“Un voto viziato dai populismi”. Queste le prime parole dello sconfitto sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, che ha tagliato corto nel commentare il voto. Sarà invece Attilio Fontana il successore di Roberto Maroni.

Le sue parole

“Non si è trattato di un ragionamento serio fatto nel merito delle proposte, sono state elezioni molto politiche e poco regionali. Non siamo riusciti a fermare il vento dei populismi. Lo stesso Fontana parlava di immigrazione e sicurezza, come Salvini, limitandosi a dire che la Lombardia va bene così. Aria più pulita, trasporti migliori, sanità senza liste d’attesa erano ad esempio cose che avrei voluto migliorare”.

Resterà sindaco?

Gori deciderà a giorni se rimanere sindaco di Bergamo o capo dell’opposizione in Regione.