Attilio Fontana ha tenuto la prima conferenza stampa da presidente della Regione Lombardia, anche se i risultati non sono ancora ufficiali. Considerato incolmabile però il divario con Giorgio Gori.

Elezioni Regionali le parole di Fontana

“Credo sia stata la vittoria della politica di Matteo Salvini  – ha detto – Personalmente credo di aver avuto il merito solo di aver condotto una campagna elettorale in mezzo alla gente, che mi ha premiato”. Ai giornalisti che gli chiedevano quale sarà il primo provvedimento da presidente Fontana ha fatto riferimento a quanto promesso: “Voglio firmare in provvedimento che aiuti le mamme che hanno figli che vanno all’asilo nido”. E poi uno sguardo deciso alla lotta alla burocrazia.

Le priorità

“Gori l’ha chiamata? Si mi ha fatto i complimenti e io li ho fatti a lui. Si è dimostrato un valido avversari”. Sulla giunta: “Cercherò di pensare a persone di qualità che possano svolgere il compito bene”. E ancora: “Roberto Maroni mi fatto i complimenti e presto ci vedremo. Le priorità della Lombardia sono mantenere le eccellenze e migliorare le cose già ottime che ci sono come la sanità e i trasporti, oltre ad aiutare le imprese a creare posti di lavoro”.

Focus su Como

Fontana ha parlato anche di Como. “Come ho promesso andremo avanti con le paratie ma i lavori verranno divisi in due lotti per fare in modo che il lago non venga oscurato”. E la tangenziale?”Si farà come la Pedemontana”.