Venerdì 15 marzo, alle 9.30, è in programma nell’Auditorium dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia la proiezione del film “Quel fantastico peggior anno della mia vita” (Alfonso Gomez-Rejon, 2015), riservata ad alcune scuole superiori del territorio, seguita da un dibattito in cui verrà presentata la campagna di Fondazione Umberto Veronesi #fattivedere sull’importante tema della prevenzione negli adolescenti, realizzata in collaborazione con la Commissione adolescenti dell’AIEOP (Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica).

Al Sant’Anna il workshop cinematografico di fondazione Veronesi per le scuole superiori

Hanno aderito all’invito l’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali, Turistici e Sociali “Gaetano Pessina” di Como, l’Istituto Tecnico Economico Statale Caio Plinio di Como, Istituto Statale Istruzione Superiore “G.D Romagnosi” di Erba (CO) e l’Istituto Superiore Da Vinci Ripamonti di Como per un totale di 250 studenti.

All’incontro organizzato dalla delegazione di Como parteciperanno Daniele Banfi, giornalista scientifico di Fondazione Umberto Veronesi, Monica Giordano, primario dell’Oncologia della Asst Lariana, e Pierluigia Verga, psicologa dell’Associazione “Centro di Riferimento Oncologico Tullio Cairoli”.

I workshop, ai quali prenderanno parte i divulgatori scientifici di Fondazione Umberto Veronesi e specialisti oncologi e psico-oncologi pediatrici, saranno dedicati all’importante tema della prevenzione negli adolescenti. Dopo la proiezione del film “Quel fantastico peggior anno della mia vita” (Alfonso Gomez-Rejon, 2015), ci sarà un dibattito con gli studenti in cui verrà presentata la campagna di prevenzione #fattivedere, ideata da Fondazione Umberto Veronesi e dedicata ai ragazzi di età compresa fra i 14 e i 19 anni con lo scopo di incoraggiarli a rivolgersi a un medico qualora dovessero insorgere sintomi sospetti e ad adottare uno stile di vita sano per mantenersi in perfetta salute anche in futuro.

“Questa campagna di prevenzione dedicata agli adolescenti vuole fortemente sensibilizzarli sul tema della prevenzione, perché capiscano quanto sia fondamentale adottare un sano e corretto stile di vita e prendersi cura della propria salute fin da giovani. Vogliamo rafforzare la cultura della corretta informazione scientifica e pensiamo che i ragazzi debbano essere coinvolti” – afferma Monica Ramaioli, Direttore Generale di Fondazione Umberto Veronesi.

Tutti gli incontri in programma

30 gennaio presso il Liceo delle Scienze Umane “C.T. Bellini” – Novara
6 febbraio presso la Sala Polifunzionale della Provincia di Teramo – Teramo
11 febbraio presso il Cinema Ariston – Taranto
12 febbraio presso la Sala della Cavallerizza – Torino
14 febbraio presso l’Istituto Selmi – Modena
19 febbraio presso il Liceo Scientifico Pasteur – Roma
20 febbraio presso il Teatro Centro Congressi Giovanni XXIII – Belluno
26 febbraio presso l’Aula Magna dell’Istituto Carlo Porta – Milano
28 febbraio presso l’Università Popolare Trentina – Trento
15 marzo presso l’Auditorium dell’Ospedale Sant’Anna – San Fermo della Battaglia (Como)

Leggi anche:  Giornata di prevenzione al Sant'Anna e al Sant'Antonio Abate Cardiologie aperte

Fondazione Umberto Veronesi

Nasce nel 2003 per volontà del Prof. Umberto Veronesi per promuovere il progresso scientifico, concentrando il proprio operato in due aree: sostegno alla ricerca, motore del progresso scientifico, e divulgazione scientifica, perché le scoperte della scienza diventino patrimonio di tutti. Durante questi anni la Fondazione ha creato le basi per un nuovo modello di sviluppo della scienza, introducendo un criterio inedito nel nostro Paese: investire nella cultura scientifica per creare una nuova generazione di scienziati e di cittadini consapevoli dei progressi della ricerca. Per la Fondazione Umberto Veronesi, cultura scientifica significa utilizzo sociale degli obiettivi e dei risultati della scienza.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU