cantù: poco dopo mezzanotte la Cri di Cantù è arrivata per soccorrere un giovane 23enne in piazza Garibaldi. Anche lui, dopo le prime cure sul posto, è finito al Sant’Anna in codice verde.

Altri interventi

Poco prima delle 22 una donna di 62 anni è caduta al suolo a Como. La Croce Azzurra di Como l’ha portata in codice giallo all’ospedale Sant’Anna. Caduta rovinosa al suolo anche per un 16enne a Capiago Intimiano. La Cri di Cantù l’ha portato in codice verde all’ospedale canturino. Da segnalare anche un evento violento, classificato come aggressione, a Lurate Caccivio in via Vittorio Emanuele. Ad avere la peggio un uomo di 31 anni, finito all’ospedale in codice verde.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Troppo alcol a Como e Cantù, in ospedale due giovani SIRENE DI NOTTE su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/troppo-alcol-a-como-e-cantu-in-ospedale-due-giovani-sirene-di-notte/feed/ 0
Spettacolare intervento dei Vigili del fuoco a Blevio FOTO http://giornaledicomo.it/cronaca/spettacolare-intervento-vigili-del-fuoco-blevio/ http://giornaledicomo.it/cronaca/spettacolare-intervento-vigili-del-fuoco-blevio/#respond Wed, 20 Jun 2018 18:18:55 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53648 Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 20 giugno, i Vigili del fuoco sono intervenuti a Blevio. Spettacolare intervento dei Vigili del fuoco Un operaio è caduto all’interno di una casa a Mezzovico, frazione di Blevio. I Vigili del fuoco hanno imbragato l’uomo in modo che i medici dell’ambulanza potessero farlo salire direttamente sull’elisoccorso. TORNA ALLA HOME […]

Continua la lettura di Spettacolare intervento dei Vigili del fuoco a Blevio FOTO su Giornale di Como.

]]>
Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 20 giugno, i Vigili del fuoco sono intervenuti a Blevio.

Spettacolare intervento dei Vigili del fuoco

Un operaio è caduto all’interno di una casa a Mezzovico, frazione di Blevio. I Vigili del fuoco hanno imbragato l’uomo in modo che i medici dell’ambulanza potessero farlo salire direttamente sull’elisoccorso.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Spettacolare intervento dei Vigili del fuoco a Blevio FOTO su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/spettacolare-intervento-vigili-del-fuoco-blevio/feed/ 0
Cade dal tetto a Lurago Marinone FOTO http://giornaledicomo.it/cronaca/cade-dal-tetto-sul-posto-leliambulanza/ http://giornaledicomo.it/cronaca/cade-dal-tetto-sul-posto-leliambulanza/#respond Wed, 20 Jun 2018 13:44:43 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53615 Cade dal tetto e precipita a terra dopo un volo di otto metri. Cade dal tetto a Lurago Marinone L’incidente è avvenuto in via Castello, poco prima delle 15.30. Le cause della caduta sono ancora da chiarire ma sembrerebbe che l’uomo, un 50enne residente in paese, stesse lavorando sul tetto quando è avvenuto un cedimento. […]

Continua la lettura di Cade dal tetto a Lurago Marinone FOTO su Giornale di Como.

]]>
Cade dal tetto e precipita a terra dopo un volo di otto metri.

Cade dal tetto a Lurago Marinone

L’incidente è avvenuto in via Castello, poco prima delle 15.30. Le cause della caduta sono ancora da chiarire ma sembrerebbe che l’uomo, un 50enne residente in paese, stesse lavorando sul tetto quando è avvenuto un cedimento. E’  precipitato da circa otto metri di altezza riportando alcuni traumi. Sul posto sono intervenuti la Sos di Appiano Gentile con un’ambulanza, l’elisoccorso (atterrato in viale Varese), i Carabinieri, la Polizia locale e i Vigili del fuoco appianesi. Il ferito è stato trasportato all’ospedale di Varese in elicottero.

 

Continua la lettura di Cade dal tetto a Lurago Marinone FOTO su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/cade-dal-tetto-sul-posto-leliambulanza/feed/ 0
Sottopasso ferroviario: partono i lavori tra Gerenzano e Turate http://giornaledicomo.it/attualita/sottopasso-ferroviario-partono-i-lavori-tra-gerenzano-e-turate/ Sat, 16 Jun 2018 08:44:09 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53120 Sottopasso ferroviario: sono partiti negli scorsi giorni i tanto attesi lavori tra Gerenzano e Turate, che porteranno alla chiusura del passaggio a livello. Sottopasso ferroviario: al via i lavori L’intervento, approvato da Regione Lombardia, si effettuerà nel territorio gerenzanese (a sud verso Saronno), ma avrà un pesante impatto sulla viabilità di Turate. La fine dei […]

Continua la lettura di Sottopasso ferroviario: partono i lavori tra Gerenzano e Turate su Giornale di Como.

]]>
Sottopasso ferroviario: sono partiti negli scorsi giorni i tanto attesi lavori tra Gerenzano e Turate, che porteranno alla chiusura del passaggio a livello.

Sottopasso ferroviario: al via i lavori

L’intervento, approvato da Regione Lombardia, si effettuerà nel territorio gerenzanese (a sud verso Saronno), ma avrà un pesante impatto sulla viabilità di Turate. La fine dei lavori è prevista per il 2019. L’opera rientra nel più ampio progetto di ammodernamento infrastrutturale che interessa tutte la linea Milano, Saronno, Varese e Laveno al fine di sostituire, ove possibile, i passaggi a livello con sottopassi ed altre opere accessorie. Il costo totale dell’opera, come da delibera Regionale, ammonterà a 5.621.326.,25 euro e sarà a carico di Regione Lombardia e Ferrovie Nord. 

Sottopasso ferroviario: il commento del Pd

“L’area del cantiere in cui sorgerà il sottopasso ferroviario è stata cintata e la ruspa è pronta a scavare. Ora inizia il conteggio alla rovescia che porterà alla chiusura del passaggio a livello di viale Roma ed al futuro assetto viabilistico del paese. Altro che la querelle sul senso unico in piazza. Il vero nodo della futura viabilità cittadina è rappresentato dai futuri collegamenti stradali con il sottopasso, che condizioneranno i flussi di traffico in entrata ed in uscita dal paese e di attraversamento del territorio. Dal dicembre 2015 il Partito Democratico denuncia il fatto che su questo problema il Piano Urbano del Traffico risulta estremamente carente e superficiale. Al momento, infatti, l’unica strada di collegamento prevista è via Mazzini. Una via secondaria di ridotte dimensioni oltre che priva di marciapiedi. Da via Mazzini dovrebbe transitare tutto il traffico da e verso la Strada Varesina, autobus di linea compresi. Una follia, come più volte il Partito Democratico ha denunciato, resa ancor più grave dalla canalizzazione forzata dei flussi di traffico indotta dall’introduzione dei sensi unici in viale Roma e via Cadorna. Alle osservazioni su questo punto presentate dal Partito Democratico, lo scorso anno il Sindaco Oleari rispose che anche la via Fermi avrebbe assicurato il collegamento viario con il sottopasso. Su questo attendiamo fiduciosi l’assunzione degli atti che rendano effettiva questa novità. Così come attendiamo di conoscere se sono stati apportati cambiamenti al Piano della Viabilità presentato l’anno scorso. Sul senso unico in piazza e sulla pista ciclabile lungo l’asse centrale sappiamo ormai quasi tutto. Su quello che accadrà nel resto del paese, invece, ci sono ancora molte zone d’ombra”. Così ha commentato il segretario del Pd di Turate e Rovello Porro Leonardo Calzeroni, che da anni segnala le criticità viabilistiche legate all’apertura del nuovo sottopasso. 

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Sottopasso ferroviario: partono i lavori tra Gerenzano e Turate su Giornale di Como.

]]>
Gratta e Vinci Cantù vincita da 500mila euro http://giornaledicomo.it/cronaca/gratta-e-vinci-cantu-vincita-da-500mila-euro/ http://giornaledicomo.it/cronaca/gratta-e-vinci-cantu-vincita-da-500mila-euro/#respond Wed, 20 Jun 2018 13:07:48 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53606 Gratta e Vinci Cantù vincita da 500mila euro. Gratta e Vinci Cantù: un fortunato vincitore Grande vincita questa mattina alla tabaccheria ubicata all’interno del Centro Commerciale di Mirabello. Qui infatti una persona ha acquistato un Gratta e Vinci da 5 euro. La vincita A fronte dell’esigua spesa sostenuta, la persona è stata baciata dalla Dea […]

Continua la lettura di Gratta e Vinci Cantù vincita da 500mila euro su Giornale di Como.

]]>
Gratta e Vinci Cantù vincita da 500mila euro.

Gratta e Vinci Cantù: un fortunato vincitore

Grande vincita questa mattina alla tabaccheria ubicata all’interno del Centro Commerciale di Mirabello. Qui infatti una persona ha acquistato un Gratta e Vinci da 5 euro.

La vincita

A fronte dell’esigua spesa sostenuta, la persona è stata baciata dalla Dea bendata. La quale le ha permesso di portarsi a casa la maxi vincita di 500mila euro. Un’altra vincita, ancora più consistente, si era avuta nella giornata di ieri a Montano Lucino, dove un altro fortunato ha portato a casa 5 milioni di euro.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Gratta e Vinci Cantù vincita da 500mila euro su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/gratta-e-vinci-cantu-vincita-da-500mila-euro/feed/ 0
Minerale San Benedetto ritirata per presenza idrocarburi http://giornaledicomo.it/attualita/minerale-san-benedetto-ritirata-per-presenza-idrocarburi/ http://giornaledicomo.it/attualita/minerale-san-benedetto-ritirata-per-presenza-idrocarburi/#respond Wed, 20 Jun 2018 15:19:36 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53643 Un lotto di acqua minerale San Benedetto è stato ritirato per presenza di idrocarburi. Lotto minerale San Benedetto ritirato per presenza idrocarburi Continua l’attività del ministero della salute in tema di sicurezza alimentare. E’ stato infatti disposto, in data 11 giugno, il richiamo di un lotto di acqua minerale San Benedetto per presenza “consistente di […]

Continua la lettura di Minerale San Benedetto ritirata per presenza idrocarburi su Giornale di Como.

]]>
Un lotto di acqua minerale San Benedetto è stato ritirato per presenza di idrocarburi.

Lotto minerale San Benedetto ritirato per presenza idrocarburi

Continua l’attività del ministero della salute in tema di sicurezza alimentare. E’ stato infatti disposto, in data 11 giugno, il richiamo di un lotto di acqua minerale San Benedetto per presenza “consistente di contaminanti idrocarburici prevalenza di xilene trimetilbenzene toluene etilbenzene”, come si legge nel modulo del richiamo. Il lotto interessato è solamente quello contrassegnato con la sigla 23LB8137E . Il marchio di identificazione dello stabilimento del produttore è lo 033PE1045. La data di scadenza indicata sulla confezione è il 16-11-2019. La confezione è quella di bottiglie in Pet da 0.5 litri.

Il comunicato del gruppo San Benedetto

In data 15 giugno il gruppo San Benedetto ha pubblicato il seguente comunicato in merito alla vicenda: “Acqua Minerale San Benedetto S.p.A. comunica di aver attivato la procedura di ritiro e richiamo di un lotto 23LB8137E di acqua minerale naturale a marchio “San Benedetto” – Fonte Primavera, sorgente in comune di Popoli (PE) nel formato da 0,5 L PET Naturale, imbottigliato presso lo stabilimento Gran Guizza.  La decisione è stata presa a seguito dei campionamenti svolti dall’autorità sanitaria di competenza su alcune bottiglie prelevate presso un distributore automatico di bevande refrigerate che hanno rilevato una non conformità dovuta al superamento dei limiti per contaminanti idrocarburici aromatici. La Società ha provveduto al ritiro di tutte le bottiglie di acqua minerale del lotto 23LB8137E, con data di scadenza 16/11/2019. La Società invita a non consumare i prodotti appartenenti al lotto sopraindicato e a restituirli al punto vendita. Precisa, inoltre, che il richiamo si riferisce solo ed esclusivamente all’acqua minerale Fonte Primavera ed imbottigliata presso lo stabilimento Gran Guizza di Popolicon il nome San Benedetto e limitatamente al lotto indicato. Si garantisce, dunque, l’assoluta purezza per tutti i prodotti e i lotti non indicati nella comunicazione.  La Società sta collaborando con le Autorità competenti per l’accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica. Si specifica, inoltre, che gli impianti ove la Fonte Primavera è captata e imbottigliata sono progettati, realizzati, collaudati e controllati in conformità agli standard di qualità più stringenti previsti dalle normative e adottati dal Gruppo San Benedetto. La Società dichiara, infine,  di aver attuato tutte le azioni volte alla tutela della salute dei consumatori come il ritiro/richiamo del prodotto finito, la contestuale comunicazione alle autorità sanitarie e la verifica delle condizioni di stoccaggio dei propri prodotti. Per Acqua Minerale San Benedetto la sicurezza dei propri consumatori è da sempre la priorità assoluta”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Minerale San Benedetto ritirata per presenza idrocarburi su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/minerale-san-benedetto-ritirata-per-presenza-idrocarburi/feed/ 0
Via al rifacimento delle mattonelle: cambia la viabilità a Cantù http://giornaledicomo.it/attualita/rifacimento-mattonelle-cambia-viabilita-cantu/ http://giornaledicomo.it/attualita/rifacimento-mattonelle-cambia-viabilita-cantu/#respond Wed, 20 Jun 2018 14:57:54 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53635 Da lunedì 25 giugno e per 20 giorni a Cantù sarà chiuso al traffico il tratto di strada che va da via Roma a via Ariberto. Cambia temporaneamente la viabilità a Cantù Chiuso il tratto da via Roma e via Ariberto per il rifacimento delle mattonelle sulla pavimentazione. Per evitare i continui problemi con le […]

Continua la lettura di Via al rifacimento delle mattonelle: cambia la viabilità a Cantù su Giornale di Como.

]]>
Da lunedì 25 giugno e per 20 giorni a Cantù sarà chiuso al traffico il tratto di strada che va da via Roma a via Ariberto.

Cambia temporaneamente la viabilità a Cantù

Chiuso il tratto da via Roma e via Ariberto per il rifacimento delle mattonelle sulla pavimentazione. Per evitare i continui problemi con le lastre ballerine, questa volta si è scelto di tagliare le mattonelle di una dimensione più piccola. Oggi, mercoledì 20 giugno, c’è stato un incontro tra i commercianti di piazza Garibaldi, via Roma e via Ariberto, e gli assessori Davidere Maspero, Lavori pubblici, e Antonio Metrangolo, Sicurezza in cui è stata comunicato il temporaneo cambio della viabilità.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Via al rifacimento delle mattonelle: cambia la viabilità a Cantù su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/rifacimento-mattonelle-cambia-viabilita-cantu/feed/ 0
Maturità 2018 tutta l’emozione degli studenti canturini VIDEO http://giornaledicomo.it/attualita/maturita-2018-tutta-lemozione-degli-studenti-canturini-video/ http://giornaledicomo.it/attualita/maturita-2018-tutta-lemozione-degli-studenti-canturini-video/#respond Wed, 20 Jun 2018 13:12:55 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53605 Buona la prima per gli studenti canturini. Col tema d’italiano oggi si è dato il via alla maturità 2018. Maturità 2018 tutta l’emozione degli studenti All’uscita dal liceo scientifico Enrico Fermi di Cantù gli studenti si sono dimostrati sollevati per essersi lasciati alle spalle la prima prova. E ora qualcuno già ammette che correrà sui […]

Continua la lettura di Maturità 2018 tutta l’emozione degli studenti canturini VIDEO su Giornale di Como.

]]>
Buona la prima per gli studenti canturini. Col tema d’italiano oggi si è dato il via alla maturità 2018.

Maturità 2018 tutta l’emozione degli studenti

All’uscita dal liceo scientifico Enrico Fermi di Cantù gli studenti si sono dimostrati sollevati per essersi lasciati alle spalle la prima prova. E ora qualcuno già ammette che correrà sui libri appena arrivato a casa. La seconda prova incombe…

GUARDA IL VIDEO

Clicca qui per vedere i commenti degli studenti del liceo Terragni

Continua la lettura di Maturità 2018 tutta l’emozione degli studenti canturini VIDEO su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/maturita-2018-tutta-lemozione-degli-studenti-canturini-video/feed/ 0
Colletta straordinaria al Gran Mercato http://giornaledicomo.it/attualita/colletta-straordinaria-al-gran-mercato/ http://giornaledicomo.it/attualita/colletta-straordinaria-al-gran-mercato/#respond Wed, 20 Jun 2018 14:20:07 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53581 Ottimo riscontro per  colletta straordinaria alimentare al Gran Mercato di Appiano Gentile. Colletta straordinaria al Gran Mercato Sabato 16 giugno è stata organizzata una colletta alimentare straordinaria al supermercato Gran Mercato di Appiano Gentile. I risultati sono stati soddisfacenti, infatti sono stati raccolti ben 913 chilogrammi di prodotti. La vera novità è però che per […]

Continua la lettura di Colletta straordinaria al Gran Mercato su Giornale di Como.

]]>
Ottimo riscontro per  colletta straordinaria alimentare al Gran Mercato di Appiano Gentile.

Colletta straordinaria al Gran Mercato

Sabato 16 giugno è stata organizzata una colletta alimentare straordinaria al supermercato Gran Mercato di Appiano Gentile. I risultati sono stati soddisfacenti, infatti sono stati raccolti ben 913 chilogrammi di prodotti. La vera novità è però che per la prima volta sono stati “regalati” anche articoli per l’igiene personale.

Continua la lettura di Colletta straordinaria al Gran Mercato su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/colletta-straordinaria-al-gran-mercato/feed/ 0
Lutto all’università Insubria: addio ad uno storico professore http://giornaledicomo.it/cronaca/lutto-universita-insubria/ http://giornaledicomo.it/cronaca/lutto-universita-insubria/#respond Wed, 20 Jun 2018 14:15:35 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53629 Si è spento oggi all’età di 68 anni, dopo una lunga malattia, il professor Maurizio Chiaranda, ordinario di Anestesiologia e Rianimazione del Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita, dell’Università degli Studi dell’Insubria che ha sede a Como e Varese. Lutto all’Università Insubria: addio allo storico professore Veneziano d’origine, ma varesino di adozione, il professor […]

Continua la lettura di Lutto all’università Insubria: addio ad uno storico professore su Giornale di Como.

]]>
Si è spento oggi all’età di 68 anni, dopo una lunga malattia, il professor Maurizio Chiaranda, ordinario di Anestesiologia e Rianimazione del Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita, dell’Università degli Studi dell’Insubria che ha sede a Como e Varese.

Lutto all’Università Insubria: addio allo storico professore

Veneziano d’origine, ma varesino di adozione, il professor Chiaranda era all’Università degli Studi dell’Insubria fin dalla sua istituzione nel 1998. Docente di Anestesiologia ed Emergenze Medico Chirurgiche e Infermieristica in area critica dei vari corsi di laurea in cui è stato docente, a partire dal corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia, il professor Chiaranda ha focalizzato le ricerche per tutta la sua carriera nell’ambito dell’anestesiologia, e in particolare delle tecniche di ventilazione artificiale, del monitoraggio emodinamico nel paziente critico, dell’informatica applicata alla medicina; delle emergenze medico-chirurgiche: queste ultime oggetto di un corso integrato svolto dal docente.

La sua carriera

Il professor Chiaranda era Direttore dell’unità operativa in Anestesia e Rianimazione Cardiologica dell’ASST Sette Laghi e Direttore della Scuola di Specializzazione in Anestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva e del Dolore dell’Università degli Studi dell’Insubria. Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1973 e specializzato in Anestesia e Rianimazione e Tossicologia medica all’Università di Padova, ha iniziato la carriera ospedaliera all’Istituto di Anestesiologia e Rianimazione con periodi di formazione in Francia e negli Stati Uniti. Professore straordinario di Anestesia generale e speciale odontostomatologica all’Università di Ferrara (1986-89), divenne ordinario di Anestesiologia e Rianimazione a Varese presso la II Facoltà medica dell’Università di Pavia (1989-98), quindi all’Università dell’Insubria, dove tra l’altro ha ricoperto il ruolo di Presidente del corso di laurea in Infermieristica. Autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche e di numerose monografie prevalentemente sulle tecniche di valutazione, monitoraggio e trattamento degli squilibri cardiorespiratori e metabolici del paziente critico.

Il cordoglio del rettore

Il Prof. Chiaranda aveva dedicato molto del suo intenso lavoro nell’opera di diffusione della cultura dell’emergenza. Moltissimi sono gli studenti ed allievi delle scuole di specialità che hanno appreso grazie a lui le manovre salva-vita da applicare in condizioni di emergenza. Il Magnifico Rettore, professor Alberto Coen Porisini, si è detto profondamene rattristato per la perdita del professor Chiaranda, che era “non soltanto un membro molto attivo della comunità accademica, ma anche un amico”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Lutto all’università Insubria: addio ad uno storico professore su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cronaca/lutto-universita-insubria/feed/ 0
Disagi Poste Nicola Molteni incontra i vertici aziendali http://giornaledicomo.it/attualita/disagi-poste-nicola-molteni-incontra-i-vertici-aziendali/ http://giornaledicomo.it/attualita/disagi-poste-nicola-molteni-incontra-i-vertici-aziendali/#respond Wed, 20 Jun 2018 13:52:14 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53618 Disagi Poste a Cantù e nel Canturino: il sottosegretario Nicola Molteni continua la battaglia. Le prime risposte da Poste Italiane Si è svolto a Roma un incontro fra Poste Italiane e il sottosegretario agli interni Nicola Molteni nel corso del quale l’Azienda ha illustrato le iniziative adottate per superare le difficoltà che avevano determinato nei […]

Continua la lettura di Disagi Poste Nicola Molteni incontra i vertici aziendali su Giornale di Como.

]]>
Disagi Poste a Cantù e nel Canturino: il sottosegretario Nicola Molteni continua la battaglia.

Le prime risposte da Poste Italiane

Si è svolto a Roma un incontro fra Poste Italiane e il sottosegretario agli interni Nicola Molteni nel corso del quale l’Azienda ha illustrato le iniziative adottate per superare le difficoltà che avevano determinato nei giorni scorsi giacenze di posta nel Centro di recapito di Cantù e rallentamenti nella distribuzione della corrispondenza nei comuni della zona. All’incontro con il sottosegretario Molteni erano presenti l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, Matteo Del Fante, e il Responsabile della Direzione Corporate Affairs, Giuseppe Lasco. Poste Italiane ha ribadito l’impegno a migliorare costantemente la qualità del servizio offerto ai cittadini su tutto il territorio nazionale, e in particolare nella zona di Cantù, assicurando che le giacenze di posta sono state quasi completamente smaltite.

Questi gli interventi garantiti

Il superamento della fase critica è stato possibile grazie ad una serie di interventi straordinari, quali la consegna anche al sabato, e strutturali:

 

  • è stato rafforzato il presidio di distribuzione di Fino Mornasco e si sta lavorando parimenti per intervenire entro la metà del mese di luglio nell’ambito dello stesso Comune di Cantù.
  • si sta provvedendo al riassetto delle zone competenti per il recapito di tutta l’area del canturino.
  • Poste Italiane ha già avviato interventi immobiliari urgenti che si completeranno entro la metà di luglio e che consentiranno di ottimizzare la lavorazione della posta.
  • Poste Italiane ha infine avviato le procedure per l’assunzione di nuovi addetti al recapito.

Poste ha assicurato che nelle prossime settimane incontrerà gli amministratori locali delle zone interessate ad iniziare dal sindaco della città di Cantù. 

Continua la lettura di Disagi Poste Nicola Molteni incontra i vertici aziendali su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/disagi-poste-nicola-molteni-incontra-i-vertici-aziendali/feed/ 0
Festival della Narrazione Il Giobbe di Anglisani in Cascina Mordina http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/festival-della-narrazione-il-giobbe-di-anglisani-in-cascina-mordina/ http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/festival-della-narrazione-il-giobbe-di-anglisani-in-cascina-mordina/#respond Wed, 20 Jun 2018 13:50:10 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53617 “Più di cento anni fa, in Russia, al confine con la Polonia, in un villaggio così piccolo che non è riportato su nessuna mappa, viveva un maestro. Si chiamava Mendel Singer. Era un uomo insignificante. Era devoto al Signore. Insegnava la Bibbia ai bambini, come prima di lui aveva fatto suo padre. Insegnava con molta […]

Continua la lettura di Festival della Narrazione Il Giobbe di Anglisani in Cascina Mordina su Giornale di Como.

]]>
“Più di cento anni fa, in Russia, al confine con la Polonia, in un villaggio così piccolo che non è riportato su nessuna mappa, viveva un maestro. Si chiamava Mendel Singer. Era un uomo insignificante. Era devoto al Signore. Insegnava la Bibbia ai bambini, come prima di lui aveva fatto suo padre. Insegnava con molta passione e poco successo. Uno stupido maestro di stupidi bambini: così pensava di lui sua moglie Deborah”.

Festival della Narrazione Il Giobbe di Anglisani in Cascina Mordina

Così inizia questo racconto, che attraversa trent’anni di vita della famiglia di Mendel Singer, di sua moglie Deborah e dei suoi quattro figli. Ma attraversa anche la storia del primo Novecento, dalla Russia all’America, dalla guerra russo giapponese alla prima guerra mondiale e oltre. Ma soprattutto attraversa il cuore di Mendel, lo stupido maestro di stupidi bambini, devoto al Signore, e dal Signore – crede lui – abbandonato.

Roberto Anglisani dà voce a tutti i pensieri dei protagonisti, alle paure, alle speranze e alla disperazione, alle preghiere e alle rivolte. Come dice Skowronnek, grande amico di Mendel Singer, «Noi siamo dentro il disegno, e il disegno ci sfugge», per questo Mendel – e tutti gli altri – fanno tanta fatica: la vita è un mistero, la fede un rifugio, e il dolore mette a dura prova anche l’uomo più giusto.

Venerdì alle 21 nel parco della Brughiera a Mariano Comense

“Giobbe” – romanzo perfetto di Joseph Roth – diventa così un racconto teatrale tragicomico proprio come la vita, dove si ride e si piange, si prega e si balla, si parte, si arriva e si ritorna, si muore in guerra e si rinasce. Senza giudizio, senza spiegazioni: ma, attraverso lo sguardo mite e sereno di un narratore misterioso e onnisciente, ricco di compassione e accompagnati da un sorriso, lieve, dolcissimo, che spinge tutti i protagonisti di questa storia, lunga quanto una vita, e forse anche un po’ di più.

L’appuntamento rientra nel calendario di Mariano Estate del Comune di Mariano Comense per la rassegna del Paese dei raccontatori curata da Città Murata di Como.

Continua la lettura di Festival della Narrazione Il Giobbe di Anglisani in Cascina Mordina su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/festival-della-narrazione-il-giobbe-di-anglisani-in-cascina-mordina/feed/ 0
Maturità i commenti degli studenti del Terragni VIDEO http://giornaledicomo.it/attualita/maturita-i-commenti-terragni/ http://giornaledicomo.it/attualita/maturita-i-commenti-terragni/#respond Wed, 20 Jun 2018 12:20:45 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53596 Maturità, la notte prima degli esami è passata, ecco i commenti degli studenti del Terragni di Olgiate Comasco.. Chi non ha dormito, chi è uscito con gli amici e chi è arrivato tranquillo alla prima prova All’uscita dall’istituto Terragni volti tutto sommato distesi. I maturandi hanno consegnato la prova scritta di italiano. E al termine […]

Continua la lettura di Maturità i commenti degli studenti del Terragni VIDEO su Giornale di Como.

]]>
Maturità, la notte prima degli esami è passata, ecco i commenti degli studenti del Terragni di Olgiate Comasco..

Chi non ha dormito, chi è uscito con gli amici e chi è arrivato tranquillo alla prima prova

All’uscita dall’istituto Terragni volti tutto sommato distesi. I maturandi hanno consegnato la prova scritta di italiano. E al termine della prima fatica le impressioni sono positive. Le tracce tra cui scegliere: Giorgio Bassani per l’analisi del testo sul tema dell’antisemitismo, la solitudine nel tema di carattere giornalistico. E ancora: bioetica e l’uguaglianza nella Costituzione. Ragazze e ragazzi si confrontano, fuori dal cancello d’ingresso, nel piazzale in via Segantini. Mani che si stringono. Soddisfazione e anche dimostrazione di aver trovato interessanti le tracce proposte dal ministero.  Un buon numero di allievi ha scelto l’analisi del testo di Bassani, tratta dal “Giardino dei Finzi Contini”, riflettendo appunto sul tema dell’antisemitismo. Qualcuno confessa di non aver preso sonno la scorsa notte. Altri si sono rilassati uscendo insieme ad amici. Per tutti è stata la “prima notte prima degli esami” e la prova pare essere stata superata senza particolari problemi. Domani sarà il turno della prova di matematica. E le preoccupazioni aumentano. Sabato sul Giornale di Olgiate le interviste e le foto dei maturandi.

Continua la lettura di Maturità i commenti degli studenti del Terragni VIDEO su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/maturita-i-commenti-terragni/feed/ 0
Elisa Meneghini convocata per gli Assoluti http://giornaledicomo.it/sport/elisa-meneghini-convocata-per-gli-assoluti/ http://giornaledicomo.it/sport/elisa-meneghini-convocata-per-gli-assoluti/#respond Wed, 20 Jun 2018 12:16:50 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53597 Elisa Meneghini, ginnasta di Casnate con Bernate, è tra le convocate per i Campionati Nazionali Assoluti. La gara a inizio luglio Sabato 7 e domenica 8 luglio, si terranno, a Riccione, i Campionati Nazionali Assoluti. Si tratta di una gara ad invito, questo vuol dire che gli atleti chiamati a prendere parte a questa competizione sono […]

Continua la lettura di Elisa Meneghini convocata per gli Assoluti su Giornale di Como.

]]>
Elisa Meneghini, ginnasta di Casnate con Bernate, è tra le convocate per i Campionati Nazionali Assoluti.

La gara a inizio luglio

Sabato 7 e domenica 8 luglio, si terranno, a Riccione, i Campionati Nazionali Assoluti. Si tratta di una gara ad invito, questo vuol dire che gli atleti chiamati a prendere parte a questa competizione sono stati convocati dai responsabili tecnici. Convocazione che può essere basata sui risultati ottenuti nella prima parte della stagione, ma anche sull’interesse del direttore tecnico, che vuole controllare la preparazione di un ginnasta di interesse nazionale.

L’elenco delle ginnaste convocate

Le ginnaste convocate per il concorso generale all around (quindi sui quattro attrezzi) sono 23, sia della categoria Junior che Senior (non c’è divisione in questa particolare manifestazione). Tra loro anche la comasca Elisa Meneghini, già campionessa del mondo al Corpo libero.

In gara anche altre due comasche

Ma non è tutto. Ci sono anche tre atlete “specialiste” (che gareggeranno quindi solo su alcuni attrezzi) convocate. E  sono: Sofia Busato, Carlotta Ferlito e Martina Rizzelli. Busato e Rizzelli sono atlete della Polisportiva di Fino Mornasco.

Continua la lettura di Elisa Meneghini convocata per gli Assoluti su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/sport/elisa-meneghini-convocata-per-gli-assoluti/feed/ 0
E… state a Brescia: Vip in vacanza, da Ferragni a Leotta http://giornaledicomo.it/attualita/e-state-a-brescia-vip-in-vacanza-da-ferragni-a-leotta/ http://giornaledicomo.it/attualita/e-state-a-brescia-vip-in-vacanza-da-ferragni-a-leotta/#respond Wed, 20 Jun 2018 12:01:20 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53593 Maldive, Grecia, Sardegna… e chi l’ha detto invece che anche la Lombardia non possa essere terra di vacanze? La Provincia di Brescia si conferma ad esempio terra d’elezione di personaggi famosi. Dalla Franciacorta al Garda, parata di Vip in vacanza, nelle ultime settimane. Vip in vacanza a Brescia: Diletta Leotta La formosa giornalista di Sky Diletta […]

Continua la lettura di E… state a Brescia: Vip in vacanza, da Ferragni a Leotta su Giornale di Como.

]]>
Maldive, Grecia, Sardegna… e chi l’ha detto invece che anche la Lombardia non possa essere terra di vacanze? La Provincia di Brescia si conferma ad esempio terra d’elezione di personaggi famosi. Dalla Franciacorta al Garda, parata di Vip in vacanza, nelle ultime settimane.

Vip in vacanza a Brescia: Diletta Leotta

La formosa giornalista di Sky Diletta Leotta è sul lago di Garda, o almeno ci è passata nei giorni scorsi per una breve vacanza di relax in una spa di Gargnano.

GUARDA TUTTE LE FOTO SU GIORNALEDIBRESCIA.IT

Prima ancora Chiara Ferragni e Ramazzotti

Anche la Franciacorta spopola per le scelte di relax dei Vip. Dopo la notizia che Eros Ramazzottiha acquistato casa a Adro insieme alla bellissima moglie Marica Pellegrinelli, e dopo i numerosi vip presenti in occasione del The Floating Piers, di recente è stata la volta di Chiara Ferragni, che è arrivata all’Albereta Relais and Chateaux per un weekend di relax con il figlio Leone avuto da Fedez.

Leggi anche:  Partorisce in coma al Poma

Nadia Toffa sempre sotto i riflettori

E si torna a parlare anche della bresciana Nadia Toffadopo la fake news sulla sua morte di qualche tempo fa. Stavolta la amata Iena colpita da un tumore è stata vittima di un post deprecabile di Eleonora Brigliadori (“chi è causa del suo mal pianga se stesso”) che è costato alla ex signorina buonasera l’esclusione dal programma Rai “Pechino Express – Avventura in Africa” in partenza.

Continua la lettura di E… state a Brescia: Vip in vacanza, da Ferragni a Leotta su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/e-state-a-brescia-vip-in-vacanza-da-ferragni-a-leotta/feed/ 0
Riscoprire l’asilo Sant’Elia con la mostra e le visite guidate http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/riscoprire-lasilo-santelia-con-la-mostra-e-le-visite-guidate/ http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/riscoprire-lasilo-santelia-con-la-mostra-e-le-visite-guidate/#respond Wed, 20 Jun 2018 12:00:38 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53527 Non solo una mostra. Tanti infatti gli eventi collaterali legati all’esposizione “Giuseppe Terragni per i bambini: l’asilo Sant’Elia“, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Como in Pinacoteca. Visite guidate all’asilo Sant’Elia Il primo incontro si terrà giovedì 21 giugno con una visita guidata, non solo alla mostra, ma anche all’asilo Sant’Elia di Como. Il […]

Continua la lettura di Riscoprire l’asilo Sant’Elia con la mostra e le visite guidate su Giornale di Como.

]]>
Non solo una mostra. Tanti infatti gli eventi collaterali legati all’esposizione “Giuseppe Terragni per i bambini: l’asilo Sant’Elia“, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Como in Pinacoteca.

Visite guidate all’asilo Sant’Elia

Il primo incontro si terrà giovedì 21 giugno con una visita guidata, non solo alla mostra, ma anche all’asilo Sant’Elia di Como. Il ritrovo è in Pinacoteca alle 18, con successivo trasferimento a piedi all’asilo di via dei Mille. L’appuntamento verrà riproposto giovedì 28 giugno con le medesime modalità. Per i più piccoli, invece, l’appuntamento da fissare in calendario è per sabato 23 giugno alle 16.30, sempre in Pinacoteca. In questa occasione si terrà l’evento “Piccoli grandi architetti” con visita alla mostra e laboratorio per bambini dagli 8 agli 11 anni. Per informazioni e iscrizioni chiamare lo 02.20404175.

La mostra “Giuseppe Terragni per i bambini”

La mostra, che rimarrà aperta al pubblico fino al 4 novembre, espone alcuni arredi d’epoca, a misura di bambino, in parte realizzati su disegno dello stesso Giuseppe Terragni, ma anche documenti storici, materiale fotografico, testi d’epoca, oltre all’arredo dell’infermeria e a un esempio originale della poltrona “Benita”. L’idea di dedicare una mostra all’asilo Sant’Elia, capolavoro dell’architettura razionalista comasca progettato da Terragni dal 1934 e realizzato nel 1936, nasce infatti proprio dal ritrovamento nei depositi della Pinacoteca e dell’asilo di questi arredi d’epoca. Da qui la scelta di presentarli al pubblico, dopo un attento lavoro di recupero e restauro, riuniti insieme per la prima volta, permettendo al visitatore di meglio comprendere un tema estremamente accattivante e attuale come l’ideazione di uno spazio collettivo per l’infanzia.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Riscoprire l’asilo Sant’Elia con la mostra e le visite guidate su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/riscoprire-lasilo-santelia-con-la-mostra-e-le-visite-guidate/feed/ 0
Il Casinò Admiral omaggia la Russia per i Mondiali di calcio http://giornaledicomo.it/attualita/il-casino-admiral-omaggia-la-russia-per-i-mondiali-di-calcio/ http://giornaledicomo.it/attualita/il-casino-admiral-omaggia-la-russia-per-i-mondiali-di-calcio/#respond Wed, 20 Jun 2018 10:03:38 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53585 Con l’inizio dei mondiali di calcio, il Casinò Admiral di Mendrisio dedica i prossimi 30 giorni alla Russia. Casinò Admiral in salsa russa tra cucina e concorsi Per rendere omaggio al Paese che ospita i mondiali di calcio la casa da gioco di Mendrisio ha allestito una proposta gastronomica articolata all’interno del proprio ristorante per […]

Continua la lettura di Il Casinò Admiral omaggia la Russia per i Mondiali di calcio su Giornale di Como.

]]>
Con l’inizio dei mondiali di calcio, il Casinò Admiral di Mendrisio dedica i prossimi 30 giorni alla Russia.

Casinò Admiral in salsa russa tra cucina e concorsi

Per rendere omaggio al Paese che ospita i mondiali di calcio la casa da gioco di Mendrisio ha allestito una proposta gastronomica articolata all’interno del proprio ristorante per rendere onore allo stile di vita della Russia di oggi. Il ristorante ha creato una speciale carta menù che punta su un’offerta di prodotti elitari e ricercati: tartufi, mare e terra di primissima scelta, dolci prelibati e tante bollicine.

Il gioco non passerà in secondo piano. Ogni avventore del ristorante fino al 15 luglio partecipa automaticamente alle estrazioni giornaliere che permettono di vincere premi immediati, da champagne prelibati in formato magnum, a buoni per giocare in sala e per la cena cena. Inoltre, nella magica giornata della finale di calcio di Mosca del 15 luglio, verrà estratto al fischio finale un orologio Rolex Submariner tra tutti gli ospiti partecipanti al concorso “La Russia è Servita”.

Tanta musica e gioco

Ovviamente anche il gioco del pallone non mancherà. Tutti gli ospiti dell’Admiral non perderanno neanche un minuto delle quattro partite quotidiane sui campi erbosi russi grazie ai grandi schermi posti in tutte le sale e nello stesso ristorante. Non mancherà neppure l’intrattenimento. Il ristorante omaggerà infatti la sua clientela, durante le serate di venerdì 15 giugno, giovedì 21 giugno, giovedì 5 e domenica 15 luglio, dell’esibizione della soprano Olga Romanko e del sassofonista Claudio Sax.

Inoltre, per quel che riguarda il Casinò, in questi giorni la sala giochi si annovera di un’ulteriore novità: il colpo triplo. Esso permette ai giocatori dei tavoli di american roulette di vincere fino a 70 volte l’importo puntato su un numero pieno. L’Admiral lancerà ulteriori eventi: dalla “Money Shower”, la classica cabina doccia con un turbine di banconote per fortunati giocatori, al gioco del “simulatore”, che quest’anno sarà sintonizzato sul gioco del calcio.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Il Casinò Admiral omaggia la Russia per i Mondiali di calcio su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/attualita/il-casino-admiral-omaggia-la-russia-per-i-mondiali-di-calcio/feed/ 0
Sere FAI d’estate 2018: gli eventi nel Comasco http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/sere-fai-destate-2018-gli-eventi-nel-comasco/ http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/sere-fai-destate-2018-gli-eventi-nel-comasco/#respond Wed, 20 Jun 2018 10:00:39 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53563 L’emozione della luce sul finire del giorno sarà il leit motiv della terza edizione delle Sere Fai d’Estate 2018, la grande festa dei Beni del Fai – Fondo Ambiente Italiano che torna quest’anno rinnovata e ampliata. 21 i Beni aperti straordinariamente in notturna per i mesi di giugno, luglio e agosto, dalle ore 19 alle […]

Continua la lettura di Sere FAI d’estate 2018: gli eventi nel Comasco su Giornale di Como.

]]>
L’emozione della luce sul finire del giorno sarà il leit motiv della terza edizione delle Sere Fai d’Estate 2018, la grande festa dei Beni del Fai – Fondo Ambiente Italiano che torna quest’anno rinnovata e ampliata. 21 i Beni aperti straordinariamente in notturna per i mesi di giugno, luglio e agosto, dalle ore 19 alle 24, per oltre 160 appuntamenti e visite speciali a lume di candela, concerti di musica dal vivo, spettacoli e performance di danza e teatro, cinema all’aperto, osservazioni astronomiche, cene e aperitivi. Occasioni che consentiranno ai visitatori di scoprire i luoghi d’arte e natura della Fondazione in via eccezionale dal tramonto a mezzanotte, nelle ore più belle e piacevoli dell’estate, quando cala la sera, cambia lo scenario e l’atmosfera si fa magica.

Sere FAI d’estate 2018 a Villa Balbianello

Villa del Balbianello, Tremezzina (CO) – Foto di Lucio Lazzara,2013 © FAI – Fondo Ambiente Italiano

Molti gli appuntamenti delle Sere Fai d’Estate nel Comasco. A Villa del Balbianello a Tremezzina sono attese cinque serate all’insegna di “Sete di cultura e peccati di gola”, uno degli eventi ormai cult dell’estate lariana. Venerdì 22 giugno, venerdì 13 luglio, giovedì 9 e venerdì 17 agosto i visitatori, oltre a gustare un raffinato aperitivo con finger food e un primo piatto caldo, potranno ascoltare dell’ottima musica nel giardino affacciato sul lago. Si potranno inoltre effettuare visite alla Villa e ammirare le stanze che raccolgono cimeli di viaggio, arredi e preziose collezioni di arte. L’accesso avviene solo via lago con taxi boat partendo dal Lido di Lenno.
La prenotazione è obbligatoria: tel. 034456110 – locationbalbianello@fondoambiente.it.

A Villa Fogazzaro Roi

Villa Fogazzaro Foi a Oria di Valsolda (CO)

A Villa Fogazzaro Roi a Oria, frazione di Valsolda, nello spirito di Antonio Fogazzaro che qui scrisse e ambientò il suo capolavoro “Piccolo mondo antico”, sette serate all’insegna della poesia, accompagnata da aperitivi ai sapori di lago e performance musicali con brani di musica classica e jazz. Nel corso delle serate di sabato 30 giugno, 21 e 28 luglio, 4, 11 e 18 agosto, oltre agli aperitivi in musica, si potranno effettuare visite guidate alla Villa arricchite da letture selezionate dal celebre romanzo di Fogazzaro.

Per informazioni sui prezzi e calendario dettagliato: www.serefai.it, www.fondoambiente.it.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Sere FAI d’estate 2018: gli eventi nel Comasco su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/cultura-e-turismo/sere-fai-destate-2018-gli-eventi-nel-comasco/feed/ 0
Le lavoratrici delle mense scolastiche protestano sotto la sede dell’Inps Lombardia http://giornaledicomo.it/economia/le-lavoratrici-delle-mense-scolastiche-protestano-sotto-la-sede-dellinps-lombardia/ http://giornaledicomo.it/economia/le-lavoratrici-delle-mense-scolastiche-protestano-sotto-la-sede-dellinps-lombardia/#respond Wed, 20 Jun 2018 08:56:59 +0000 http://giornaledicomo.it/?p=53577 Oltre 300 lavoratrici degli appalti legati alle mense scolastiche provenienti da tutta la Lombardia hanno partecipato ieri, martedì 19 giugno 2018, al presidio davanti alla sede INPS Direzione Regionale in via Gonzaga a Milano. Mense scolastiche, lavoratrici in agitazione Ogni anno più di tre mesi di contribuzione persi che posticipano la pensione. Per questo Filcams […]

Continua la lettura di Le lavoratrici delle mense scolastiche protestano sotto la sede dell’Inps Lombardia su Giornale di Como.

]]>
Oltre 300 lavoratrici degli appalti legati alle mense scolastiche provenienti da tutta la Lombardia hanno partecipato ieri, martedì 19 giugno 2018, al presidio davanti alla sede INPS Direzione Regionale in via Gonzaga a Milano.

Mense scolastiche, lavoratrici in agitazione

Ogni anno più di tre mesi di contribuzione persi che posticipano la pensione. Per questo Filcams Cgil, Uiltucs e Uiltrasporti hanno chiesto all’INPS di intervenire per far modificare la normativa italiana sul lavoro a tempo parziale di tipo “verticale ciclico” che oggi allontana la data del diritto alla pensione rispetto alle lavoratrici a tempo pieno, creando di fatto un’ingiusta disparità di trattamento.

Per queste lavoratrici l’INPS non considera utili per il diritto all’accesso alla pensione 52 settimane all’anno, perché la sospensione estiva del contratto di lavoro per la chiusura delle scuole, non viene conteggiata ai fini contributivi.

Tuona la Cgil

Si parla tanto:

• di reddito di cittadinanza, ma per oltre 100 mila lavoratrici degli appalti scolastici si annuncia un’estate senza reddito
• di rivedere la Fornero, a troppi sfugge che ci sono lavoratrici a part time ciclico che oggi devono lavorare almeno 50 anni per maturare 40 anni di contributi per accedere alla pensione
• di ridurre gli sprechi, il mancato adeguamento della normativa italiana alla direttiva europea sulla non discriminazione dei part time ciclici, costringe migliaia di lavoratrici a promuovere vertenze legali, nelle quali la soccombenza è matematicamente certa dell’INPS. Oggi sono 2300 in Lombardia le lavoratici pronte a ricorrere nei confronti dell’INPS. Se il governo non interverrà il rischio è che l’INPS per le eventuali cause, per le spese di giudizio di 1° grado, si dovrà accollare oltre 4,5 milioni di euro.

Di questo ha preso atto il Direttore Regionale, durante il Presidio e ci ha informato che l’INPS già nel 2016 aveva scritto al Ministero del Lavoro facendo anche una proposta di modifica dell’art.11 del decreto legislativo n. 81 del 2015 in questi termini “Il periodo prestato con contratto di lavoro a tempo parziale è da considerarsi utile per intero ai fini dell’acquisizione del diritto alla pensione” e lo scorso dicembre 2017 la stessa è stata ripresa dal Direttore Generale e rinviata al Ministero del Lavoro.

Nel frattempo finché non si modifica la normativa di riferimento, ha ribadito il Direttore Regionale per l’Istituto di Previdenza non ci sono deroghe.

Pertanto, nonostante il contenzioso legale e l’orientamento giurisprudenziale consolidatosi nel corso di oltre un decennio, l’Inps continuerà a calcolare l’anzianità contributiva delle lavoratrici con part time verticale ciclico sulla base dell’effettivo lavoro, escludendo i periodi non lavorati. Filcams – Cgil , fino a quando non verrà affermato il diritto, al riconoscimento di tutta l’anzianità contributiva inclusa quella relativa ai periodi di non lavoro coincidenti con la chiusura delle scuole, continuerà a ricorrere alla via giudiziaria.

Continua la lettura di Le lavoratrici delle mense scolastiche protestano sotto la sede dell’Inps Lombardia su Giornale di Como.

]]>
http://giornaledicomo.it/economia/le-lavoratrici-delle-mense-scolastiche-protestano-sotto-la-sede-dellinps-lombardia/feed/ 0