Secondo successo casalingo per Cantù che stende Pistoia nel posticipo di domenica sera al Pala Banco Desio.

Vittoria meritata

La squadra di coach Marco Sodini, priva dell’infortunato Crosariol, ha preso il largo sin dall’inizio grazie alla solita prestazione positiva di Jaime Smith. E’ stato proprio il playmaker americano a dare la spinta ai biancoblù nel primo quarto, supportato da un Burns esplosivo sui due lati del campo. Alla fine del primo quarto, concluso 26-20 per la Red October, si è intuito che per la formazione di Esposito sarà una partita difficile. E infatti Cantù ha messo il turbo arrivando fino al +14 del secondo quarto con Pistoia brava a rientrare dopo l’intervallo lungo.  I toscani si sono avvicinati fino al -8 poi la Red October ha ripreso in mano la partita e ha chiuso in scioltezza sfondando quota cento. E’ finita 106-85 tra gli applausi del pubblico.

Sette biancoblù in doppia cifra

Ben sette i giocatori canturini in doppia cifra: il migliore è stato Smith (21 punti a 8 assist), poi Burns (17 punti + 15 rimbalzi), Chappell (14 punti, 8 rimbalzi e 10/10 dalla lunetta), Thomas, Ellis e Culpepper (13 punti ciascuno). Pareggiato il conto dei rimbalzi (42-42) con la valutazione  che ha premiato nettamente la Red October (127-78). Chappell impeccabile nei liberi: 10/10.

Leggi anche:  Festa dello sport a Lurate Caccivio

Qualche tafferuglio sulle tribune

Prima dell’inizio della partita c’è stato qualche tafferuglio nella curva occupata dai tifosi di Pistoia. Ma grazie all’intervento delle Forze dell’ordine e degli steward gli animi si sono subito raffreddati. Non sono mancati gli sfottò tra le due curve per via della rivalità tra i tifosi.

Il tabellino

Red October Cantù: Smith 21, Culpepper 13, Cournooh 10, Parrillo 3, Tassone, Maspero 2, Raucci, Chappell 14, Burns 17, Thomas 13, Ellis 13. Coach: Sodini.

The Flexx Pistoia: Della Rosa 2, McGee 10, Barbon, Laquintana 13, Mian 18, Gaspardo 13, Onuoha 2, Bond 4, Magro 3, Diawara 5, Moore 6, Ivanov 9. Coach: Esposito.

Note: spettatori 2720, incasso non comunicato.