A Cantù l’Amministrazione comunale, unitamente all’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, ha reso memoria alle vittime delle foibe organizzando un picchetto d’onore. La cerimonia al Parco “Martiri delle foibe” di via Roma in mattinata.

A Cantù la commemorazione delle vittime delle foibe

Subito il vicesindaco Alice Galbiati ha voluto spegnere le polemiche che erano state portate avanti da Forza Nuova Cantù (QUI I DETTAGLI): “Abbiamo aspettato oggi perché tenevamo particolarmente alla presenza del ragionier Perini, presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia”. Parando in particolare agli alunni dell’istituto Comprensivo Cantù 3, direttamente coinvolti nel progetto di approfondimento di questa dolorosa pagina della nostra storia, Galbiati ha spiegato: “Il senso di questa giornata è ricordare una ferita che riguarda tutto il popolo italiano che guarda a quello che è accaduto in quegli anni con rispetto e dolore. Riguarda tutto il nostro popolo e fa parte della nostra storia. E’ giusto che voi giovani siate messi a conoscenza delle luci e delle ombre dell’Italia in modo da essere consapevoli e  non dimenticare. In questi giorni ho pensato se da bambina fossi stata costretta a lasciare Cantù, la mia città. Penso sarebbe stato un dolore inimmaginabile”. Presente alla commemorazione anche Nicola Molteni, sottosegretario del Ministro dell’Interno.

L’intervento

Il ragionier Luigi Perini, presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia ha raccontato alcune delle vittime, barbaramente uccise. “Non ci deve essere più spazio per i negazionisti, in sintonia con quanto dichiarato dal presidente Sergio Mattarella nel Giorno del ricordo al Quirinale e come già aveva affermato Giorgio Napolitano.  Noi con questo gesto onoriamo la memoria di quanti morirono e patirono per la patria. Che il Signore accolga le loro anime”.

Leggi anche:  Studenti meritevoli premiati a Bulgarograsso

Il racconto dei ragazzi

Gli studenti dell’istituto Comprensivo Cantù 3 hanno letto due racconti per ricordare le vittime delle foibe.

LEGGI ANCHE >> La commemorazione di Forza Nuova