Prima seduta del nuovo Consiglio regionale, questa mattina, giovedì 5 aprile 2018, con la proclamazione degli eletti e l’elezione dell’ufficio di presidenza. Il nuovo presidente del Consiglio Regionale è il comasco Alessandro Fermi. Il consigliere Angelo Orsenigo del Pd ha commentato la nomina.

“Fermi? C’era spaccatura in maggioranza”

“Come vicepresidente è stato eletto Carlo Borghetti, consigliere del Pd, che ha preso tutti i voti della minoranza, mentre presidente è il ‘nostro’ Alessandro Fermi, come era nelle previsioni. Tuttavia, la sua elezione non è stata né scontata, né immediata. Anzi, ha proprio messo in luce la spaccatura sul suo nome nella maggioranza”. Queste le prime parole Angelo Orsenigo, al suo primo giorno da consigliere regionale.

“Ora portino a compimento le promesse”

“A lui e a tutta la nuova Giunta auguro di lavorare bene e in modo proficuo per la Lombardia – continua Orsenigo –. Per quanto mi riguarda, sarò sempre attento a sollecitare il centrodestra a portare a compimento le promesse fatte per il territorio comasco, a cominciare dalla gratuità della tangenziale e dalla vicenda delle paratie, passando dai temi, gravi e importanti, legati alla sanità”.

Leggi anche:  Studenti di Tavernerio e Albese con Cassano in visita al Consiglio Regionale

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU