Art Bonus: l’Amministrazione comunale di Turate intende adottare lo strumento nazionale per interventi di valorizzazione e restauro dei beni culturali presenti sul territorio.

Art bonus: una cena per il monumento

In collaborazione con il Gruppo Alpini è stato organizzato per domani, sabato, dalle 20 in piazza Volta, una cena all’aperto dalle lunghe tavolate con cibo, musica e altri intrattenimenti per commensali di ogni età. L’iniziativa, dal titolo “Black and White”, è stata ideata come prima iniziativa di spiegazione e lancio della misura agevolativa «Art Bonus». Parte del ricavato costituirà, infatti, un primo contributo da destinare a un intervento di ripulitura e restauro del monumento ai Caduti in piazza Volta, di fronte alla Casa militare Umberto I. In futuro lo stesso strumento potrebbe essere usato per la conservazione e il restauro di Palazzo Pollini.

Art Bonus: di cosa si tratta?

L’Art bonus è un beneficio fiscale a favore di coloro che sostengono cultura, arte e spettacolo, attraverso delle erogazioni liberali. Con l’Art bonus, tutti possiamo diventare dei mecenati del nostro paese, sostenendo il nostro patrimonio culturale. Ad aziende e privati che effettueranno una erogazione liberale per mezzo dell’Art bonus, l’Agenzia delle Entrate riconosce un credito d’imposta pari al 65% del versamento, da ripartire in 3 quote annue di pari importo. Analogamente a quanto previsto per altre erogazioni liberali in denaro, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che anche le erogazioni liberali in esame devono essere effettuate avvalendosi esclusivamente di uno dei seguenti sistemi di pagamento: tramite banca (es. bonifico); tramite ufficio postale (es. versamento su conto corrente intestato al beneficiario); tramite carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.