Una notte da leoni per i gruppi di Protezione civile e i Vigili del Fuoco della Provincia dopo la bufera sul Comasco di ieri sera, giovedì 9 agosto. Una situazione meteorologica che ha anche fatto saltare la corrente diversi comuni della zona più a sud della Provincia.

Bufera sul Comasco: pianta divelta a Cermenate

Per tutta la nottata hanno avuto il loro bel da fare i Volontari del Lario di Fino Mornasco, attivi in diversi Comuni della Bassa Comasca. Dopo il vento e la pioggia che si sono scatenati a partire dalle 18 di ieri infatti sono arrivate decide di chiamate di emergenza. “Abbiamo avuto circa una ventina di interventi tra allagamenti e alberi caduti – ha spiegato il presidente dell’associazione Luca Pedroncelli – Per la maggior parte siamo intervenuti tra Fino Mornasco, Vertemate con Minoprio, Cassina Rizzardi e Cermenate”.

A BULGAROGRASSO CAMPANILE IN TILT

E proprio a Cermenate i volontari hanno dovuto affrontare uno degli interventi più complessi. In via Montessori infatti una pianta che si trovava all’interno del giardino della scuola è stata sradicata dal vento durante la notte, cadendo sul vialetto che porta all’accesso della struttura. Sul posto è quindi intervenuto un equipaggio dei Volontari del Lario che ha rimosso la pianta che ostruiva l’ingresso all’edificio e rimesso in sicurezza la strada.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU