Questa mattina a Como l’assessore all’ambiente di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, durante la conferenza stampa organizzata a Palazzo Cernezzi per parlare della Giornata del Verde Pulito, ha toccato anche altri temi molto cari ai comaschi. Tra questi la tangenziale e le paratie.

L’assessore regionale parla della tangenziale

“Non si pagherà più per percorrere la tangenziale di Como” aveva promesso nel 2017 Roberto Maroni. Oggi l’assessore Catteneo ha però allontanato l’ipotesi: “L’azzeramento del pedaggio era stato annunciato da Maroni in accordo con Anas. Sono emerse però alcune difficoltà. Il rischio era quello di perdere il controllo delle strade in Lombardia a favore di Anas che aveva chiesto di detenere il 51%”. Sulla prosecuzione della tangenziale: “Resta una priorità. Il problema è il costo, bisognerà chiedere l’intervento del Governo”.

L’attacco di Orsenigo

Risposte queste che non sono piaciute al Consigliere regionale del Partito Democratico, Angelo Orsenigo che attacca: “Il termine del primo giugno per rendere gratuita la tangenziale, tanto sventolato da Maroni in campagna elettorale, dopo aver già rinviato la data da gennaio, salta: ce lo ha fatto sapere oggi, a Como, l’assessore all’Ambiente Cattaneo. Che succederà adesso? E che cosa intende fare Fontana per mantenere la promessa?. E ancora: “Cattaneo ha detto, rispetto alla gestione degli ultimi anni, che, considerato che “nel Piano economico finanziario si sosteneva che i miglioramenti economici nel corso di realizzazione dell’opera si sarebbero dovuti primariamente destinare alla riduzione o abbattimento del pedaggio, e i miglioramenti ci sono stati, ad esempio la defiscalizzazione concessa dallo Stato già nel 2015, sarebbe stato opportuno operare con il Cipe per destinare lì le risorse. Peccato che società concedente Cal e società concessionaria Pedemontana della tangenziale hanno tralasciato questo obiettivo. Ma ci chiediamo: Cal, almeno per il 50%, e Pedemontana non sono società regionali? Quindi, di chi è stata la volontà di non procedere verso la gratuità del pedaggio, considerato che un assessore regionale è venuto a dirci che si sarebbe potuta applicare ben prima di adesso?”.

Leggi anche:  Elena Tambini si racconta: da arbitro ad esperta a Balalaika INTERVISTA

Le paratie

Sempre durante la conferenza stampa, Cattaneo ha poi toccato il tema delle paratie. “Fin qui si è ottenuto un grande risultato restituendo alla città il suo lago. Ora bisogna concludere l’opera. Si lavorerà insieme per questo obiettivo”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU