Comense scherma un weekend da leoni.

Comense Scherma bis mancato nel fioretto maschile

E’ stato un weekend memorabile e storico per la Comense Scherma quello vissuto ad Ancona in occasione dei campionati italiani a squadre di A2. La squadra nerostellata timonata dalla maestra Serena Pivotti ha infatti conquistato l’argento e la storica promozione in serie A1 nel fioretto femminile sfiorando il bis nel fioretto maschile dove si è dovuta accontentare dei piedi del podio mancando la promozione per sole tre stoccate nell’incontro decisivo. Per la prima volta la società del presidente Paolo Ferrante sale con la squadra femminile della massima serie dove nella prossima stagione incrocerà le lame con le più prestigiose corazzate dei gruppi militari. L’impresa storica è stata messa a segno dalle quattro cadette lariane Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari e Arianna Proietti che sulla pedana di Ancona hanno sbaragliato la concorrenza dall’inizio con un girone perfetto grazie ai successi contro Mangiarotti Milano e Siena. Poi il cammino è continuato nei quarti grazie al successo per 45-37 contro lo Sporting Prato che ha aperto le porte della semifinale dove le moschettiere comasche hanno superato per 45-38 l’Agliana conquistando la promozione in A1 (passavano le prime tre). Quindi l’ultimo match la finalissima persa di poche stoccate contro Mestre per 41-45 che non ha offuscato la meravigliosa impresa delle comensine che si sono meritate anche i complimenti della pluricampionessa Valentina Vezzali.

Le parole della maestra Serena Pivotti

“È stata un’impresa pazzesca – dice la maestra Serena Pivotti – merito di quattro leonesse che sono scese in pedana. Ho capito quanto il lavoro che abbiamo fatto sul gruppo sia stato fondamentale: siamo una squadra meravigliosamente compatta. Stupende le lacrime di gioia e gli abbracci per tutti e di tutti anche di chi non aveva tirato – dopo la gara”.

Leggi anche:  Como 2000 il 3 giugno Open Day per le nuove leve

Impresa sfiorata dai maschi

Bis mancato come detto dal fioretto maschile che con il quartetto composto da Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Tommaso Silvestri e Mino Simone. ha provato a tornare nella massima serie dopo la recente retrocessione. Purtroppo però la rincorsa si è interrotta all’ultimo ostacolo. Dopo aver battuto nei quarti la Pro Patria, garantendosi la salvezza, la Comense in semifinale si è dovuta arrendere alla fortissima Mestre per 27-45 per poi provare a consolarsi nella finalina per il terzo posto contro Roma. Purtroppo  però il team laziale si è imposto per 44-42 facendo sfumare ai comaschi il sogno promozione per sole tre stoccate. “Ma ci rifaremo l’anno prossimo dice Pivotti – Sono orgogliosa di questo gruppo di ragazzi e di ragazze anche di noi stessi”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU