Perry Ellisè arrivato alla Pallacanestro Cantù. La società canturina lo ha presentato questo pomeriggio al centro sportivo Toto Caimi di fronte alla stampa.

Perry Ellis alla Pallacanestro Cantù: il benvenuto di Sodini

“Sono eccitatissimo di averlo scelto – ha spiegato coach Marco Sodini – Lui è arrivato ieri con una faccia stupenda. Dal momento in cui è atterrato ad ora penso non sia riuscito nemmeno a dormire però è stato estremamente disponibile con tutte le persone che si sono interfacciate con lui. Caratteristica che è esemplificativa di quello che sarà il suo comportamento in campo. Ha fatto un’ottima scuola cestistica. Ha già fatto due Summer League, giocatore in grado di produrre punti. Nel suo ultimo anno universitario ne ha fatti 17. E’ un giocatore molto adatto a giocare in Europa, è un’ala grande e ottimo passatore. Ha un’intelligenza cestistica non comune, pretenderò tanto da lui. Credo che ci possa dare la capacità di essere multimensionale, ha una disponibilità a giocare più ruoli in campo. Pretenderò da lui la consistenza che mi aspetto che possa avere. E’ un giocatore che fa quello che la squadra gli chiede”.

Sodini ha poi sottolineato che serviva alla squadra un giocatore che facesse da collante tra i reparti e per lui Ellis è l’uomo giusto perché sa ricoprire tanti ruoli.

Le prime parole di Perry Ellis

Perry Ellis ha spiegato di aver ricevuto altre offerte importanti, anche dalla Turchia, ma questa è risultata per lui la migliore.

“Sono felice di essere qui. E’ per me una grande occasione e una grande esperienza. Sono molto contento di poter dare una mano a questa squadra. Posso offrire alla squadra tanta corsa e la posso aiutare in tanti fattori. Posso fare tante cose differenti in base a quello che mi verrà chiesto dal coach. E’ la prima volta che sono in Italia e sono contento soprattutto perché amo tantissimo il cibo italiano!” ha commentato Perry Ellis.