Ko: tre set a zero nel derby contro la Pro Patria

I limiti della formazione giovanile

Il nuovo assetto dello Yaka si è dimostrato all’altezza dei padroni di casa solo nel primo set, perso di poco. I due successivi hanno invece evidenziato i limiti di una formazione giovanile che sta trovando gli equilibri. Troppe distrazioni, segno che per i giovanissimi yakesi c’è ancora tanto lavoro da fare.

“Dobbiamo lavorare sodo”

Ammette i limiti il coach, Alessandro Mattiroli: ““Purtroppo alcune distrazioni non ci permettono di competere con squadre di questo livello. La risposta ce la potrà dare solo il lavoro in palestra”.