Libertas Cantù sconfitta in casa.

Libertas Cantù battuta tra le mura amiche

Il primo match interno non sorride al Pool Libertas. Nel giorno della festa per i 35 anni dalla fondazione della società, infatti, manca solo la vittoria alla squadra canturina. La VBC Mondovì si impone al quinto set dopo due ore di match intenso e combattuto.

Le squadre

Coach Cominetti rinuncia a schierare dall’inizio il figlio Roberto in via precauzionale, e schiera di nuovo Antonino Suraci in diagonale con Ricardo, con Mirko Baratti in regia, Caio opposto, Dario Monguzzi e Gabriele Robbiati centrali, Luca Butti libero. Coach Barisciani può schierare la formazione tipo con Emiliano Cortellazzi palleggiatore, Matteo Paoletti
opposto, l’ex di giornata Mario Mercorio e Luca Borgogno schiacciatori, Edoardo Picco e Michele Parusso centrali, e Massimiliano Prandi libero.

Il primo set

Il match inizia con le due squadre in equilibrio nel punteggio, e parecchi errori da entrambe le parti. Il primo strappo è di marca monregalese, e costringe Coach Cominetti a fermare il gioco (7-11). Il Pool Libertas riesce a tornare sotto (12-13), ma il turno al servizio di Cortellazzi è efficace, e due muri di Borgogno su Caio costringono coach Cominetti a chiamare il suo secondo time-out (12-18). I canturini provano a rosicchiare qualche punto, ma il divario è troppo ampio. Chiude il set un attacco dell’ex Mercorio (17-25).

Il secondo set

A inizio secondo set Mondovì prova a scappare (3-0), ma l’asse brasiliano Caio-Ricardo segna parità e sorpasso, costringendo Coach Barisciani a fermare tutto (3-6). L’opposto brasiliano del Pool Libertas continua a martellare da ogni zona del campo, e il vantaggio interno aumenta (12-6). Ace di Baratti ed è 16-8. Mercorio e Paoletti guidano la VBC alla
rimonta, ma i canturini ricacciano indietro qualunque tentativo di recupero. Un’infrazione in palleggio del giovanissimo Maccabruni, subentrato a Cortellazzi nel corso del set, consegna il parziale ai padroni di casa (25-16).

Il terzo set

Nel terzo set i canturini provano subito a scappare (7-3), ma Borgogno riporta sotto i suoi con una bella serie al servizio (7-6). Un attacco mani out contro muro a 3 di Mercorio riporta la parità a quota 9. Alcune imprecisioni del Pool Libertas mandano gli avversari avanti e Coach Cominetti vuole parlarci su (10-12). Paoletti è una spina nel fianco della difesa canturina, e il vantaggio esterno aumenta, con Coach Cominetti a fermare di nuovo il gioco (11-16). I padroni di casa, guidati da Caio e Monguzzi, provano a rimontare, ma Mondovì stringe i denti e ricaccia indietro qualunque tentativo di recupero. Chiude il set un attacco di Borgogno dopo la rimonta quasi completata di Cantù (22-25).

Leggi anche:  Truffa a Mariano: "Raccolgono soldi fingendosi Alpini"

Il quarto set

I canturini, però, non ci stanno a perdere, rientrano in campo concentrati e combattivi, e in un attimo si portano 6-3, costringendo Coach Barisciani a fermare il gioco. La VBC riesce a sfruttare gli errori canturini, e a ripotarsi sotto (9-8). Si prosegue lottando punto su punto con i piemontesi ad arrivare al vantaggio (15-16). È ancora lotta tra le due squadre, che sono sempre appaiate nel punteggio fino al doppio vantaggio canturino siglato da Caio e Cominetti, che costringe Coach Barisciani a fermare il gioco (22-20). Robbiati consegna il primo set point ai suoi, ma Sordella e Mercorio mandano il parziale ai vantaggi, con Coach Cominetti che chiama time-out (24-24). Ricardo mura Mercorio e si va al tie-break (28-26).

Il set decisivo

Nel quinto e decisivo set è Paoletti a lanciare avanti Mondovì (4-6), che va al cambio campo con lo stesso vantaggio (6-8). Un attacco di Caio va fuori, e Coach Cominetti ferma tutto (6-9). Al rientro in campo Ricardo riporta sotto i suoi (8-9), ma il doppio vantaggio rimane sempre da parte monregalese. Un errore in attacco dello schiacciatore carioca, e coach Cominetti chiama il suo secondo time-out (8-11). Caio e Cominetti vanno a segno, e il Pool Libertas torna sotto costringendo Coach Barisciani a fermare il gioco (11-12). Al rientro in campo Paoletti e Borgogno consegnano il primo match point alla VBC, set e partita chiusi da un attacco di Cominetti sull’asta (11-15).

Le parole del coach

Queste le parole di Coach Cominetti a fine partita: “La nostra partenza non ci ha aiutato, abbiamo tentato ancora di far riposare in parte Roberto, ma alla fine abbiamo dovuto giocarci la sua carta. Per noi era molto importante portare a casa punti per fare in modo di avere qualche punto in più in caso Mondovì sia nella nostra stessa Pool nella seconda fase. Purtroppo abbiamo perso due punti, dovremo eventualmente giocarci questa fase con due punti in meno. Purtroppo il gioco non è venuto perché abbiamo fatto troppi errori, specialmente in battuta, dove non siamo stati così efficaci, e in alcune scelte, quando non abbiamo lavorato bene con il primo tempo quando andava fatto, e loro hanno avuto gioco
facile. Quando invece siamo riusciti a mettere in atto questo gioco, loro hanno fatto molta fatica. Nel quinto set abbiamo sbagliato molto più di loro in fase di attacco, gli errori si pagano, e loro hanno avuto ragione.”