Edgardo Arosio incompatibile con la carica di sindaco di Cantù, è questa la notizia clamorosa, riportata da Il Giornale di Cantù, che questa mattina ha svegliato i canturini. Dopo le parole del Partito Democratico, anche l’onorevole Nicola Molteni dice la sua su questa vicenda.

Nicola Molteni: “L’appalto è stato bandito e indetto dalla precedente amministrazione”

Il deputato Nicola Molteni, su Facebook scrive: “È in atto un CLAMOROSO tentativo di “scippare” al Sindaco Edgardo AROSIO, alla LEGA e al centro dx la VITTORIA ottenuta alle elezioni amministrative 2017 a CANTÙ. Accampando una presunta incompatibilità per un appalto pubblico bandito e indetto dalla precedente amministrazione, aggiudicato e sottoscritto dalla precedente amministrazione, in piena campagna elettorale, noto alla burocrazia comunale e comunicato solo ad elezioni avvenute e VINTE REGOLARMENTE, si sta tentando di toglierci la vittoria ELETTORALE e far decadere Edgardo Arosio dalla carica di sindaco di CANTÙ!!”.

“Abbiamo vinto regolarmente”

“E’ in atto un VERGOGNOSO GOLPE contro la Lega, contro il Sindaco, contro la democrazia e contro il POPOLO!!!! Noi le elezioni amministrative 2017 le abbiamo VINTE REGOLARMENTE con sudore e fatica assieme ad Edgardo Arosio attraverso lo strumento DEMOCRATICO che si chiama VOTO. Nessuno ci può privare del LEGITTIMO diritto di amministrare CANTÙ che ci deriva dal voto dei canturini!
Siamo sereni, ma determinati e molto incazzati. Ora lavoriamo per ripristinare la VOLONTÀ DEI CANTURINI uscita dalla “cabina elettorale”, poi mi dedicherò personalmente ad accertare una vicenda che ha zone d’ombra discutibili e sospette!!!” ha concluso Molteni.