Attilio Fontana, in veste di Presidente di Regione Lombardia, interviene pubblicamente sulla sciagura.

Attilio Fontana sul Boeing 737

“Esprimo, a nome mio, dell’intera Giunta e di tutti i nostri concittadini, il cordoglio per le vittime della sciagura che ha coinvolto i passeggeri di un volo diretto dall’Etiopia in Kenya. A rendere ancor più tragico questo incidente, il fatto che a bordo vi fossero anche otto italiani, tre dei quali lombardi. Bergamschi appartenenti a una Onlus diretti a Nairobi“.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, dopo aver appreso la notizia della sciagura aerea che si è verificata questa mattina.

“A tutte le famiglie le più sentite condoglianze della Regione Lombardia. Contatteremo i congiunti delle vittime lombarde – ha concluso Fontana – per metterci a loro a disposizione garantendo tutto il nostro sostegno.”

Le vittime lombarde

Hanno perso la vita il presidente dell’associazione Africa Tremila Onlus di Bergamo, Carlo Spini, toscano, la moglie e un altro socio bergamasco: Matteo Ravasio, commercialista e tesoriere dell’associazione. I tre erano in viaggio per monitorare un progetto di cooperazione internazionale in Kenya. I progetti dell’associazione coinvolgono infatti 3 continenti e 5 di questi sono in Africa. In Malawi si concentra il maggior numero di interventi dell’associazione, ma ci sono altri progetti in Congo, Eritrea e Kenya, appunto.