Regione Lombardia, con una delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni, ha stanziato,
per la provincia di Como 1,1 milioni di euro per l’adeguamento reti fognarie e depuratori del territorio.

Adeguamento reti fognarie e depuratori: arrivano 1,1 milioni di euro

Nel dettaglio 289mila euro per l’adeguamento del depuratore di Menaggio; 629mila euro per la riqualificazione urbana e tecnologica di via Varese a Turate e 67mila euro per l’estensione di tratti fognari a Valbrona. Oltre a 193mila euro per il ripristino del collettore intercomunale Lambrugo-Merone.

“Gli interventi che andiamo a finanziare riguardano, nello specifico, il completamento delle reti fognarie e l’adeguamento e il potenziamento di una serie di impianti di depurazione e interessano agglomerati sparsi in tutto il territorio, su 8 province lombarde – ha spiegato l’assessore Foroni -. Regione Lombardia continuerà quindi a sostenere interventi che rispondono alle sollecitazioni dell’Unione europea e degli stessi Comuni interessati e intendono essere risolutivi rispetto a situazioni deficitarie, causa negli ultimi anni di procedimenti di infrazione comunitaria, rispondendo alla sempre più pressante richiesta di miglioramento della qualità delle
acque da parte dei cittadini lombardi”.

Leggi anche:  "Le reti del cuore": RetiPiù e BrianzAcque insieme per il patrimonio culturale della Brianza

“Siamo partiti nel 2011 da una situazione frammentatissima e con resistenze notevoli da parte di molti Comuni – ha concluso l’assessore -. Oggi, grazie alla riorganizzazione e al gestore unico abbiamo fatto passi da gigante, risparmiando, e reinvestendo nella rete idrica, riuscendo addirittura a quadruplicare gli interventi”.