Questa mattina, 6 novembre, il Prefetto ha presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica dedicata alla 26esima edizione della Città dei Balocchi, in programma a Como nel periodo tra il 23 novembre 2019 e il 6 gennaio 2020. Riunione che ha avuto esito positivo.

Città dei Balocchi

Nel corso della riunione – alla quale ha preso parte l’assessore alla Sicurezza del Comune di Como Elena Negretti, unitamente ai Responsabili Provinciali delle Forze di Polizia, al Comandante
Provinciale dei Vigili del Fuoco, al Direttore del S.S.U.Em. “118”, al Comandante della Sezione Polizia Stradale, al Comandante della Polizia Locale di Como e a vari rappresentanti del Consorzio
Como Turistica – sono stati accuratamente valutati i contenuti del nuovo piano di sicurezza della manifestazione, che è stato oggetto di opportuna integrazione e riformulazione da parte dell’ente
organizzatore, sulla base delle indicazioni emerse in occasione della precedente riunione del Comitato, tenutasi il 18 settembre scorso.

Dalla Prefettura fanno sapere che “in detto contesto, il Collegio, nel prendere atto con soddisfazione del recepimento delle varie richieste formulate – volte ad ovviare ad alcune criticità emerse in occasione della precedente edizione della Città dei Balocchi – ha acquisiti puntuali elementi conoscitivi in merito alle modalità di svolgimento della manifestazione, con il programma delle varie iniziative previste, ai fini della predisposizione di un adeguato dispositivo di sicurezza, idoneo a garantire il sereno svolgimento dei numerosi eventi in programma”.

Leggi anche:  Villa Carlotta aperture straordinarie in attesa del Natale

Sulla scorta degli elementi acquisiti, il Comitato ha espresso valutazione positiva in ordine alle previste misure di safety e security, nonché dei vari accorgimenti pianificati dall’ente organizzatore, atti a rendere più fluida la presenza del pubblico nelle vie e piazze cittadine, favorendo lo spostamento anche in aree decentrate della kermesse, in modo da valorizzare il carattere “itinerante” della manifestazione.

Positiva valutazione è stata altresì espressa per gli aspetti gestionali di regolazione dei flussi di pubblico nelle aree caratterizzate da maggior richiamo, che avverrà sotto la supervisione
di un congruo numero di operatori addetti, debitamente qualificati. Infine dalla Prefettura hanno sottolineato: “Dal punto di vista della tutela dell’ordine e sicurezza pubblica, si è convenuto
sull’opportunità di attuare il dispositivo già collaudato in occasione dell’ultima edizione della Città dei Balocchi, con una costante e coordinata attività di vigilanza all’interno della città murata, luogo di svolgimento della maggior parte degli eventi in programma”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU