Dimissioni sindaco Como: continua ad animare il web la querelle tra petizioni online e discussioni. Al centro del dibattito sempre Mario Landriscina e la sua ordinanza anti accattonaggio.

Dimissioni sindaco Como: aumentano le firme alla petizione

Continuano ad aumentare le firme raccolte su Change.org dalla petizione che chiede le dimissioni del sindaco comasco Mario Landriscina. A poco più di una settimana dal lancio è arrivata a oltre 2700 firme, anche se l’obiettivo di chi l’ha lanciata è di raggiungere le 5mila adesioni.

Diversi i commenti a corredo sul noto sito di raccolta firme. C’è chi scrive “Perché non può, il Sindaco della città in cui sono nato e vivo, rappresentarmi, con questo ennesimo segnale di intolleranza nei confronti di chi è meno fortunato di noi” ma anche “Perché questo provvedimento è un atto disumano, una risposta tanto infantile quanto pericolosa”.

I commenti a difesa del sindaco

Eppure la questione è ben più ampia e dibattuta. Non appena Giornale di Como ha parlato della petizione che chiede le dimissioni di Mario Landriscina in moltissimi hanno commentato sulla nostra pagina Facebook in difesa del primo cittadino. E tra le decine e decine di commenti sono in netta maggioranza coloro che difendono Landriscina e che lo invitano a continuare il suo lavoro.

Leggi anche:  Ecco la nuova Giunta a Lurago d'Erba

In tanti scrivono semplicemente “Io sto con il Sindaco” e c’è perfino chi ha creato un hashtag, #ilstoconLandriscina. “Un sindaco regolarmente eletto non deve tenere conto di certe iniziative becere di  quattro urlatori da circo” commenta un altro utente al quale fa eco un altro commento “La democrazia è un bel sistema per governare un paese ma ha una regola ferrea. La maggioranza decide. E scusate se 1600 persone, magari anche non di Como, sono pochine per mandare a casa un sindaco”. E non manca chi propone di rispondere con un’altra petizione, proprio a sostegno del lavoro di Mario Landriscina.

La cronistoria

L’ordinanza firmata il 15 dicembre dal sindaco
Decoro urbano niente colazione per i senzatetto
Niente colazione ai senzatetto. Svolta Civica: “No alla caccia al povero”
Niente colazione ai senzatetto: cosa ne pensano i politici comaschi?
Niente colazione ai senzatetto. Dalla Sinistra Italiana: “Faremo ricorso”
Selvaggia Lucarelli vs il sindaco Landriscina
Niente colazione ai senzatetto. Landriscina: “Pronto a dimettermi se Como vuole” VIDEO
Colazione ai senzatetto il comandante della Polizia locale spiega l’ordinanza VIDEO  
Bivacco solidale: la manifestazione
Rifondazione Comunista chiede le dimissioni del sindaco