Fine settimana dedicati a diverse fasce d’età ma comunque sempre intensi e pieni di soddisfazioni per il Mon Club e Lario di Appiano Gentile. 

I primi risultati di febbraio arrivano dal 23° trofeo internazionale

La prestigiosa gara abbinata al Gran Prix nazionale di Cadetti e Juniores è di richiamo per i più forti giovani judoka d’Italia oltreché per le nazioni vicine.  Mon Club e Lario scuola di judo non potevano mancare. I cadetti dei due sodalizi tornano a casa con l’accresciuta consapevolezza di potersela giocare alla pari dei migliori. E’ così per Tafuro Matteo, Pigni Pietro e Baragiola Tito. Anche la neo junior Pasquino Caroline non delude riuscendo addirittura ad impensierire la Campionessa Italiana in carica. La ciliegina sulla torta arriva con Conti Greta che conquista l’argento nei -44 kg e rivendica così la propria leadership nella ranking nazionale.

Attività per gli agonisti più esperti

L’attenzione ora però passa ai judoka in erba, in fermento per la spasmodica attesa della Notte del Samurai. Sabato 10 e domenica 11 infatti avrà luogo il tanto agognato appuntamento: allenamento in notturna, judo ma anche tanti giochi e “dormita” in sacchi a pelo sul tatami, giusto il tempo di recuperare le energie e ricominciare la giornata con un risveglio muscolare e la colazione tutti assieme, pronti a raccontare l’esperienza ai genitori una volta tornati a casa. Ad accogliere l’evento sarà il Mon Club di Appiano Gentile, Centro CONI della provincia di Como, coi suoi tecnici, operanti sia al Mon Club sia alla Lario scuola di judo di Como.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU