A 365 giorni dal suo insediamento da consigliere regionale, Angelo Orsenigo, ex segretario provinciale del Partito Democratico e ex sindaco di Figino Serenza ha parlato al Giornale di Cantù dei temi scottanti per il Comasco: Tangenziale di Como, Pedemontana, Casinò di Campione ma anche della petizione del Pd per modificare la convenzione che regola il pagamento del parcheggio dell’ospedale Sant’Anna.

Parcheggio del Sant’Anna: “La convenzione va rivista”

“Domenica scorsa abbiamo contato le firme che abbiamo raccolto. E’ stata superata quota 5mila. Mi sembra evidente che sia un tema che sta a cuore alla gente. Questo territorio vuole che la convenzione con il Comune di San Fermo venga rivista nell’interesse di tutti. Chi va all’ospedale non lo fa certo per divertimento: questa struttura è all’avanguardia ma con la pecca del parcheggio, che non è assolutamente funzionale, visto che i malati devono fare un tratto di strada all’aperto. E poi l’obbligo di pagare non ci sembra giusto, soprattutto se i soldi non vengono reinvestiti per l’ospedale. Per esempio per il Pronto soccorso, che non è strutturato per garantire serenità agli utenti. E’ capitato anche a me di dover portare mio papà e poi dover attendere per ore nel corridoio in piedi accanto a un letto su cui lo avevano steso. Con i soldi che vengono raccolti ogni anno con il parcheggio si possono sistemare queste situazioni, ma anche quelle di altri presidi: mi risulta che anche il Pronto soccorso di Cantù ha a che fare con sedie e carrozzine che non possono nemmeno essere chiamate tali…” ha spiegato Orsenigo.

L’intervista completa sul Giornale di Cantù da sabato 9 marzo in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui