Como ai comaschi annuncia un nuovo presidio. Al centro della loro azione questa volta l’ex reparto geriatrico dell’ospedale Sant’Anna.

Como ai comaschi: “Degrado a Camerlata”

Piazza San Rocco, il parco di via Anzani, i giardini a lago. Ora Camerlata. “Il reparto geriatria del vecchio Sant’Anna, ormai abbandonato, in via Santa Brigida sembra essere il luogo ideale per nascondere agli occhi di tutti, cittadini e turisti, le decine/centinaia di clandestini che dormo a Como. Un luogo ‘isolato’ dove dietro ad un portone di ferro c’è tutto il degrado della nostra città. Ormai è un continuo spostare clandestini di qua e di là, da Val mulini a piazza San Rocco ai giardini al lago al vecchio Sant’Anna – scrivono in una nota stampa i rappresentanti del comitato – I comaschi vedono ed esasperati ci scrivono, si aprono con noi chiedendoci aiuto, spesso volendo mantenere l’anonimato per paura, visto che in quelle vie ci vivono”.

Per questo motivo hanno annunciato un nuovo presidio. L’appuntamento è per venerdì 27 luglio dalle 21.30 alle 23.30 a Camerlata. “Faremo un presidio in piazza Camerlata, angolo via Michelangelo Colonna, e poi un corteo lungo via Santa Brigida e Respaù fino alla sbarra e relativo portone di entrata di questo dormitorio abusivo, fornito di bagni a cielo aperto – prosegue la nota – Questa nostra nuova manifestazione vuole portare all’attenzione delle istituzioni preposte il degrado che assedia Como e pretendiamo da loro risposte concrete: bonifica dell’area vecchio Sant’Anna interessata, chiusura totale della zona dismessa (recinzioni spaccate comprese), controlli massicci con identificazione ed espulsione di clandestini in Como, sicurezza in piazza Camerlata e lungo la via Santa Brigida”.

Leggi anche:  Prima incontro per la rassegna Il Pianeta sta bruciando!

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU